Anziani: disturbi alimentari non solo per gli adolescenti
Malattie

Anziani: disturbi alimentari non solo per gli adolescenti

Lo vedete sempre nei tabloid: foto di quasi modelli scheletrici e celebrità, con le ossa sporgenti dalle orbite e le gabbie toraciche esposte in bikini.

Non è carina, e non sto solo dicendo che come una donna di 40 anni che sta lottando contro il tempo, cercando di essere bella e desiderabile e tutto il resto. La spinta ad essere super-skinny sta rovinando la loro salute.

C'è un problema nella nostra cultura ossessionata dai giovani che va ben oltre le apparenze fisiche.

Disturbi alimentari comuni

Anoressia, bulimia, abbuffate - questi mangiare i disturbi sono più che dipendenze. Sono malattie, depredano i nostri sistemi corporei, i nostri organi e tessuti. Sprecare la nostra buona salute.

I disturbi alimentari sono più diffusi che mai tra le giovani ragazze che cercano disperatamente di adattarsi allo stampo di bellezza. Un totale del 25 per cento delle donne in età universitaria in America si impegna in abbuffate e spurgo come una tecnica di gestione del peso, secondo l'Associazione Nazionale di anoressia nervosa e disturbi associati (ANAD). Che cosa ti dice?

Ma forse non ti rendi conto che una parte enorme della popolazione americana è a rischio di disturbi alimentari - un segmento che viene trascurato completamente a causa di idee sbagliate. Non sto parlando di ragazzini della scuola elementare che sfogliano la rivista per adolescenti e stanno morendo di fame per sembrare top model.

Disturbi alimentari trascurati negli anziani

Sto parlando di anziani. I disturbi alimentari non sono solo per adolescenti e giovani adulti. Possono distruggere le vite degli adulti più anziani che sono molto più suscettibili a loro per molte ragioni inquietanti.

Ma perché? Non è l'anoressia, il binging e l'epurazione, il fatto di morire di fame per essere modello perfetto per misurarsi con un ideale irrealistico? Gli anziani non sono molto al di là di tutto questo?

Se hai mai conosciuto qualcuno con un disturbo alimentare, potresti sapere quanto siano strazianti i loro comportamenti. Sono radicati nella necessità di controllo. Mentre le cose nella vita subiscono una crisi, le persone possono afferrare il controllo di ciò che mettono (e non mettono) nelle loro bocche, e per quanto tempo rimane nello stomaco.

Puoi risalire al cibo e al peso, ma c'è una serie di fattori che spesso entrano in gioco per causare queste malattie: sentimenti di bassa autostima, depressione, ansia, solitudine, introversione e una storia di abusi.

Controllare il consumo di cibo è un modo per far fronte

Il cibo, proprio come le droghe che creano dipendenza, può offrire un modo per affrontare emozioni dolorose ed esperienze che altrimenti potrebbero sembrare opprimenti. Il cibo è un meccanismo di coping che dà alle persone un senso di controllo.

Ma può danneggiare gravemente la salute fisica ed emotiva. L'anoressia può essere letale, causando anemia grave, problemi ai reni, perdita di tessuto osseo e problemi cardiaci come aritmie o insufficienza cardiaca.

L'obesità causata da abbuffate aumenta il rischio di diabete, pressione alta, malattie cardiache e persino cancro.

Il fatto è che le persone non escono magicamente dai disordini alimentari quando lasciano l'adolescenza. La ricerca e la letteratura sui disturbi alimentari tendono a concentrarsi sulle persone sotto i 30 anni e sulle donne in particolare. Ma molte persone con queste malattie vivono con loro dall'adolescenza fino alla tarda età adulta.

Il Renfrew Center Foundation for Eating Disorders, pioniere nel trattamento di queste malattie dal 1985, riferisce che fino a 24 milioni di persone di tutte le età e di genere soffrono da un disturbo alimentare negli Stati Uniti. Questo numero non mostra segni di declino, neanche. E il American Journal of Psychiatry ha affermato che i disturbi alimentari hanno il più alto tasso di mortalità di qualsiasi malattia mentale.

Anziani che perdono la diagnosi critica

La percezione che gli anziani non abbiano disturbi alimentari significa che gli operatori sanitari trascurano quella che potrebbe essere una diagnosi critica e salva-vita. I familiari, gli amici e gli operatori sanitari attribuiscono la perdita di peso, la malnutrizione oi sintomi come la diarrea o il vomito ad alcune altre condizioni mediche o un "normale" processo di invecchiamento, piuttosto che il disturbo di salute mentale che effettivamente è. È complicato.

Ci sono state segnalazioni di abuso di lassativi in ​​strutture di cura, dove le persone con disturbi alimentari hanno ricevuto lassativi "come caramelle" e li hanno usati per purificare. Ci sono stati anche casi di anoressia provocati dall'idea che la restrizione calorica prolungherà la durata della vita.

I disturbi alimentari hanno un costo sui nostri corpi, nessuna domanda, ma i più giovani sono più resilienti. Nelle persone anziane, i sistemi corporei sono molto più vulnerabili, quindi malattie come l'anoressia e la bulimia possono fare ancora più danni, erodendole molto più velocemente. Quando gli anziani sono più propensi degli adolescenti ad avere problemi cardiaci, problemi gastrointestinali e compromessa densità ossea, tutti questi problemi possono andare di male in peggio.

Purtroppo, le persone anziane possono semplicemente accettare questi disturbi alimentari come un altro sintomo di invecchiare. Sono alla loro "fine dei giorni" e non hanno la motivazione per chiedere aiuto. Sprecano via, accettando il loro destino e anticipando la loro morte.

Anche gli anziani possono essere ancora più inclini a queste malattie rispetto agli adolescenti, perché sono spesso innescati da eventi stressanti della vita e hanno bisogno di un modo per prendere il controllo in un momento. A questo punto della vita, gli eventi stressanti sono più comuni: la morte di un coniuge o di una persona cara, la pensione, l'aumento della perdita di indipendenza. Affrontare queste sfide non è roba facile - per chiunque, per non parlare di persone che potrebbero sentirsi emarginate e invisibili.

Questi sono ostacoli che potresti non essere nemmeno a conoscenza. Siamo una società che ruota intorno alla gioventù, al denaro e al potere. E la nostra attenzione ha poco a che fare con i fragili e gli anziani e come possiamo provvedere a loro.

Quindi c'è un messaggio che deve essere ascoltato. I disturbi alimentari non sono solo per gli adolescenti. Stanno devastando i giovani, ma possono essere ancora più letali negli anziani. Aumentare la consapevolezza è il primo passo per aiutare le persone a cercare cure e migliorare i tassi di diagnosi.

Quindi non trascurare i segni e i sintomi e raggiungi se pensi che qualcuno a cui tieni possa essere a rischio.

Karen Hawthorne è direttore editoriale di Health eTalk e BelMarraHealth.com. Karen ha lavorato per la National Post, la Postmedia News, la CBC Radio Vancouver, l'Edmonton Journal, il Kitchener-Waterloo Record e il Cobourg Daily Star, riportando notizie sulla salute e tendenze del lifestyle da oltre 15 anni.

Rischio diabete di tipo 2 a causa di effetti inibitori dell'insulina della melatonina: Nuovo studio
Dolore al petto: cause e trattamento

Lascia Il Tuo Commento