I problemi della vista aumentano il rischio di disoccupazione, povertà e problemi di salute mentale: Studio
Organi

I problemi della vista aumentano il rischio di disoccupazione, povertà e problemi di salute mentale: Studio

I problemi della vista sollevano il rischio di disoccupazione, povertà e problemi di salute mentale, secondo un recente studio. La ricercatrice Mary Frances Cotch ha dichiarato: "La nostra attenzione si è concentrata principalmente sulla grave perdita della vista e sul trattamento delle malattie dell'occhio che la causano. Questo studio sta dicendo che probabilmente non dovremmo aspettare fino a quel momento poiché le persone con lievi perdite visive sono state colpite dalle loro condizioni. "

I ricercatori hanno esaminato oltre 112.000 volontari nel Regno Unito con un'età media di 57 anni.

Meno dell'1% dei volontari era cieco o aveva una visione gravemente limitata, mentre il 23% aveva una visione limitata in uno o entrambi gli occhi. Il dott. Radeep Ramulu, professore associato di oftalmologia alla School of Medicine della Johns Hopkins University, ha affermato che "una visione povera può riflettere la malattia degli occhi, la necessità di occhiali o la necessità di occhiali migliori" per queste persone.

Circa il 3% di i partecipanti erano nella fascia media intorno alla soglia legale per la guida, il che significa che potevano guidare ma hanno comunque incontrato alcune difficoltà associate alla scarsa visione nella vita di tutti i giorni.

I soggetti con problemi di vista erano 1,6 volte più probabilità di essere disoccupati, 1,2 volte più probabilità di avere un lavoro definito come "stato inferiore", 1,2 volte più probabilità di vivere da solo, e 1,1 volte più probabilità di avere problemi di salute mentale.

Ramulu ha spiegato, "Chi ha bisogno di occhiali può essere più probabile che sia disoccupato perché non hanno i soldi per comprare gli occhiali, mentre quelli con una visione povera che non possono essere riparati possono essere disoccupati perché non hanno una visione sufficiente per lavorare. "

Ramulu ha spiegato che l'associazione tra la visione guarisce lo stato di occupazione e di salute mentale è duplice. Chi è disoccupato o affronta problemi di salute mentale è meno propenso a cercare cure oculistiche. D'altra parte, coloro che hanno una visione povera possono avere maggiori probabilità di diventare disoccupati e sviluppare problemi di salute mentale a causa della loro scarsa visione.

Ramulu suggerisce che controlli oculistici regolari possono aiutare a ridurre il rischio di questi problemi. Il ricercatore ha anche sottolineato la necessità di un maggiore accesso agli esami oculistici annuali.

La perdita della vista e la connessione della salute mentale

Uno studio ha rilevato che le persone affette da problemi alla vista hanno il doppio delle probabilità di sviluppare depressione, rispetto a quelle con visione normale. Il dott. Michael Ascher, professore associato di psichiatria presso la Perelman School of Medicine di Penn, ha dichiarato: "Ciò di cui stiamo parlando non è nuovo, ma non è mai stato al centro della comunità psichiatrica. Vogliamo usare le nostre osservazioni per iniziare il dialogo. "

I problemi della vista possono essere un effetto secondario dei trattamenti psichiatrici. Alcuni antidepressivi possono portare a una visione offuscata, mentre gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI) possono causare la dilatazione delle pupille, compromettendo la qualità della visione.

Dr. Ascher ha aggiunto: "I pazienti depressi hanno meno probabilità di seguire un trattamento medico o apportare modifiche allo stile di vita per limitare la perdita visiva, come smettere di fumare o ridurre il consumo di alcol o fare uno sforzo per esercitare. Come medici, abbiamo bisogno di porre le domande per identificare questi problemi prima che la salute del paziente sia ulteriormente compromessa e si completi la perdita della vista, e la depressione del paziente potenzialmente peggiora. La depressione non trattata o problemi di sostegno familiare possono ostacolare il trattamento di malattie più gravi. "

Dr. Ascher e il suo team hanno avuto le seguenti raccomandazioni per i loro colleghi medici professionisti. Parla ai pazienti ciechi e ipovedenti quando entrano in clinica, salutali alla porta e scortali permettendo loro di afferrare il gomito, descrivere la stanza e continuare a parlare con il paziente anche se non ti guardano direttamente.

Ascher ha inoltre aggiunto: "Al posto di un membro della famiglia o di un supporto esterno, questo spesso ricade sul clinico. Ad esempio, molti pazienti ipovedenti si affidano al loro senso del tatto per identificare i loro farmaci. Se un farmaco generico viene sostituito dalla farmacia, potrebbe causare confusione e conseguenze potenzialmente dannose per il paziente. "

Questo esercizio delicato aiuta a migliorare la memoria?
Yoga e meditazione trovati per dimostrare la salute del corpo-mente a livello fisiologico

Lascia Il Tuo Commento