Rischio di frattura da osteoporosi superiore con esposizione al cadmio, reni anche colpiti
Rimedi Naturali

Rischio di frattura da osteoporosi superiore con esposizione al cadmio, reni anche colpiti

Il rischio di fratture dell'osteoporosi è più alto con l'esposizione al cadmio, ma colpisce anche i reni. Il cadmio è un elemento metallico che si trova tutto intorno al nostro ambiente, ma che si trova più comunemente nei luoghi di lavoro industriali. Il nuovo studio ha rivelato che siamo esposti a bassi livelli di cadmio al giorno attraverso il cibo, il fumo e persino il fumo passivo. Viene assorbito attraverso il corpo nei reni. È già noto che alti livelli di metallo possono essere tossici e causare gravi danni allo scheletro e ai reni, ma gli effetti di bassi livelli nel tempo non sono ancora stati studiati.

Autore, Maria Wallin, MD, ha studiato 900 uomini più anziani per la sua tesi e disse: "Quelli con livelli più alti di cadmio nelle loro urine avevano una minore densità minerale ossea e un aumentato rischio di fratture future. L'aumentato rischio di fratture applicato a fratture correlate all'osteoporosi dell'anca, del bacino, dell'avambraccio e delle spalle. "

La ricerca alternativa ha esaminato i livelli di cadmio nei donatori di rene. Il dott. Wallin ha aggiunto: "In questo studio, abbiamo avuto accesso alla biopsia dei reni, che è unica in quanto normalmente non è possibile misurare i livelli di cadmio nei reni. I risultati hanno mostrato che le persone con esposizione al cadmio più elevata avevano un'aumentata escrezione di calcio nelle loro urine, che potrebbe essere dovuta a effetti sullo scheletro o sui reni. Queste persone hanno anche aumentato l'escrezione di piccole proteine ​​nelle loro urine. "

Dr. Wallin ha concluso che i livelli di cadmio devono essere ulteriormente ridotti per proteggere meglio le nostre ossa e reni.

Lo studio precedente mostra una maggiore esposizione al cadmio di metallo può accelerare l'invecchiamento cellulare

Uno studio precedente, condotto da ricercatori della Milken Institute School of Public Health presso la George Washington University, ha scoperto che l'alta esposizione al cadmio può contribuire a telomeri più corti - pezzi di DNA all'estremità dei cromosomi associati a un più elevato rischio di malattie cardiovascolari, diabete e altre malattie dell'invecchiamento.

Professore associato, Dr Ami Zota, ha dichiarato: "Abbiamo esaminato i metalli pesanti in questo studio e trovato una forte associazione tra esposizione a bassi livelli di cadmio e accorciamento dei telomeri. I nostri risultati suggeriscono che l'esposizione al cadmio può causare l'invecchiamento precoce delle cellule. E aggiungono altre prove che indicano che questo metallo pesante può entrare nel flusso sanguigno e innescare malattie renali e altri problemi di salute. "

L'Organizzazione Mondiale della Sanità riconosce il cadmio come un metallo pericoloso perché può contribuire a molte malattie.

Dr. Zota e il suo team hanno esaminato campioni di urina da oltre 6.700 adulti e hanno anche ottenuto campioni di DNA purificati e hanno utilizzato una tecnica genetica per misurare i telomeri. I ricercatori hanno anche misurato i livelli di cadmio e scoperto che quelli con i livelli più alti avevano telomeri più corti - il 6% più corto rispetto a quelli del gruppo più basso.

Dr. Zota ha aggiunto: "Le persone con la più alta esposizione al cadmio avevano celle che in media avevano 11 anni in più rispetto alla loro età cronologica. Questo studio aggiunge prove che suggeriscono che nessun livello di esposizione a questo metallo è sicuro. "

I telomeri diventano naturalmente più brevi durante il processo di invecchiamento, ma livelli più elevati di cadmio accelerano questo processo, contribuendo alle malattie in giovane età. La cessazione del fumo è un modo per ridurre l'assunzione di cadmio, oltre a non consumare frutta e verdura coltivate in terreni contaminati.

