Polifagia, il sintomo del diabete che provoca fame eccessiva o aumento dell'appetito
Malattie

Polifagia, il sintomo del diabete che provoca fame eccessiva o aumento dell'appetito

La polifagia è una condizione caratterizzata da fame eccessiva e aumento dell'appetito. Non importa quanto consumi, la sensazione di fame sembra essere sempre presente.

Pensa all'ultima volta che hai avuto fame. Potrebbe essere stato dopo un intenso esercizio fisico, o forse hai saltato un pasto. Potresti aver mangiato di più per sedare quei dolori della fame, ma alla fine ti sei sentito pieno. Ma se sei sempre affamato e non riesci a sentirti sazio, potresti mostrare un segno di diabete.

Tre sintomi principali del diabete

Ci sono tre sintomi principali da considerare con il diabete: polifagia, polidipsia e poliuria.

Polifagia: Aumento della fame.
Polidipsia: Aumento della sete.
Poliuria: Aumento della minzione.

Cause e sintomi di polifagia

sono molte cause di polifagia tra cui:

  • Diabete
  • Ipoglicemia (basso livello di zucchero nel sangue)
  • Iperglicemia (glicemia alta)
  • Ansia
  • Stress
  • Depressione
  • Bulimia
  • Binge eating disorder
  • Ipertiroidismo (tiroide iperattiva)
  • Sintomo premestruale
  • Farmaci soggetti a prescrizione medica
  • Condizioni psichiatriche

Come accennato, il principale sintomo della polifagia è la fame eccessiva. Questa fame non scompare e potresti ritrovarti a mangiare troppo.

Polifagia e diabete

Sebbene la polifagia abbia molte cause, esiste un forte legame tra polifagia e diabete. Il diabete influisce sulla capacità dell'organismo di utilizzare e produrre glucosio o zucchero nel sangue. Lo zucchero nel sangue è necessario per le cellule del corpo per svolgere il loro lavoro. Quando la glicemia è bassa, una persona può iniziare a provare fame. Poiché nel diabete il glucosio non viene usato correttamente, i diabetici possono continuare a soffrire la fame anche dopo aver mangiato.

Per combattere la polifagia nelle persone con diabete, un paziente può chiedere aiuto al proprio medico e dietologo. Poiché esiste un rischio di eccesso di cibo e, quindi, di aumento di peso - il che è dannoso per i diabetici - un dietologo può mettere questi pazienti in piani pasto che riducono le calorie e compensano i pasti per garantire un'alimentazione corretta. Essenzialmente, un paziente diabetico con polifagia consuma molti piccoli pasti durante il giorno. Questo può aiutare a placare i sintomi della polifagia ea prevenire episodi futuri.

L'uso dell'insulina può aiutare anche il polifagia. Questo, naturalmente, deve essere fatto sotto l'occhio vigile di un medico - ogni caso di diabete è diverso, e l'uso di insulina è sotto il giudizio del medico.

Fame e iperglicemia

Nell'iperglicemia, il glucosio non può inserire le cellule a causa della mancanza di insulina o di insulino-resistenza, il che significa che il cibo non può essere convertito in energia. Quando l'energia è bassa, aumenta la fame. Ma, sfortunatamente, semplicemente mangiare non elimina la fame. Invece, l'esercizio fisico può aiutare, in quanto può ridurre i livelli di glucosio, frenando così la fame.

Fame e ipoglicemia

Nell'ipoglicemia, la fame è causata da bassi livelli di glucosio. Come risposta, il corpo rilascia glucosio dal fegato per riportare i livelli di glucosio alla normalità. Nel caso dell'ipoglicemia, i pazienti devono mangiare cibo, preferibilmente qualcosa di dolce, per portare il glucosio velocemente prima che possano insorgere complicazioni.

Trattamento del polifagia

La polifagia è un sintomo piuttosto che un disturbo a sé stante. Pertanto, il trattamento prevede di affrontare il disturbo di base - nella maggior parte dei casi, è il diabete. La polifagia è una condizione controllabile fintanto che si è consapevoli della sua causa.

Se sei preoccupato che sei costantemente affamato e, quindi, mangiare troppo, parla con il medico, soprattutto se il diabete scorre nella tua famiglia. Sebbene la causa del polifagia possa variare, il legame tra diabete e polifagia è chiaro.

I sopravvissuti agli ictus possono migliorare il recupero a piedi con dispositivi sensoriali
Il rischio di insufficienza renale nei pazienti diabetici aumenta con i sintomi depressivi maggiori

Lascia Il Tuo Commento