Riepilogo delle notizie sulla salute nell'obesità 2015: fatti, cause, effetti collaterali e prevenzione dell'obesità
Salute

Riepilogo delle notizie sulla salute nell'obesità 2015: fatti, cause, effetti collaterali e prevenzione dell'obesità

L'obesità è un'epidemia in crescita in America - nessun gioco di parole. Anche se molte iniziative sono state lanciate per aiutare a combattere l'obesità, continuiamo a vedere una scalata dei tassi di obesità negli Stati Uniti.

L'obesità è un fattore di rischio per molti altri disturbi gravi e cronici, come malattie cardiache, apnea notturna, ipertensione e persino il diabete. La lotta all'obesità non solo garantirebbe che la popolazione sia più sana, ma farà sì che anche le percentuali di queste altre malattie continuino a diminuire.

Di seguito è riportato un riepilogo delle principali notizie sull'obesità di Bel Marra Health nell'ultimo anno, che ulteriori definizioni di cause, prevenzione, opzioni di trattamento e fatti relativi a questa condizione di salute internazionale.

Prevenzione dell'obesità: i tassi di obesità continuano ad aumentare negli Stati Uniti anche con sforzi per ridurli

Nonostante tutti gli sforzi per prevenire l'obesità, i tassi sono ancora in aumento

Anche con i forti sforzi per combattere l'obesità, i tassi di obesità continuano a crescere negli Stati Uniti A partire dal 2014, circa il 38% degli americani erano obesi, in aumento dal 35% nel 2012. Anche se l'aumento può sembrare piccolo, la salute gli esperti suggeriscono che è in realtà abbastanza significativo.

Marion Nestle, Ph.D., della New York University, ha dichiarato: "La tendenza è molto sfortunata e molto deludente. Tutti speravamo che con il calo del consumo di zucchero e soda, avremmo iniziato a vedere un livellamento dell'obesità degli adulti. "

I tassi di obesità rispetto a un decennio fa mostrano la scalata più alta. Nel 2004 circa il 32% degli adulti americani erano obesi.
Ulteriori informazioni

Effetti collaterali dell'obesità: l'obesità e la sindrome metabolica provocano una bassa vitamina E

La sindrome metabolica può causare deficit di vitamina E negli obesi.

A Un nuovo studio ha rilevato che gli individui obesi con una sindrome metabolica richiedono in realtà più vitamina E. Subiscono uno stress ossidativo più elevato, ma la loro condizione fa in modo che il corpo lo utilizzi in modo meno efficiente. I ricercatori suggeriscono che questo paradosso della vitamina E è quello che potrebbe contribuire alla vasta gamma di malattie associate a sindromi metaboliche, tra cui malattie cardiache, diabete e cancro.

Più di un americano su tre affronta una sindrome metabolica, che è classificata come tre o cinque problemi comuni che sollevano problemi di salute.

In teoria, la vitamina E dovrebbe essere prontamente disponibile per gli individui obesi perché è un nutriente liposolubile, ma la nuova ricerca dice il contrario.
Ulteriori informazioni

Dieta e Obesità: il cibo spazzatura è la causa della crescente obesità?

Il cibo spazzatura potrebbe non essere la causa dei crescenti tassi di obesità.

Sappiamo che l'obesità è in aumento, ma il cibo spazzatura è da biasimare? È facile incolpare di soda, caramelle e alimenti trasformati, ma una nuova ricerca suggerisce che le nostre diete povere non sono necessariamente la causa dell'epidemia di obesità. I risultati provengono dal laboratorio Food and Brand di Cornell University. I ricercatori hanno scoperto che il consumo di cibo spazzatura non è solo da incolpare per l'aumento degli indici di massa corporea (BMI).

I ricercatori hanno esaminato i dati di un campione rappresentativo a livello nazionale di adulti statunitensi. Ciò che hanno scoperto è che il consumo di cibo spazzatura non era legato a un BMI più elevato per il 95% della popolazione. L'eccezione era per coloro che erano gravemente sottopeso o patologicamente obesi. I ricercatori hanno trovato differenze minime tra il peso sano e il sovrappeso consumo di cibo spazzatura, che ha portato i ricercatori alle loro conclusioni.
Approfondisci

Il PIL colpisce l'obesità: tassi di obesità più alti tra la popolazione meno istruita

La nuova ricerca conferma che l'obesità è legato al PIL di un paese.

