I ricercatori trovano la molecola
Salute

I ricercatori trovano la molecola "esercizio nella pillola"

Ottenere tutti i benefici dell'esercizio senza allenarsi, non deve più essere un sogno.

I ricercatori dell'Università di Southampton in Gran Bretagna hanno sviluppato una molecola che simula l'esercizio. Secondo i ricercatori, la molecola potrebbe essere un passo avanti nel trattamento del diabete di tipo 2 e dell'obesità.

Temporaneamente soprannominato "composto 14", la nuova molecola è in grado di imitare gli eventi cellulari che si verificano in una cellula durante l'esercizio. Lo fa inibendo la funzione di un enzima cellulare (ATIC), che è attivamente coinvolto nel metabolismo cellulare e svolge anche un ruolo importante nella segnalazione dell'insulina.

Quando la funzione di ATIC è inibita finisce con l'accumulo di una molecola chiamata ZMP nelle cellule. Ora l'aumento di ZMP, noto anche come regolatore principale del metabolismo, attiva il sensore di energia centrale della cellula, noto come AMPK. Una volta attivato AMPK, le cellule assumono che abbiano esaurito l'energia.

Per assicurare il "percepito" bisogno di energia, le cellule compensano aumentando l'assorbimento e il metabolismo del glucosio.

I ricercatori hanno scoperto che l'attivazione dell'AMPK in laboratorio topi con composto 14 hanno portato ad una riduzione dei livelli di glicemia a digiuno, migliorata tolleranza al glucosio e persino perdita di peso promossa

Nello studio, la molecola è stata data a due gruppi di topi. La differenza tra i due gruppi era quella alimentata con una dieta normale e l'altra era alimentata con una dieta ricca di grassi che li rendeva obesi e compromettevano la tolleranza al glucosio.

Quando i topi con una dieta normale venivano trattati con il composto 14, i loro i livelli di glucosio nel sangue e il peso sono rimasti normali. Tuttavia, nei topi obesi, una singola dose di composto 14 ha contribuito a portare l'elevata glicemia vicino ai livelli normali. Inoltre, una dose giornaliera di composto 14 somministrata per sette giorni ai topi obesi ha portato a una migliore tolleranza al glucosio e una riduzione del 5% del peso corporeo. Il peso dei topi normali non è cambiato.

I risultati del loro studio sono pubblicati sulla rivista Chimica e biologia .

Studi precedenti hanno dimostrato che attivando selettivamente AMPK e aumentando l'assorbimento e l'uso di glucosio e ossigeno da parte delle cellule, possiamo trarre grandi benefici nel trattamento di diverse malattie,

Secondo il ricercatore capo, Ali Tavassoli, professore di biologia chimica presso l'Università di Southampton, "Compound 14, che attiva AMPK alterando il metabolismo cellulare, promette molto come un potenziale agente terapeutico. "

Contrariamente all'attuale trattamento del diabete di tipo 2 dove, alcune persone possono persino finire con un aumento di peso, questa nuova molecola sembra ridurre i livelli di glucosio e allo stesso tempo Ridurre il peso corporeo I ricercatori hanno notato che questo era solo per le persone obese.

Il prossimo obiettivo dei ricercatori è esaminare l'effetto del "composto 14" nel trattamento a lungo termine e la sua modalità di azione nel migliorare la tolleranza al glucosio e nel ridurre peso Se la sua efficacia e sicurezza a lungo termine sono stabilite, un farmaco potrebbe essere sviluppato attorno al composto 14 per aiutare le persone con diabete e obesità a gestire meglio le loro condizioni.

Fonte:
www.southampton.ac.uk/

Il digiuno intermittente può aiutarti a perdere peso?
Perché gli Stati Uniti sono ad alto rischio per la malattia di Lyme?

Lascia Il Tuo Commento