Dove vivi potrebbe farti male alle ossa
Salute

Dove vivi potrebbe farti male alle ossa

I fattori di rischio per l'osteoporosi includono essere una femmina, avere più di 50 anni, fumare, assumere caffeina, mancanza di esercizio fisico, una dieta priva di vitamina D e calcio e consumo di alcol. Ma sapevi dove vivi potrebbe anche giocare un ruolo nel tuo rischio di osteoporosi?

Se vivi in ​​una città frenetica, hai maggiori probabilità di sviluppare l'osteoporosi rispetto a chi vive in periferia o nelle zone rurali. Perché? Perché le città tendono ad avere un inquinamento più elevato.

Uno studio pubblicato su The Lancet Planetary Health ha rilevato che l'inquinamento potrebbe aumentare il rischio di fragilità ossea e osteoporosi.

I ricercatori hanno esaminato i dati di ammissione in ospedale di oltre 9,2 milioni di partecipanti a Medicare tra il 2003 e il 2010. I ricercatori hanno scoperto che anche il minimo aumento del particolato nell'aria potrebbe aumentare il rischio di fragilità delle ossa tra gli anziani. I più grandi effetti sono stati osservati tra coloro che vivono in famiglie a basso reddito.

Inoltre, i dati di follow-up a otto anni di 692 adulti di mezza età a basso reddito della Boston Area Community Health / Bone Survey hanno rivelato che vivono in le aree con il particolato più alto e il carbonio nero nell'aria hanno livelli più bassi di ormoni legati al calcio e alle ossa e una maggiore riduzione della densità ossea rispetto a quelli esposti a livelli più bassi di inquinamento.

Sono necessarie ulteriori ricerche per convalidare il scoperte ma finora questo è il primo del suo genere a scoprire un legame tra inquinamento e densità ossea inferiore.

Anche se il legame tra salute ossea e inquinamento non è completamente compreso, i ricercatori ritengono che potrebbe essere un collegamento simile a quello si trova nei fumatori e nell'osteoporosi. Il fumo riduce gli ormoni ossei e la densità ossea insieme alle fratture ossee.

Anche se è incredibilmente difficile evitare completamente l'inquinamento, l'autrice Diddier Prada ha alcuni suggerimenti per ridurre l'esposizione. Ha affermato: "Le persone dovrebbero usare filtri dell'aria personali, ma siamo convinti che la soluzione migliore stia lavorando a politiche sull'aria pulita, riducendo le concentrazioni di particolato atmosferico e i limiti medi annuali, che si rifletteranno in una migliore salute umana e costi ridotti nell'assistenza sanitaria "Un altro trucco potrebbe essere quello di rallentare quando si corre e andare in bicicletta all'aperto, così i polmoni non assorbono tanta aria inquinata.

È anche importante lavorare per proteggere le ossa e mantenerle forti. Per fare questo, dovresti mangiare sano, andare all'aria aperta per assumere vitamina D, fare esercizio fisico regolarmente, non fumare, evitare o limitare caffeina e alcol, parlare con il medico e conoscere il rischio di osteoporosi e sottoporsi a screening.

I pericoli del colesterolo alto che non conoscevi
La vitamina B può ridurre il rischio di ictus

Lascia Il Tuo Commento