Fonti di esposizione al cadmio

Il cadmio è un metallo naturale che si trova nella crosta terrestre. Può essere utilizzato per scopi di produzione ed è estratto come sottoprodotto durante la produzione di altri metalli, come zinco, piombo e rame. Il cadmio può essere utilizzato per la produzione di batterie, pigmenti, rivestimenti e placcature, stabilizzanti per materie plastiche e leghe non ferrose.

Il cadmio può entrare nell'ambiente attraverso il suolo, l'acqua e persino la nostra aria. Quando viaggia attraverso l'aria può quindi essere depositata nel suolo e nell'acqua, contaminandola.

Possiamo essere esposti al cadmio in cinque modi: cibo, fumo, aria, acqua e esposizione professionale. Cibo e fumo sono i modi principali in cui siamo esposti al metallo. Il cadmio può finire sui prodotti cresciuti in terra o acqua contaminata, e il fumo di sigaretta lo contiene anche: se fumi o sei esposto a una seconda mano, il rischio è ancora lì.

Il cadmio trovato nell'aria non rappresentano una minaccia per la salute, ma i livelli nell'acqua possono contaminare i pesci, che possiamo prendere e consumare.

Il cadmio può entrare nel corpo attraverso l'inalazione e l'ingestione e uscire attraverso le urine e le feci, ma i livelli possono ancora rimanere nel fegato e reni, che possono causare danni.

Rischi per la salute di esposizione al cadmio

L'ingestione di alti livelli di cadmio può portare a nausea e persino a vomito. L'inalazione di grandi dosi di cadmio può contribuire a problemi respiratori e difficoltà respiratorie. Il rischio più elevato viene esposto a bassi livelli per lunghi periodi di tempo, il che può contribuire al danno renale. Inoltre, può aumentare il rischio di calcoli renali, che sono noti per essere incredibilmente doloroso, oltre ad avere effetti scheletrici come le ossa deboli.

Negli studi sugli animali, gli animali dati cadmio hanno mostrato pressione alta, ferro basso (anemia), nervo danni e danni al cervello.

In alcuni studi su lavoratori esposti al cadmio, il cancro ai polmoni è stato trovato in coloro che lo hanno inalato regolarmente.

Test e ridurre il rischio di esposizione al cadmio

Se sei preoccupato per i tuoi livelli di cadmio, ci sono alcuni test che puoi aver eseguito per misurare questi livelli. Prima di tutto, il cadmio può essere misurato attraverso l'urina, il sangue, i capelli e persino le unghie. I test delle urine sono la misura più accurata dei livelli di cadmio. Esistono altri test più specifici che possono anche determinare i livelli all'interno del fegato e dei reni.

Ecco alcuni suggerimenti per ridurre l'assunzione di cadmio.

  • Non fumare o usare prodotti a base di tabacco.
  • Mantenere buoni igiene professionale e riduzione delle emissioni negli ambienti professionali.
  • Evitare le aree contaminate del cadmio - controllare gli avvisi di pesca locali ed evitare i siti di rifiuti pericolosi
  • Smaltire correttamente i prodotti di cadmio, ovvero le batterie.
  • Non permettere ai bambini di giocare con prodotti di cadmio, come le batterie.

Lettura correlata:

Stai inconsapevolmente sfregando queste tossine nel tuo corpo?

In cosa consiste la tua routine quotidiana? Se sei una donna, puoi svegliarti, fare una doccia con un po 'di sapone profumato, applicare alcuni strati di trucco e finire con il profumo. Come uomo, le routine possono essere un po 'più semplici ma comportano ancora deodorante, lavaggio del corpo e altri prodotti.

La nuova tossina in agguato nella tua borraccia

Se ti preoccupavi del bisfenolo A (BPA) e iniziavi a raccogliere Tupperware e bottiglie etichettate senza BPA, non sei ancora chiaro. Questo perché recenti studi su animali hanno rivelato che un sostituto del BPA - chiamato bisfenolo S (BPS) - può anche essere pericoloso per la salute.

Fonti:
//www.alphagalileo.org/ViewItem
//www.sciencedaily.com/releases
//www.atsdr.cdc.gov/phs
//www.who.int/ipcs/features/cadmium

Riduzione del rischio di glaucoma mangiando verdure a foglia verde
Rischio e recupero dell'ictus legati a disturbi del sonno come insonnia, apnea del sonno: Studio

Lascia Il Tuo Commento