L'RNA Biomarker può aiutare a prevedere la sopravvivenza del cancro allo stomaco
Salute

L'RNA Biomarker può aiutare a prevedere la sopravvivenza del cancro allo stomaco

Il RNA Biomarker microRNA 506 (miR-506) prende la frase, "Starve a febbre" ad un livello più alto e collega la fame alla sopravvivenza del cancro allo stomaco. Gli scienziati del Cancer Research Institute della Southern Medical University e del Cancer Biotherapy Center della Kunming Medical University propongono di affamare le cellule tumorali per prevenire la diffusione del cancro.

In uno studio recente, gli scienziati hanno identificato cancro allo stomaco la sopravvivenza è migliore nei pazienti con alti livelli del biomarcatore dell'RNA (miRNA-506). Il marcatore biologico aiuta a interrompere l'afflusso di sangue alle cellule tumorali (affliggendole efficacemente) che a sua volta chiude le vie per la diffusione del cancro ad altre parti del corpo.

I dettagli dello studio possono essere visti in The American Journal of Pathology.

Per lo studio, i ricercatori hanno utilizzato i dati di 84 persone che avevano subito un intervento chirurgico per cancro allo stomaco. I ricercatori hanno sottoposto i campioni gastrici prelevati da questi pazienti ad un'analisi genetica chiamata reazione a catena polimerica (PCR). Lo scopo dello studio era di rilevare il livello di miRNA-506 nei campioni di stomaco. In base al fatto che i livelli fossero superiori o inferiori al livello medio di miRNA-506, i pazienti sono stati inseriti nel gruppo di espressione a basso numero di miRNA-506 o nel gruppo con alta espressione.

I ricercatori hanno notato che la sopravvivenza cumulativa era di circa 30 percentuale nel gruppo di espressione a basso numero di miRNA-506, mentre nel gruppo con alta espressione la sopravvivenza cumulativa era dell'80%.

I ricercatori hanno anche scoperto che miRNA-506 sopprime la crescita del tumore e la formazione dei vasi sanguigni. alla parte successiva dello studio: ricerca in vitro.

I ricercatori hanno scoperto che quando le cellule venivano coltivate in-vitro, le linee cellulari che avevano la più alta attività invasiva avevano i livelli miRNA-506 più bassi. E le linee cellulari che avevano la più bassa attività invasiva avevano i più alti livelli di miRNA-506. E sì, tutte le cellule di cancro allo stomaco avevano livelli più bassi di miRNA-506 rispetto alle normali cellule dello stomaco.

Da questi risultati era ovvio per gli scienziati che miRNA-506 agisce da soppressore di come si diffondono le cellule cancerogene.

Secondo Il ricercatore capo Dr. Xin Song, poiché il cancro è una malattia complessa, controllarne lo sviluppo e la progressione richiede approcci sia di sistema che di approccio integrativo. Aggiunge che i loro risultati indicano che miRNA-506 è necessario e sufficiente per sopprimere lo sviluppo di nuovi vasi sanguigni nel tessuto canceroso e aumenta il tempo di sopravvivenza del cancro allo stomaco.

Il team riconosce che saranno necessarie ulteriori ricerche per studiare la clinica utilità del miRNA-506 come potenziale marcatore biologico sia per la prognosi del cancro gastrico che come bersaglio per un potenziale trattamento.

Il cancro allo stomaco è una causa primaria di decessi correlati al cancro in tutto il mondo. Negli Stati Uniti, il cancro gastrico colpisce più comunemente le persone anziane - circa il 60 percento delle persone diagnosticate ogni anno ha più di

65 anni. Il tasso di sopravvivenza relativa generale a 5 anni di tutte le persone con cancro allo stomaco negli Stati Uniti è di circa il 29%. Ma con questo nuovo studio, i ricercatori sperano che il numero aumenterà presto. Fonti:

//www.medicalnewstoday.com/articles/299114.php

Forma atipica della sindrome da stanchezza cronica documentata
L'effetto collaterale dell'esercizio non sapevi

Lascia Il Tuo Commento