Ritenzione urinaria: cause, sintomi e suggerimenti diagnostici
Salute

Ritenzione urinaria: cause, sintomi e suggerimenti diagnostici

Quelli con ritenzione urinaria soffrono dell'incapacità di svuotare completamente la vescica. Mentre di solito possono ancora andare in bagno, spesso sentono di aver conservato l'urina nonostante l'escrezione il più possibile.

La ritenzione urinaria acuta si verifica all'improvviso e dura solo poco tempo. La ritenzione urinaria cronica, d'altra parte, può essere di lunga durata ed è probabilmente causata da una condizione medica. Le varianti acute possono essere potenzialmente pericolose per la vita, causando grande disagio o dolore e richiedono un trattamento medico immediato. Le varianti croniche della condizione consentono una piccola quantità di produzione di urina, portando i pazienti a sentire di non aver completamente svuotato le vesciche.

La ritenzione urinaria è più comune negli uomini rispetto alle donne. Gli uomini tra i 40 e gli 83 anni hanno un'incidenza complessiva di 4,5-6,8 per 1000 uomini. Questa incidenza aumenta man mano che gli uomini invecchiano, con uomini di età pari o superiore a 70 anni con un'aumentata probabilità di sviluppare il disturbo (100-300 per 1000 uomini). Si ritiene che questa correlazione sia correlata alla prostata.

Come è causata la ritenzione urinaria?

Ostruzione dell'uretra

Blocco di qualsiasi tipo nell'uretra può prevenire la normale emissione di urina.

  • Iperplasia prostatica benigna - Si sviluppa comunemente negli uomini tra i 50 e i 60 anni ed è dovuto all'allargamento della ghiandola prostatica. Questa condizione non è cancerosa. La prostata fa parte del sistema riproduttivo maschile e circonda l'uretra al collo della vescica. A causa di questa posizione anatomica, può facilmente restringere il flusso di urina quando la prostata si allarga.
  • Stenosi uretrale - Un restringimento o chiusura dell'uretra. Può essere causato da infiammazione e tessuto cicatriziale da chirurgia, prostatite, cicatrizzazione dopo una lesione al pene o al perineo (l'area tra l'ano e gli organi sessuali) o chirurgia per iperplasia prostatica benigna e cancro alla prostata.
  • Pietre del tratto urinario - Si formano dallo sviluppo di cristalli che si formano nell'urina, accumulandosi sulle superfici interne dei reni, degli ureteri o della vescica. Una volta che una pietra si è formata, ha la capacità di viaggiare a valle verso qualsiasi sito nel tratto urinario, causando l'ostruzione.
  • Cystocele - Iniettando la vescica nella vagina. Questa condizione si verifica quando i muscoli e i tessuti di supporto tra la vescica e la vagina di una donna si indeboliscono e si allungano. Questa posizione anormale può premere e pizzicare l'uretra.
  • Rettocele - Un rigonfiamento del retto nella vagina. Si verificano per un motivo simile a un cistocele, ma è dovuto all'indebolimento dei muscoli e dei tessuti di supporto tra il retto e la vagina.
  • Stitichezza - Avere meno di tre movimenti intestinali alla settimana, portando a feci dure che sono secche e difficile da superare, causando sensazioni di gonfiore o distensione dell'addome. Avere feci dure nel tratto intestinale può spingere contro la vescica e l'uretra, facendola pizzicare.
  • Tumori e cancri - Avere una crescita incontrollata delle cellule può espandersi gradualmente e ostruire il flusso delle urine.

