Il rischio di polmonite varia con i livelli di vitamina D ed E, fumo ed esercizio
Organi

Il rischio di polmonite varia con i livelli di vitamina D ed E, fumo ed esercizio

polmonare il rischio varia con la vitamina Livelli D ed E, fumo ed esercizio fisico. I risultati provengono da ricercatori dell'Università della Finlandia che hanno scoperto che bassi livelli sierici di vitamina D sono un fattore di rischio per la polmonite. I ricercatori hanno scoperto che il rischio di contrarre la polmonite era 2,5 volte maggiore negli individui con bassi livelli di vitamina D.

Lo studio ha coinvolto 1.421 persone che vivono nella Finlandia orientale. I livelli sierici di vitamina D3 sono stati misurati nei campioni di sangue dei partecipanti prelevati tra il 1998 e il 2001 ei risultati sono stati confrontati con i casi di polmonite registrati nello stesso gruppo di soggetti nel 1998-2009. Quelli con livelli sierici di vitamina D3 nel terzo inferiore aveva un rischio 2,5 volte maggiore di polmonite, rispetto a quelli con alti livelli di vitamina D3.

Inoltre, si è riscontrato che anche il fumo ha un effetto sul rischio di polmonite. Il rischio di sviluppare polmonite era più alto negli uomini rispetto alle donne e cresceva con l'età.

Gli autori concludevano: "Una migliore comprensione della vitamina D e del suo ruolo nell'immunità può portare a modi migliori per prevenire e / o trattare la polmonite. Ora dobbiamo indagare se gli integratori di vitamina D potrebbero essere un'utile aggiunta al trattamento della polmonite e se l'uso di integratori potrebbe aiutare a prevenire o ridurre la gravità della polmonite tra le popolazioni ad alto rischio. "

L'assunzione raccomandata di vitamina D per i finlandesi è 20 microgrammi per adulti sopra i 60 anni.

La supplementazione di vitamina E può aumentare il rischio di polmonite, a seconda del fumo e dell'esercizio

Uno studio alternativo ha scoperto che il fumo e l'esercizio fisico possono influenzare il modo in cui la vitamina E influenza il sistema immunitario. È noto che la vitamina E ha un effetto di potenziamento sui meccanismi protettivi del corpo, aiutando a scongiurare l'infezione. Tuttavia, è stato riscontrato che la vitamina E aumenta o diminuisce il rischio di sviluppare polmonite, a seconda dello stato di fumatore e del livello di esercizio.

I ricercatori hanno esaminato 29.133 partecipanti di cui 833 hanno sviluppato polmonite. Sebbene la vitamina E in genere non abbia influito sul rischio di polmonite, il rischio di polmonite è diminuito del 69% in coloro che hanno esercitato e sono stati meno esposti al fumo. D'altra parte, il rischio di polmonite è aumentato del 79% in quelli con la più alta esposizione al fumo e senza esercizio.

I ricercatori hanno concluso che il ruolo della vitamina E nella suscettibilità alla polmonite nei non fumatori fisicamente attivi merita ulteriori studi.

Fattori di rischio per polmonite

A parte i livelli di vitamina che influenzano il rischio di polmonite, ci sono altri fattori di rischio che possono aumentare le probabilità di sviluppare la condizione. Molti dei fattori di rischio per la polmonite sono modificabili, il che significa che è possibile prendere attivamente provvedimenti per ridurre il rischio. I fattori di rischio per la polmonite includono:

  • Essere esposti al fumo e al fumo
  • Avere un'altra condizione medica, in particolare una malattia polmonare o respiratoria
  • Essere più giovani di uno o più di 65 anni
  • Avere un indebolimento del sistema immunitario
  • Assunzione di alcuni farmaci come inibitori della pompa protonica
  • Bere quantità eccessive di alcol
  • Aver avuto un raffreddore o influenza recente

Modificare i fattori di rischio controllabili è un modo semplice per iniziare a ridurre il rischio di polmonite e evitare complicazioni. Continua a leggere su la polmonite è contagiosa?

Lettura correlata:

Bronchite vs. polmonite, differenze nei sintomi, cause e trattamenti

Bronchite e polmonite sono due patologie respiratorie che a prima vista sembrano essere lo stesso, ma ci sono differenze uniche che distinguono i due. In entrambe le condizioni, l'infiammazione è presente, ma per la bronchite è l'infiammazione dei bronchi, e nella polmonite è l'infiammazione dei polmoni.

Polmonite a piedi (polmonite atipica) sintomi, cause e trattamento

Polmonite a piedi (atipica) polmonite) è un tipo di polmonite, una malattia che colpisce il tratto respiratorio superiore e inferiore. Il termine polmonite ambulante deriva dal fatto che molti pazienti che hanno la condizione non se ne rendono nemmeno conto perché la loro vita quotidiana non è influenzata.

Fonti:
//ca.wiley.com/WileyCDA/PressRelease/pressReleaseId-96537.html
//www.sciencedaily.com/releases/2013/04/130430091640.htm
https : //www.sciencedaily.com/releases/2011/02/110217104951.htm
//www.webmd.com/lung/tc/pneumonia-what-increases-your-risk

Dieta della vescica iperattiva: alimenti e bevande per la salute della vescica
Alimenti che aiutano la rigenerazione epatica

Lascia Il Tuo Commento