Cosa causa dolore al fegato?
Organi

Cosa causa dolore al fegato?

Determinare cosa causa dolore al fegato può essere difficile, considerando che il cervello percepisce il dolore addominale da molti organi in quello che gli esperti chiamano un modo "mal definito". Tuttavia, i progressi della medicina hanno aiutato la comunità medica a comprendere meglio cosa causa dolore al fegato.

La ricerca ci dice che i recettori del dolore del fegato si trovano sulla superficie dell'organo e la pressione che una persona prova quando è probabile che il dolore al fegato provenga da una capsula che copre l'organo. Il dolore si sente solitamente nella parte superiore destra dell'addome. Spesso, le persone che soffrono di disagio lamentano il dolore subito sotto la gabbia toracica. Non importa quali siano le cause del dolore nel fegato, la condizione di solito comporta gonfiore, infiammazione o ingrossamento del fegato. Il trauma può portare a dolore al fegato, ma alcune cause di dolore al fegato possono essere collegate a vari disturbi.

Le persone spesso confondono il dolore al fegato con altri dolori addominali, ma ancora una volta, il dolore al fegato effettivo è rappresentato dal disagio nell'addome superiore destro. Ci sono ancora alcune situazioni in cui il dolore del quadrante superiore destro è causato da calcoli biliari o pancreatite. È importante consultare un medico per ottenere una valutazione corretta.

Quali sono le cause del dolore nell'area del fegato?

Le cause del dolore al fegato continuano a essere studiate e, purtroppo, le statistiche mostrano che le malattie del fegato sono un problema comune. L'American Liver Foundation stima che una persona su 10 sia colpita da una malattia del fegato.

Il fegato è uno dei più grandi organi del corpo e svolge una funzione importante. Converte i nutrienti dalla nostra dieta in sostanze che il corpo può utilizzare o conservare. Il fegato raccoglie anche sostanze tossiche e aiuta a liberare tali sostanze dal corpo. Quando il fegato è sotto sforzo per qualsiasi motivo, può essere molto scomodo e pericoloso.

Ecco uno sguardo ravvicinato alle diverse cause potenziali del dolore al fegato:

Cirrosi

Questa è una condizione che si verifica quando il fegato le cellule e i tessuti si deteriorano, influenzando la funzione dell'organo. Un'infezione virale o un consumo eccessivo di alcol può portare alla cirrosi. Anche l'epatite B, C e D è stata associata a cirrosi epatica.

Cancro al fegato

Un tumore al fegato può causare dolore nella zona addominale. Lo screening medico di solito lo rileva. Il dolore è spesso costante e noioso, ma a volte può essere un dolore acuto. Le percentuali di carcinoma epatico sono in aumento negli Stati Uniti a causa dell'aumento dei casi di cirrosi causata da epatite C e da steatosi epatica non alcolica. C'è un cancro che può svilupparsi nei dotti del fegato chiamato colangiocarcinoma.

Malattia del fegato grasso

Ciò è causato da un accumulo di troppo grasso nelle cellule del fegato e solitamente è il risultato di una dieta povera. La malattia del fegato grasso causa dolore? La risposta è sì, ma in molti casi il dolore è lieve. La condizione include molti altri sintomi spiacevoli, tra cui affaticamento, perdita di appetito e persino confusione. L'abuso di alcol può portare a malattie del fegato grasso, ma può anche causare infezioni, tossine e obesità.

Cisti di fegato

Quando il liquido si accumula nel fegato, si può formare una cisti. Il dolore si verifica solo quando la cisti è cronica. Il disagio è solitamente sentito nella parte superiore dell'addome e nella punta della spalla destra. La causa esatta è sconosciuta.

Emocromatosi

Questo accade quando i depositi di ferro eccessivi danneggiano il fegato insieme ad altri organi. L'emocromatosi può portare a epatite e cirrosi fatali.

Morbo di Wilson

L'eccessiva formazione di rame nel fegato causa la malattia di Wilson. È una malattia incurabile che può causare molte complicazioni di salute.

Milza ingrossata

Quando il fegato presenta infezioni, la milza può ingrandirsi. Ciò mette sotto pressione il fegato.