Problemi nervosi

I muscoli che controllano la vescica e i vari sfinteri possono essere compromessi da problemi ai nervi. Normalmente, un segnale viene inviato dal cervello lungo il midollo spinale e termina a destinazione dove si verifica una contrazione muscolare, e nei casi della vescica, consente di espellere l'urina. Se c'è un problema con questa catena, a livello del cervello o in qualsiasi nodo nervoso o nodo nervoso, può portare all'incapacità della vescica di spingere fuori l'urina. I nervi danneggiati possono anche impedire alla vescica di rilassarsi, limitando la quantità di urina che può riempirlo. Cause comuni di problemi nervosi includono ictus, sclerosi multipla e infezioni del cervello o del midollo spinale

Farmaci

Diversi farmaci da prescrizione e da banco possono causare ritenzione urinaria interferendo con i segnali nervosi la prostata e / o la vescica. Classi di farmaci comuni che possono causare questo includono antistaminici, anticolinergici, antidepressivi triciclici e vari altri farmaci coinvolti in decongestionamento, sollievo dal dolore e prevenzione di convulsioni.

Muscoli della vescica indeboliti

Man mano che invecchiamo, i muscoli della vescica diventano progressivamente più deboli. Questo presenta un problema per lo svuotamento totale della vescica, con conseguente ritenzione urinaria.

I sintomi di ritenzione urinaria

I sintomi di ritenzione urinaria acuta includono quanto segue e richiedono l'intervento medico immediato:

  • Incapacità di urinare
  • Doloroso, urgente necessità di urinare
  • Dolore o disagio nell'addome inferiore
  • Gonfiore / distensione dell'addome inferiore

I casi cronici di ritenzione urinaria possono passare inosservati per un po 'di tempo. Questo è spesso dovuto al fatto che i suoi sintomi non vengono immediatamente riconosciuti dal paziente. I sintomi della ritenzione urinaria cronica possono includere:

  • Urinare la frequenza urinaria circa otto o più volte al giorno
  • Difficoltà a iniziare un flusso di urina
  • Un flusso di urina debole o interrotto
  • Urgente necessità di urinare con scarso successo quando si cerca di urinare
  • Sentire la necessità di urinare dopo aver terminato la minzione
  • Dolore lieve e costante nel basso ventre e nel tratto urinario

Come diagnosticare la ritenzione urinaria

La causa della ritenzione determinerà come è diagnosticato Tuttavia, ci sono vari criteri che vengono utilizzati in entrambi gli scenari.

Il primo sarà l'esame fisico. Il medico proverà a valutare i motivi per cui potrebbero verificarsi sintomi correlati all'ostruzione urinaria come dolore addominale e distensione. Una volta che la diagnosi è stata isolata nella regione delle vie urinarie, sarà ottenuta una misurazione residua post-vuoto

Un test di misurazione residuo post-sinistro misura la quantità di urina rimasta nella vescica dopo la minzione. È fatto da un tecnico appositamente addestrato che esegue l'ecografia della vescica in un ufficio del fornitore di assistenza sanitaria. Questa procedura può essere eseguita senza anestesia.

I seguenti sono test aggiuntivi che possono essere ordinati per ottenere più dati sull'ostruzione urinaria:

Cistoscopia: Uno strumento a forma di tubo chiamato cistoscopio viene usato per guardare all'interno del vescica. L'anestesia locale viene spesso utilizzata e può essere eseguita in regime ambulatoriale. Questo può aiutare nella diagnosi delle strutture uretrali.

TC scans: In grado di dare uno sguardo dettagliato a tutte le strutture del tratto urinario. Può essere fatto come una procedura ambulatoriale da un radiologo. Le scansioni TC possono aiutare a diagnosticare la pietra del tratto urinario, i tumori e gli anormali sacchi pieni di liquido chiamati cisti.

Test urodinamici: Include una varietà di procedure che esaminano quanto bene la vescica e l'uretra immagazzinano e rilasciano l'urina. Questi test possono includere uroflowmetry, misurando la quantità di urina e portata; studi del flusso di pressione, che misurano pressione della vescica necessaria per urinare; e l'urodinamica video, usando raggi X o ultrasuoni per creare immagini in tempo reale della vescica durante il processo di riempimento e svuotamento della vescica.

La fibromialgia, la sindrome da stanchezza cronica può essere migliorata con vitamina B12 e acido folico: Studio
Le pietre del tratto urinario aumentano il rischio di ictus ischemico ed emorragico: studio

Lascia Il Tuo Commento