Cos'è un'embolia arteriosa? Cause, sintomi e trattamento
Salute

Cos'è un'embolia arteriosa? Cause, sintomi e trattamento

Un'embolia arteriosa è un coagulo di sangue che è stato alloggiato nel sistema sanguigno arterioso, il principale sistema circolatorio per il rilascio di sangue ossigenato. Questo può limitare il flusso sanguigno vitale nei tessuti e negli organi praticamente ovunque nel corpo. Tuttavia, i coaguli di sangue nel sistema circolatorio arterioso tendono a influenzare le braccia, le gambe oi piedi nella maggior parte dei casi.

Se il tessuto cellulare è privo di ossigeno per un lungo periodo di tempo, causerà danni ai tessuti e cellule morte nella zona colpita. I coaguli di sangue arterioso sono considerati un'emergenza medica e richiedono un'attenzione immediata.

Un coagulo di sangue (trombo) non solo limita il flusso sanguigno, ma ha anche il potenziale di separarsi formando emboli; un coagulo di sangue fluttuante con la possibilità di bloccare altrove il rifornimento di sangue.

Quali sono le cause e i fattori di rischio di un'embolia arteriosa?

La formazione di un coagulo di sangue tende a iniziare con il danno dei vasi sanguigni. Quando ciò accade, il corpo tenta di provare a riparare questo danno reclutando vari fattori e componenti della coagulazione che coprono temporaneamente l'area danneggiata, in modo che possa verificarsi il processo di guarigione. Tuttavia, in alcuni casi, questi prodotti della coagulazione possono accumularsi in eccesso, causando loro di ostacolare il flusso sanguigno.

I coaguli di sangue possono anche essere creati nel cuore in caso di aritmia cardiaca. In questo scenario, il cuore non batte nella sua normale forma ritmica, il che fa sì che il sangue si accumuli in una delle sue camere. Quando ciò accade, il sangue inizierà a coagulare formando un coagulo di sangue. La complicazione più preoccupante con i coaguli di sangue è il loro potenziale di viaggiare verso il cervello o il cuore, causando rispettivamente una ictus o un infarto.

Una condizione chiamata aterosclerosi è anche un causa principale della formazione di coaguli di sangue (trombi) a causa di un accumulo di colesterolo placca che riveste i vasi sanguigni. Quando si verifica un accumulo significativo della placca, specialmente nei vasi sanguigni che alimentano i muscoli cardiaci, il sangue non può circolare in modo efficiente a causa della ridotta espansione e contrazione dei vasi sanguigni. Il problema più preoccupante, tuttavia, è l'improvvisa formazione di trombi o coaguli di sangue nei punti di soffocamento aterosclerotici. Quando questo si verifica nei vasi cardiaci, si verificherà a breve un infarto.

Ci sono anche molte condizioni genetiche che aumentano il rischio di sviluppo di coaguli di sangue come carenza di fattore V Leiden, carenza di proteina S e carenza di proteina C. Esistono anche diversi farmaci che possono promuovere un ambiente di coagulazione.

I fattori di rischio per lo sviluppo di embolia arteriosa includono:

  • Ipertensione
  • Diabete
  • Aumento dei lipidi nel sangue - LDL alto, basso HDL
  • Tabacco da fumo
  • Stile di vita sedentario
  • Obesità
  • Invecchiamento
  • Conta piastrinica aumentata
  • Forame ovale pervio - una condizione cardiaca congenita
  • Fibrillazione atriale
  • Stenosi mitralica - correlata a febbre reumatica ed endocardite
  • Patologia cardiaca
  • Chirurgia recente

Sintomi di embolia arteriosa

I sintomi dell'embolia arteriosa varieranno a seconda dell'area del corpo interessata. I sintomi possono iniziare rapidamente o lentamente a seconda delle dimensioni dell'ostruzione e della quantità di flusso sanguigno bloccata. I sintomi comuni di un'embolia arteriosa nel corpo tendono a coinvolgere il dolore e una temporanea diminuzione della funzione d'organo. Di seguito sono riportati alcuni sintomi più specifici a seconda della regione interessata.

