Studio rileva che l'HPV ha un alto tasso di reinfezione negli uomini
Organi

Studio rileva che l'HPV ha un alto tasso di reinfezione negli uomini

L'infezione sessualmente trasmissibile più comune non è l'herpes o l'HIV, ma piuttosto un altro tipo di infezione virale chiamata HPV o virus del papillomavirus umano. Questa infezione in genere non presenta alcun sintomo ma ha il potenziale per svilupparsi nel cancro.

Esistono oltre 200 diversi tipi di HPV con alcune infezioni che aumentano il rischio di cancro della cervice, vulva, vagina, pene, ano, bocca o gola. Generalmente, si ritiene che il corpo sia in grado di combattere la reinfezione attraverso la creazione di anticorpi prodotti durante l'infezione iniziale.

Tuttavia, secondo un nuovo studio, non è stata trovata alcuna immunità naturale al papillomavirus umano negli uomini, suggerendo che c'è ancora un'alta probabilità che lo stesso tipo di virus possa reinfezionare gli uomini entro lo stesso anno. Questa notizia promuove l'importanza della vaccinazione del virus, specialmente nei maschi.

"Vaccinare i ragazzi prima dell'esposizione all'HPV potrebbe essere un modo molto efficace per ridurre il carico dell'infezione da HPV. Anche gli uomini vaccinati che sono già stati infettati potrebbero essere efficaci, " ha detto Sylvia Ranjeva, un dottorato di ricerca studente del Dipartimento di Ecologia ed Evoluzione dell'Università di Chicago e della Pritzker School of Medicine, che ha condotto lo studio.

Un'infezione virale comune

L'HPV è l'infezione sessualmente trasmissibile più comune con circa il 40% delle donne e il 45% di uomini colpiti negli Stati Uniti Oltre a causare diversi tipi di cancro, l'HPV è anche una delle principali cause di condilomi genitali. Un vaccino ora esiste sia per i maschi che per le femmine, contribuendo a proteggere contro i tipi di HPV direttamente correlati alla malattia.

I ricercatori di questo studio hanno rintracciato più di 4.000 uomini non vaccinati da tre città in Florida, Messico e Brasile in cinque -anno I dati sono stati raccolti per aiutare a capire cosa consente la coesistenza di così tanti diversi tipi di HPV.

Il risultato della loro analisi ha dimostrato che l'HPV non si comporta in modo competitivo con altre forme di virus, ma mantiene la sua diversità tra gli altri tipi di HPV reinfettando le persone più di una volta.

È stato riscontrato un alto tasso di reinfezione

È attualmente stimato che quasi la metà della popolazione adulta trasporta almeno un tipo di HPV genitale, rendendo la prevalenza complessiva di questo virus molto alta. Si ritiene che l'alto rischio di reinfezione possa essere dovuto alla riattivazione di un virus latente o alla diffusione dell'infezione da ripetuti contatti tra due diversi siti (autoinoculazione).

Uomini che sono stati infettati una volta da HPV 16 ( responsabile di molti tumori correlati all'HPV) sono risultati 20 volte più a rischio di reinfezione dopo un anno e 14 volte più alto rischio di reinfezione dopo due anni. Questi risultati sono risultati simili negli uomini che erano sia sessualmente attivi che celibi.

"Questo è ciò che rende questo risultato biologicamente significativo. La cosa migliore che possiamo fare è prevenire l'infezione iniziale vaccinando i ragazzi prima del contatto sessuale. se l'aumento del rischio di reinfezione è dovuto all'auto-inoculazione, allora un'altra strategia efficace potrebbe essere quella di vaccinare anche uomini precedentemente infetti ", ha detto Ranjeva.

Dolore nell'addome in basso a sinistra - cause e rimedi casalinghi
Oli essenziali per dormire: 13 modi per ottenere il miglior sonno di sempre

Lascia Il Tuo Commento