Un nuovo tipo di vaccinazione potrebbe proteggere e trattare la psoriasi, le allergie e persino la malattia cronica, gli anticorpi, l'eczema, la psoriasi, la malattia di alzheimer, il virus del cetriolo, le notizie sulla salute
Salute

Un nuovo tipo di vaccinazione potrebbe proteggere e trattare la psoriasi, le allergie e persino la malattia cronica, gli anticorpi, l'eczema, la psoriasi, la malattia di alzheimer, il virus del cetriolo, le notizie sulla salute

psoriasi

, e persino proteggere contro Malattia di Alzheimer sviluppo. Un vaccino che può prevenire e curare Il team di ricercatori ha dimostrato questa possibilità combinando il vaccino contro il tetano con una particella virale che normalmente colpisce i cetrioli. Sono stati in grado di assumere il rivestimento proteico di questo specifico virus del cetriolo e incorporare una struttura proteica derivata dal vaccino del tetano nota per stimolare il sistema immunitario.

Gli studi iniziali hanno mostrato risultati positivi in ​​modelli di psoriasi e allergie ai gatti che aumentano gli anticorpi contro queste condizioni. Questo beneficio è stato persino trovato benefico contro l'Alzheimer, poiché sono stati osservati aumentati anticorpi che ritenevano di combattere contro la malattia.

La causa del morbo di Alzheimer è multifattoriale, con l'ambiente, la genetica e altri fattori che contribuiscono al suo sviluppo. L'accumulo di una proteina nel cervello chiamata beta-amiloide può causare danni al cervello. Se lo sviluppo di questo nuovo tipo di vaccino ha successo negli esseri umani, potrebbe segnare un nuovo modo rivoluzionario di offrire un trattamento prima che la malattia diventi clinicamente evidente.

Il futuro della prevenzione delle malattie croniche è brillante

I ricercatori sono ottimisti sul fatto che questo nuovo tipo di vaccinazione potrebbe essere sia preventivo che terapeutico. Continuano a dire che potrebbe portare alla cura della malattia dopo che è già stata stabilita.

"Per le malattie croniche, questi anticorpi sono creati appositamente contro una delle proteine ​​del corpo. la malattia migliora, per usare l'esempio della psoriasi, una proteina chiamata Interleuchina 17 deve essere attiva per far progredire la malattia, creando un vaccino che stimola l'organismo a produrre anticorpi contro l'interleuchina 17 stessa, sostituendo la necessità di frequenti e costosi iniezioni e rendono questo tipo di trattamento molto più accessibile e accessibile ai pazienti che altrimenti non potrebbero permettersi anticorpi appositamente creati.

La nostra ricerca mostra che questa tecnica funziona nei topi e, soprattutto, la nostra nuova tecnologia vaccinale mostra che è probabile che sia un tipo di vaccino più efficace di quelli esistenti negli anziani. Poiché molti pazienti con patologie croniche come la psoriasi sono anziani questa tecnologia potrebbe funzionare molto meglio per ottenere vaccini ettivi, "

ha detto il Dr. John Foerster, che era uno dei protagonisti dello studio.

Il prossimo passo sarà eseguire test su soggetti umani. L'approvazione regolamentare per avviare questo tipo di test è già stata approvata, il che potrebbe significare che un trattamento per le malattie croniche che colpiscono milioni di persone in tutto il mondo potrebbe presto diventare un ricordo del passato.

Riepilogo della pressione sanguigna (ipertensione) 2015: Prevenzione, scoperte e prospettive terapeutiche per il 2016
Mese per la consapevolezza dell'alcol: ALS, diabete di tipo 2, abuso di alcol e fumo

Lascia Il Tuo Commento