La stimolazione non invasiva del midollo spinale aiuta gli uomini paralizzati
Salute

La stimolazione non invasiva del midollo spinale aiuta gli uomini paralizzati

Una nuova strategia che eroga la stimolazione elettrica ai midolli spinali del paziente senza intervento chirurgico ha aiutato cinque uomini con motore completo paralisi per generare movimenti graduali.

Chiamata stimolazione transcutanea, questa strategia fornisce una corrente elettrica al midollo spinale tramite elettrodi posizionati sulla pelle della parte inferiore della schiena.

Questa è la prima volta che viene erogata la stimolazione in modo non invasivo. In uno studio precedente, quattro uomini con paralisi motoria completa erano in grado di generare alcuni movimenti volontari mentre ricevevano la stimolazione elettrica ai loro midolli spinali. Ma la stimolazione proveniva da un dispositivo chiamato stimolatore epidurale impiantato chirurgicamente sulla superficie dei midolli spinali degli uomini.

Sulla scia di quel successo, il ricercatore capo iniziò a sviluppare una strategia per erogare la stimolazione al midollo spinale non- In modo invasivo, credendo che potrebbe ampliare notevolmente il numero di individui paralizzati che potrebbero potenzialmente trarre beneficio dalla stimolazione spinale

Tra questo studio e lo studio corrente, il numero di persone che hanno raggiunto il movimento volontario mentre riceve la stimolazione spinale è nove.

Mentre lo scopo di entrambi gli studi era quello di sviluppare una terapia per le persone con lesioni del midollo spinale, lo studio attuale ha il vantaggio aggiuntivo di dare il beneficio a una vasta gamma di individui. Nello studio, le gambe degli uomini erano sospese in coppie che pendevano dal soffitto, in modo che potessero muoversi liberamente senza resistenza. Mentre qualsiasi movimento raggiunto in questo ambiente non è paragonabile al camminare, segnala progressi significativi.

Il gruppo di ricercatori nello studio corrente è stato guidato da V. Reggie Edgerton, professore di biologia integrativa e fisiologia presso l'UCLA, e Yury Gerasimenko, direttore del laboratorio di fisiologia del movimento a Pavlov. Grazie all'approccio transcutaneo, più individui possono beneficiare della stimolazione spinale. Ci sono molti pazienti con lesioni del midollo spinale che hanno già attraversato molti interventi chirurgici e alcuni di loro potrebbero non essere in grado o in grado di passare attraverso un altro. Un altro vantaggio è che la stimolazione transcutanea costa circa un decimo del costo di uno stimolatore impiantato.

Secondo Roderic Pettigrew, direttore dell'Istituto Nazionale di Imaging Biomedico e Bioingegneria del NIH, i risultati positivi aumentano la possibilità di offrire una vita -cambio di terapia per i pazienti senza intervento chirurgico

I risultati dello studio finanziato dal National Institutes of Health (NIH) sono riportati nel Journal of Neurotrauma .

Fonti:
http : //www.nibib.nih.gov/

Sindrome bloccata: cause, sintomi e consigli di trattamento
La fibromialgia può aumentare il rischio di osteoporosi

Lascia Il Tuo Commento