Il nuovo sensore può differenziare tra i tipi di alcol
Salute

Il nuovo sensore può differenziare tra i tipi di alcol

In ogni gruppo di amici, c'è un membro che è più esigente rispetto al resto. Questa persona spesso beve solo alcune marche di caffè e di alcol e sembra avere un gusto "più costoso" rispetto al resto. Alcuni di noi possono etichettare questa persona come una snob, ma di solito preferiscono il termine intenditore.

C'è qualche base per la loro argomentazione, in effetti, in particolare quando si parla di alcol. La risposta a questo mistero è in realtà chimica. Questi intenditori possono rilevare la gamma di componenti chimici che costituiscono diversi tipi e marche di alcol. Altri potrebbero non essere in grado di rilevarli facilmente.

Nel tentativo di imitare questa abilità, alcuni ricercatori hanno sviluppato quello che viene chiamato un naso elettronico. Ispirati dalla struttura e dalla funzione dei nasi animali, questi nasi elettronici rilevano e producono "impronte digitali" elettroniche della struttura chimica di diversi odori. Sfortunatamente, questi nasi sono limitati nella loro capacità di individuazione, solo raccogliendo sostanze chimiche debolmente leganti all'interno dei profumi.

Un nuovo team di ricercatori dell'Università dell'Illinois ha lavorato per sviluppare un'alternativa a questi nasi elettronici. La loro soluzione si presenta sotto forma di una striscia colorimetrica, simile a quelle che usereste per testare i livelli di pH nella vostra piscina. Queste strisce sono economiche e possono essere utilizzate in combinazione con un dispositivo portatile per leggere composti complessi.

Le strisce colorimetriche sono in grado di rilevare la chimica degli alimenti

Le strisce contengono coloranti chimicamente reattivi che cambiano colore quando vengono a contatto con sostanze chimiche. "Diverse molecole di analita si legano alle singole aree di reagente con diversi gradi di resistenza, causando la variazione dei colori dei reagenti. Il risultato è un modello caratteristico di cambiamenti di colore che possono essere rilevati e analizzati mediante comuni tecniche di riconoscimento di pattern con un dispositivo portatile. "

Simile al modo in cui un intenditore di vino o whisky è in grado di rilevare i sottili sottotoni che rendono certi alcoli meglio di altri, le strisce colorimetriche sono in grado di determinare quali componenti chimici sono inclusi nella bevanda. In questo modo, le strisce possono decifrare tra tipi di alcol e anche tra marche in base a quali sostanze chimiche si trovano nella bevanda.

Queste strisce hanno il potenziale di rivoluzionare l'aspetto del controllo di qualità nel servire cibo e bevande. Gli sviluppatori hanno effettivamente creato una linea di sensori specifica per gli spiriti. Compresi diversi composti come acidi carbossilici, solfuri, ammine e polifenoli, le strisce in grado di rilevare i sapori ampi che compongono i diversi tipi di alcolici. Per il tuo amico conoscitore, questo potrebbe significare garantire la qualità di ogni bevanda che viene servita.

Nel mondo della medicina, queste strisce potrebbero potenzialmente essere specializzate per rilevare diverse sostanze in alimenti e bevande per le quali le persone hanno intolleranze. Gli usi potrebbero variare dai pazienti diabetici a quelli con glutine e altre intolleranze. Essere in grado di rilevare facilmente sostanze indesiderate nel cibo o nelle bevande consentirebbe a queste persone di mangiare e bere in tutta comodità.

Rischio di malattie cardiache ridotto in depressione con l'esercizio: Studio
L'ultimo trend dietetico che aiuta con vampate di calore

Lascia Il Tuo Commento