Nuovi farmaci per l'emicrania sulla strada
Salute

Nuovi farmaci per l'emicrania sulla strada

Avere un mal di testa palpitante o pulsante può rovinare la giornata di chiunque. Mentre la maggior parte dei mal di testa può essere risolta con l'uso di una medicina da banco come l'aspirina, l'emicrania è molto più significativa. Mentre ci sono farmaci per alleviare l'emicrania, nessuno di loro è stato progettato per questo scopo. La maggior parte del trattamento è mirata a prevenire l'insorgere dell'emicrania.

Tuttavia, questo sta per cambiare. Per la prima volta, un nuovo farmaco chiamato Erenumab afferma di prevenire l'emicrania ed è nelle fasi finali di test e approvazione negli Stati Uniti. Questo sarà il primo farmaco approvato per il trattamento dell'emicrania.

Un mal di testa debilitante

Gli attacchi di emicrania possono causare dolore significativo per ore o persino giorni. Questo può essere gravemente debilitante per i malati. Il dolore si trova solitamente su un lato della testa e può essere accompagnato da nausea, vomito ed estrema sensibilità alla luce e al suono.

È attualmente stimato che le emicranie colpiscono quasi 36 milioni di uomini, donne e bambini negli Stati Uniti da solo.

Trattamenti rigenerati

Il trattamento attualmente consiste in antidolorifici, triptani ed ergotamine, che alleviano il dolore in una certa misura. Possono anche essere presi ulteriori farmaci per porre rimedio alla sensazione di nausea.

La terapia preventiva è utile per l'emicrania cronica soffre. Ha lo scopo di ridurre la frequenza, la gravità e la lunghezza delle emicranie. Questo può venire sotto forma di beta-bloccanti, antidepressivi o anche farmaci anti-seiser. Questi trattamenti sono essenzialmente riproposti dal loro uso originale.

Tutte queste terapie funzionano aumentando i sintomi dell'emicrania per renderle più tollerabili-non curano l'emicrania stessa.

Funziona sul meccanismo diretto dell'emicrania

Questo nuovo farmaco sviluppato funziona bloccando una proteina legata all'emicrania chiamata peptide correlato al gene della calcitonina (CGRP) o al recettore su cui agisce. Questo peptide è una piccola molecola che viene rilasciata dai nervi del dolore nella testa e si pensa che sia una parte fondamentale del processo di emicrania.

Gli studi che coinvolgono il nuovo farmaco emicranico hanno scoperto che il 50 percento dei pazienti sottoposti a emicrania ha riscontrato una riduzione nel loro sintomi, portando ad una maggiore qualità della vita. Il farmaco era anche ben tollerato e mancavano molti degli effetti collaterali che attualmente hanno utilizzato i metodi di trattamento per l'emicrania.

"È molto eccitante. È passato molto tempo ", ha detto il dottor Noah Rosen, direttore del Northache Health Headache Center di Great Neck, NY

I creatori del nuovo farmaco sperano di ottenere l'approvazione della FDA e di rilasciarlo entro la metà del 2018.

Guida agli antinutrienti negli alimenti
Forte nevicata associata a rischio di infarto

Lascia Il Tuo Commento