Sindrome di Reye

Questa è una condizione rara e grave che porta a gonfiore nel fegato e nel cervello. Il più delle volte colpisce bambini e adolescenti che hanno avuto un'infezione virale come l'influenza o la varicella. Confusione, convulsioni e perdita di coscienza sono stati vissuti con la sindrome di Reye. Secondo la Mayo Clinic, l'aspirina è stata collegata a questa sindrome. I bambini che guariscono dai sintomi simil-influenzali o dalla varicella non devono assumere l'aspirina

Epatite

Esistono diversi tipi di epatite, ma generalmente si riferisce all'infiammazione del fegato. È spesso causato da un'infezione virale, ma può anche essere il risultato di ingerire tossine, di bere troppo alcol o il risultato di assumere determinati farmaci. I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) riferiscono che circa 4,4 milioni di americani hanno l'epatite cronica e molte più persone non si rendono nemmeno conto di avere la condizione.

Eccessivo consumo di alcol

L'eccessivo consumo di alcol è stato a lungo legato al fegato i problemi. Col passare del tempo, i forti bevitori possono sperimentare cicatrici e cirrosi insieme a molti sintomi visibili tra cui affaticamento, scarso appetito, accumulo di liquidi nell'addome e nelle gambe, pelle di colore giallo (ittero), vasi sanguigni simili a ragni rossi sulla pelle, impotenza e confusione Quando la cirrosi progredisce fino alla malattia epatica allo stadio terminale, può essere necessario un trapianto di fegato.

Occlusione dell'arteria epatica

Un blocco nel flusso di sangue attraverso l'organo epatico. Può essere causato da trombosi, un coagulo di sangue dovuto a disturbi da ipercoagulabilità, aterosclerosi grave o vasculite. Può anche essere il risultato di un embolo, che è un coagulo di sangue fluttuante che viaggia da un'altra parte del corpo e si deposita nella vascolarizzazione epatica. I sintomi si presentano solitamente quando si verifica un danno cellulare a causa di una limitata fornitura di sangue. I sintomi possono includere quadrante superiore destro, febbre, nausea, vomito e ittero.

Trombosi venosa portale

Si verificano a causa del blocco della vena porta: la vena che fornisce sangue al fegato dalla milza, dallo stomaco, dal pancreas, e intestini. Questo blocco causa un aumento della pressione nella vena porta, chiamata ipertensione portale, che può causare l'allargamento della milza. Queste vene dilatate possono sanguinare copiosamente. Il blocco della vena porta può anche portare all'accumulo di liquidi nell'addome.

Ascesso epatico pirogeno

Una tasca di pus che si forma nel fegato a causa di un'infezione batterica. Il pus è composto da globuli bianchi e cellule morte che si formano in genere quando il tuo corpo combatte un'infezione. Normalmente, il corpo drena l'infezione, ma nel caso di un ascesso, il pus si raccoglie in una tasca all'interno del fegato. Gli ascessi sono solitamente accompagnati da gonfiore e infiammazione e possono causare dolore e gonfiore nell'addome. Gli ascessi piogeni del fegato possono essere fatali e devono essere trattati immediatamente.

Colestasi

Una condizione in cui il flusso della bile (fluido digestivo prodotto dal fegato) è compromesso in qualche punto tra le cellule del fegato e un segmento dell'intestino. La bile viene successivamente assorbita dall'organismo anziché essere espulsa nel sistema digestivo, portando ad un aumento della bilirubina della sostanza nel flusso sanguigno. I sintomi della colestasi comprendono ittero, urine scure, feci chiare e prurito generalizzato.

Cisti epatiche

Un evento relativamente comune nel fegato ma può essere un segno di un problema di salute più serio. Le cisti sono sacche a parete sottile riempite con aria, fluido o materiale semisolido. I sintomi dipendono generalmente dalla causa e possono includere gonfiore, dolore nell'addome in alto a destra, nausea, vomito, ittero e scarso appetito.

Il dolore a carico del fegato può essere trattato a seconda della causa. In molti casi, verrà esaminata la dieta di un paziente. Il fegato ha una certa capacità di riparare se stesso se siamo gentili con esso. La ricerca sui fegati dei topi ha dimostrato che proteine ​​inadeguate possono portare a una diminuzione del volume epatico e che un'adeguata aggiunta di proteine ​​alla dieta può invertire alcuni danni.

I cambiamenti dello stile di vita, come perdere peso e abbassare il colesterolo, sono buoni modi per proteggere il tuo fegato. Mentre alcune persone possono essere consigliate di assumere farmaci per trattare il dolore al fegato, è consigliabile non auto-medicare. Ad esempio, gli antidolorifici da banco come il paracetamolo possono reagire negativamente nelle persone con problemi al fegato.

I pazienti con sclerosi multipla presentano livelli più elevati di batteri intestinali pro-infiammatori: Studio
La nuova app può prevedere se morirà dopo un trapianto di fegato

Lascia Il Tuo Commento