Sock Shock Therapy - I calzini possono aiutarti a combattere l'influenza?
Miscellaneo

Sock Shock Therapy - I calzini possono aiutarti a combattere l'influenza?

Fa freddo e influenza stagione, e le probabilità sono che il freddo farà ti colpisce in un momento inopportuno. Se vuoi combattere il virus dell'influenza e riguadagnare velocemente la tua salute, la cosa da fare è potenziare il tuo sistema immunitario. Assicurati di avere un sacco di riposo, consumare un'abbondanza di liquidi e di evitare cibi che sopprimono il sistema immunitario a tutti i costi.

Un approccio più vecchio e più tradizionale per stimolare il sistema immunitario a combattere il raffreddore e l'influenza è la terapia con calze. Ma la terapia con calze, spesso raccomandata dai medici naturopati per l'influenza, non significa semplicemente indossare un paio di calzini asciutti e aspettare che il tuo virus dell'influenza scompaia magicamente.

Appendere i sintomi di raffreddore e influenza all'asciutto con la terapia con calze

Secondo alla Clinica naturopatica Heartland, la terapia con calze comporta i seguenti passaggi:

Fase 1: Sock Soak. Prima di andare a letto, immergere la parte del piede di un paio di calze di cotone in acqua ghiacciata. Quindi strizzare l'acqua in eccesso e posizionare le calze vicino alla vasca da bagno o al bacino d'acqua.

Passaggio 2: Suola ammollo. Riempi una bacinella con acqua calda e metti i piedi nell'acqua calda per alcuni minuti, fino a i tuoi piedi si scaldano In alternativa, è possibile avere un bagno caldo completo.

Passaggio 3: Terapia d'urto con calza . Asciugare i piedi con un asciugamano. Poi metti le calze fredde e bagnate su entrambi i piedi e indossa un paio di calze di lana asciutte e spesse sopra quelle di cotone bagnato.

Step 4: Sleep it Off. Vai subito a letto e tieni

Passaggio 5 (opzionale): risciacquo e ripetizione Ripetere il processo nel cuore della notte, ma eliminare il passaggio 2. Applicare solo calzini di cotone freddo e calzini di lana asciutti sopra i piedi e tornare a letto

Nella maggior parte dei casi, a meno che i sintomi del raffreddore e dell'influenza o l'influenza persistano, la Fase 5 non sarà necessaria. I tuoi piedi inizieranno a scaldarsi dopo solo un paio di minuti prima di arrivare sotto le coperte, e dopo circa 4 ore i tuoi calzini saranno completamente asciutti e il tuo raffreddore e i sintomi dell'influenza spetteranno

Per dare a quell'influenza un vero combattimento, iniziare terapia con calze non appena si notano i sintomi del raffreddore e dell'influenza e ripetere la terapia per un totale di tre notti.

I calzini possono davvero respingere l'influenza?

Secondo il dott. Jamey Wallace, ND, la terapia con calze può aiutare a combattere infezioni da raffreddore e influenza in quanto aiuta ad attivare il sistema immunitario del corpo. Ecco come funziona: il freddo delle calze stimola il corpo ad aumentare la circolazione sanguigna. L'aumento della circolazione sanguigna quindi aiuta a potenziare il sistema immunitario e il sistema linfatico e li mette a confronto. È come dare al sistema immunitario una sveglia per difendersi dal virus dell'influenza e del raffreddore.

La terapia con calze è considerata particolarmente efficace quando si tratta di combattere la congestione delle vie respiratorie superiori, come un naso chiuso o orecchie tappate. Inoltre, questa terapia ha dimostrato di avere un effetto sedativo, incoraggiando una buona notte di sonno, che migliora ulteriormente la capacità del corpo di guarire se stesso. Oltre al raffreddore e all'influenza, la terapia con calze viene utilizzata anche per il trattamento di altre condizioni non influenzali come la bronchite e le infezioni del seno.

Da anni la terapia con calze è stata utilizzata efficacemente per trattare l'influenza. Quindi, quando inizi a sentire lo spruzzo di tosse e starnuti nell'aria, metti fuori quei calzini e lasciali respingere l'influenza.

I pazienti con malattia renale cronica possono migliorare la funzione renale con la terapia di riduzione dell'urina
Osteoporosi legata alla cardiopatia coronarica nelle persone anziane, entrambi potrebbero avere cause simili: Studio

Lascia Il Tuo Commento