Segni e sintomi di embolia arteriosa dipendono dalla posizione. Questi possono includere:

  • Embolia negli arti : Debolezza, crampi, cambiamento nel colore della pelle, sensazione di intorpidimento e sensazione di formicolio e dolore nella zona interessata.
  • Embolia nell'arteria coronaria del cuore : Dolore al petto, nausea, vomito, sudorazione, dolore che si irradia al braccio sinistro associato all'ansia.
  • Embolus nel cervello : perdita temporanea o permanente della funzione relativa alla regione del cervello interessata. Ciò può includere la capacità di muoversi, pensare, parlare e toccare.
  • Embolus nei vasi sanguigni addominali : Dolore addominale dopo i pasti che si risolve in poche ore.

Come diagnosticare embolia arteriosa?

Una volta documentati i sintomi di una possibile embolia arteriosa, verranno richiesti ulteriori test per dimostrare che si è verificato un coagulo di sangue. Ciò consentirà ai medici di usare tranquillamente terapia anticoagulante e farmaci. Di seguito sono riportati i test utilizzati per determinare eventuali cause alla base di trombosi o embolia e per confermare l'eventuale ostruzione del flusso ematico:

  • Ecografia Doppler
  • Ecografia
  • Ecografia transesofagea (TEE)
  • Arteriografia
  • Angiografia
  • Risonanza magnetica (MRI)
  • Tomografia computerizzata (CT)
  • Esami del sangue - Ricerca di biomarcatori di danno cellulare come enzimi cardiaci
  • Colture ematiche
  • Elettrocardiografia (ECG / EKG)
  • Angioscopia

I test diagnostici vengono utilizzati insieme alla presentazione clinica per raggiungere una diagnosi definitiva.

Trattamento dell'embolia arteriosa

Il trattamento comporterà il controllo dei sintomi e il miglioramento del flusso sanguigno bloccato, con la speranza di ripristinare completamente l'afflusso di sangue nell'area interessata. Gli emboli arteriosi sono di solito una situazione di emergenza e richiedono un trattamento immediato, poiché le possibilità di successo diminuiscono più a lungo si aspetta.

I farmaci includono:

  • Anticoagulanti: include warfarin ed eparina.
  • Antiplatelet: include aspirina e clopidogrel
  • Trombolitici: come streptochinasi.
  • Antidolorifici
  • Vasodilatatori

Le procedure chirurgiche includono:

  • Bypass arterioso: crea una seconda fonte di rifornimento di sangue nella regione interessata.
  • Embolectomia: rimuove direttamente il coagulo
  • Angioplastica: eseguito tramite cateterizzazione con palloncino con o senza posizionamento dello stent.

È possibile prevenire l'embolia arteriosa?

Vivere uno stile di vita sano e fermare le cattive abitudini che influenzano la salute sarà la migliore forma di prevenzione emboli arteriosi. Mentre questo è vero per la maggior parte delle persone, ci sono alcuni casi in cui il rischio di sviluppo di embolia arteriosa rimane alto, come visto in quelli con una predisposizione genetica alla coagulazione del sangue e quelli con aritmie uncontrol. Se sei considerato un paziente ad alto rischio, il tuo medico probabilmente prescriverà un anticoagulante o un farmaco antiaggregante a lungo termine.

Complicazioni di embolia arteriosa

  • Infarto miocardico (infarto)
  • Attacco ischemico transitorio (TIA)
  • Corsa
  • Necrosi tissutale e cancrena
  • Diminuzione o perdita temporanea o permanente della funzione
  • Shock settico - osservato in caso di embolia settica a causa di un'infezione

Prognosi di embolia arteriosa

La posizione di l'embolia arteriosa determinerà quanto bene farà il paziente dopo che si è verificato. Il tempo necessario per ricevere un trattamento dopo l'insorgenza del sintomo del coagulo di sangue è fondamentale per migliorare la prognosi, con un tempo migliore. Inoltre, nonostante il corretto trattamento e la risoluzione di un attacco embolico arterioso, può ripresentarsi nonostante tutti gli sforzi.

Schizofrenia, disturbo bipolare e depressione maggiore condividono fattori di rischio genetici: Studio
Il tuo corpo si sta disperando?

Lascia Il Tuo Commento