In un paese in cui il cibo scarseggia, l'élite istruita mostra la sua ricchezza nelle loro linee di cintura. In passato, il modo popolare per mostrare lo stato sociale era guadagnare peso extra. Non è stato fino alla fine del 20 ° secolo che il peso in eccesso è stato negativamente considerato. Tuttavia, nei paesi poveri, l'obesità è ancora più comune oggi per quelli con un'istruzione superiore.

Un recente studio, condotto da ricercatori del Norwegian Institute of Public Health, l'Università di Oslo, l'Università di Bergen in Norvegia e la Columbia University negli Stati Uniti, ha scoperto che mentre l'obesità è più comune nelle persone con livelli di istruzione inferiori nei paesi ricchi l'obesità è più comune nelle persone con un'istruzione superiore nei paesi poveri. I risultati confermano la ricerca precedente.
Ulteriori informazioni

Insufficienza cardiaca e obesità: le donne obese con insufficienza cardiaca vivono più a lungo degli uomini obesi

Un nuovo studio ha scoperto che i pazienti con insufficienza cardiaca possono vivere più a lungo se sono obesi.

Secondo le nuove scoperte, le donne leggermente obese vivono leggermente più a lungo degli uomini leggermente obesi quando hanno insufficienza cardiaca. Ulteriori scoperte suggeriscono che queste donne più pesanti possono anche sopravvivere alle loro controparti femminili di peso normale con insufficienza cardiaca.

Il co-autore Dr. Carl Lavie ha detto: "Non è un giorno del giudizio quando un paziente in sovrappeso o leggermente obeso, soprattutto di sesso femminile, si sviluppa insufficienza cardiaca, in quanto la prognosi potrebbe essere abbastanza buona. C'è un "paradosso dell'obesità" nell'insufficienza cardiaca. Nonostante gli effetti avversi che il sovrappeso e l'obesità hanno sul rischio di malattie cardiache e sulla funzione cardiaca, molti studi, compresi alcuni dei miei, mostrano che i pazienti sovrappeso e almeno lievemente obesi con insufficienza cardiaca hanno una prognosi migliore a breve termine rispetto al cuore magro pazienti con fallimento. "
Ulteriori informazioni

Obesità ed esercizio fisico: minori probabilità di obesità legate all'esercizio fisico e allo stare in piedi

I ricercatori hanno scoperto che la posizione eretta può aiutare a ridurre il rischio di obesità. minori probabilità di obesità, secondo le nuove scoperte pubblicate negli ultimi Mayo Clinic Proceedings. È risaputo che il comportamento sedentario è legato a cattive condizioni di salute, ma non era noto in precedenza se la posizione in piedi potesse negare questi effetti.

Un gruppo di ricerca ha esplorato abitudini in relazione all'obesità misurata oggettivamente e al rischio metabolico in oltre 7000 adulti. Un'associazione tra posizione eretta e obesità è stata determinata con tre diverse misure: indice di massa corporea (BMI), percentuale di grasso corporeo e circonferenza della vita. Il legame tra rischio permanente e metabolico è stato valutato attraverso la sindrome metabolica, che è un insieme di fattori che aumentano il rischio di malattie cardiache, ictus e diabete.

Ulteriori informazioni
Più impariamo sull'obesità, più possiamo creare programmi e iniziative per aiutare a ridurre il numero di persone obese. Attraverso la dieta, l'esercizio fisico e altre abitudini di vita è possibile prevenire l'obesità, e più ne capiamo, i migliori risultati che possiamo ottenere.

Speriamo che nel 2016 possiamo creare ulteriori politiche che aiuteranno coloro che ne hanno bisogno il supporto di cui hanno bisogno per combattere l'obesità.

Sei a rischio per questo grave problema alla vescica?
La demenza può essere prevista con un peggioramento della depressione negli anziani

Lascia Il Tuo Commento