L'apnea ostruttiva del sonno non trattata aumenta il rischio di ipertensione resistente
Salute

L'apnea ostruttiva del sonno non trattata aumenta il rischio di ipertensione resistente

L'apnea ostruttiva del sonno non trattata aumenta il rischio di ipertensione che è resistente ai farmaci. Lo studio ha coinvolto pazienti con fattori di rischio cardiovascolare o malattia cardiaca accertata e apnea ostruttiva del sonno moderata o grave. Ai partecipanti è stato prescritto uno dei tre farmaci per trattare l'ipertensione, compreso un diuretico. I ricercatori hanno scoperto che la pressione sanguigna elevata e resistente era quattro volte maggiore nei pazienti con apnea notturna grave, rispetto a quelli con apnea notturna moderata.

Il primo autore Harneet Walia ha dichiarato: "I nostri risultati suggeriscono che un'apnea ostruttiva del sonno grave contribuisce a controllo della pressione sanguigna nonostante l'uso di farmaci aggressivi. Questo è un risultato importante dal punto di vista clinico poiché un controllo insufficiente della pressione arteriosa nei pazienti che assumono più farmaci antipertensivi li rende particolarmente vulnerabili a un aumento del rischio cardiovascolare. "

Il Presidente dell'Accademia Americana della Medicina del Sonno Dr. Timothy Morgenthaler ha aggiunto:" Alto sangue la pressione che è resistente al trattamento con i farmaci è un forte segnale di avvertenza per la presenza di apnea ostruttiva del sonno, una malattia cronica che aumenta il rischio di malattie cardiache e ictus. Oltre un terzo dei pazienti con ipertensione e quasi otto su 10 pazienti con ipertensione resistente al trattamento hanno apnea ostruttiva del sonno. Le persone che hanno la pressione alta dovrebbero parlare con un medico del loro rischio di apnea del sonno. "

I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) hanno stimato che 36 milioni di americani soffrono di ipertensione non ben gestita, il che li mette in rischio per problemi cardiovascolari, tra cui infarto. L'American Academy of Sleep Medicine riferisce che l'80% dei pazienti con ipertensione resistente ai farmaci ha anche un'apnea nel sonno.

Dr. Walia ha aggiunto: "Anche sotto la cura di un cardiologo seguendo le linee guida nazionali per il trattamento del rischio cardiovascolare e dei regimi terapeutici completi, i severi livelli di apnea ostruttiva del sonno rispetto a un livello moderato di OSA sembrano contribuire al controllo subottimale della pressione arteriosa."

Il trattamento dell'apnea nel sonno può abbassare la pressione sanguigna difficile da controllare

La ricerca ha rilevato che i pazienti con una pressione arteriosa difficile da controllare possono trarre beneficio dal trattamento dell'apnea ostruttiva del sonno. Il trattamento standard per l'apnea notturna comprende il dispositivo CPAP (positivo per le vie aeree positive), che è una maschera facciale indossata durante la notte per garantire che non vi siano interruzioni della respirazione. Molte ricerche hanno trovato un collegamento tra apnea ostruttiva del sonno e ipertensione.

Lo studio aveva partecipanti che utilizzavano un dispositivo CPAP per 12 settimane in cui i ricercatori hanno visto riduzioni della pressione arteriosa diastolica e miglioramento della pressione arteriosa notturna complessiva. Miguel-Angel Martinez-Garcia ha dichiarato: "La prevalenza dell'apnea notturna nei pazienti con [alta pressione sanguigna] resistente è molto alta. Questo trattamento [apnea del sonno] aumenta la probabilità di recuperare il normale schema della pressione sanguigna notturna. "

I ricercatori suggeriscono che i pazienti con ipertensione resistente ai farmaci dovrebbero sottoporsi a test del sonno per escludere l'apnea ostruttiva del sonno come causa potenziale.

Dr. Gregg Fonarow, portavoce della American Heart Association, ha aggiunto: "Quasi tre pazienti su quattro con elevata pressione [alta pressione sanguigna] hanno un'apnea ostruttiva del sonno e questa apnea notturna può contribuire alla difficoltà di controllare il sangue pressione in questi pazienti. "

Rimedi per l'apnea del sonno e consigli per la prevenzione

L'apnea notturna è una condizione in cui una persona smette di respirare per tutta la notte. L'apnea del sonno non solo contribuisce all'ipertensione, ma può causare stanchezza durante il giorno e persino mal di testa e dolore alla mandibola. Un dispositivo CPAP è un modo efficace di trattamento per l'apnea del sonno, ma ci sono anche abitudini di vita che possono ulteriormente aiutare a trattare l'apnea del sonno e anche a ridurlo notevolmente.

Ad esempio, l'apnea notturna è più comune tra le persone in sovrappeso o obese. Mantenere un peso sano può aiutare a trattare l'apnea notturna. Inoltre, l'esercizio fisico regolare può aiutare ad aiutare i sintomi dell'apnea notturna.

Ridurre l'assunzione di alcol o l'uso di ausili per il sonno può anche migliorare l'apnea del sonno, poiché entrambi funzionano come sedativi e tranquillanti, consentendo ai muscoli nella parte posteriore del

Un altro trucco è quello di evitare di dormire sulla schiena e optare invece per la tua parte.

Infine, non fumare e cerca di mantenere i passaggi nasali aperti tutta la notte. È stato riscontrato che il fumo peggiora l'apnea del sonno e uno spray nasale per soluzione fisiologica può aiutare ad aprire i passaggi nasali.

Sindrome di Leriche (malattia occlusiva aortoiliaca): cause, sintomi, diagnosi e trattamento
Fai una cosa semplice per proteggere il tuo cuore

Lascia Il Tuo Commento