Il trattamento con exenatide per diabete di tipo 2 può giovare ai pazienti con NAFLD a causa del controllo del glucosio nel fegato: Studio
Malattie

Il trattamento con exenatide per diabete di tipo 2 può giovare ai pazienti con NAFLD a causa del controllo del glucosio nel fegato: Studio

Uno studio dettagliato presentato al L'International Liver Congress 2016 a Barcellona , mostra che exenatide - un farmaco per il diabete che porta il pancreas a migliorare l'assorbimento del glucosio - aiuta anche ad aumentare l'assorbimento di glucosio e ridurre la resistenza all'insulina nelle cellule grasse (tessuto adiposo) e nei fegati dei pazienti con NAFLD.

La steatosi epatica non alcolica (NAFLD) è una condizione comune in cui il grasso si accumula nel fegato, causando infiammazione. Questo tipo di infiammazione indotta dal grasso può alla fine portare a cicatrici permanenti ( cirrosi ), che a loro volta possono seriamente compromettere la capacità del fegato di funzionare. Strettamente associata all'obesità e al diabete, la NAFLD può avere gravi conseguenze e, pertanto, è vista come un importante problema di salute pubblica, a livello mondiale. Secondo l'autore principale dello studio Dr. Amailia Gastaldelli, il beneficio dell'utilizzo di trattamenti del diabete iniettabili su altri tessuti che il pancreas è stato un argomento di discussione per molti anni. L'attuale studio ha messo in pratica questa teoria. Per capire meglio i benefici che exenatide poteva offrire a un gruppo più ampio di pazienti, il team si proponeva di valutare i suoi effetti sul fegato e sul tessuto adiposo.

In uno studio in doppio cieco che coinvolgeva partecipanti maschi, i ricercatori divisi i partecipanti in due gruppi. Un gruppo è stato iniettato con exenatide e l'altro gruppo con un placebo. Trenta minuti dopo, i partecipanti di entrambi i gruppi sono stati sottoposti a un test del glucosio orale che ha misurato la captazione del glucosio nel tessuto adiposo addominale e nel tessuto epatico.

I risultati hanno mostrato che i partecipanti con somministrazione di exenatide avevano una diminuita produzione di glucosio e

insulino-resistenza nel tessuto epatico quando gli zuccheri nel sangue erano bassi. Hanno anche mostrato un migliore assorbimento del glucosio da parte del tessuto epatico. I ricercatori hanno anche osservato che exenatide diminuiva la resistenza all'insulina nel tessuto adiposo grasso. Il fegato grasso e il suo legame con il diabete di tipo 2

NAFLD è la più comune malattia epatica cronica in America, ma è molto difficile da diagnosticare poiché spesso schiva le analisi del sangue e gli esami fisici. Durante un esame fisico, alcuni pazienti affetti da steatosi epatica non alcolica potrebbero provare disagio o tenerezza, ma per la maggior parte non ci sono sintomi esteriori. L'obesità è un semplice indicatore, ma non una diagnosi definitiva.

Il modo più affidabile per diagnosticare NAFLD è attraverso una biopsia del tessuto epatico, o anche una risonanza magnetica, entrambe costose proposizioni. Un altro Economico, sebbene meno preciso, è una normale ecografia dell'addome. I collegamenti tra NAFLD e

diabete di tipo 2 sono particolarmente ben documentati. Infatti, secondo Kenneth Cusi, MD, endocrinologo dell'Università della Florida a Gainesville, l'80% delle persone con diabete ha grasso nel fegato. Man mano che aumentano i risultati degli studi, i ricercatori stanno iniziando a rendersi conto che la connessione non è una coincidenza. Poiché il fegato svolge un ruolo così importante nella regolazione dello zucchero nel sangue

del corpo, l'accumulo di grasso in questo organo vitale rende più difficile il controllo dei livelli di glucosio a digiuno. Il grasso nel fegato rende anche il corpo più resistente all'insulina, aumenta la pressione sulle cellule beta del pancreas e accelera l'arrivo del diabete di tipo 2. Per dirla in breve, se hai fegato grasso, il diabete è più difficile da controllare. Se c'è del grasso nel fegato, pensa seriamente ai cambiamenti dello stile di vita e parla con il tuo medico di integratori naturali. Non ha senso gravare su un fegato già carico di più droghe e sostanze chimiche. Ricorda, la chiave per invertire il corso della steatosi epatica sta diminuendo l'assunzione di carboidrati. Anche una minima perdita del peso corporeo del 5% è sufficiente per iniziare a ridurre il grasso del fegato e un po 'più inizia a ridurre l'infiammazione. Quindi, se vuoi che le cose migliorino in uno dei tuoi organi più importanti, è tempo di iniziare a perdere quei chili.

L'asma grave può essere affrontato con un nuovo farmaco biologico
Modi naturali per sconfiggere le allergie stagionali

Lascia Il Tuo Commento