Nuovi farmaci per trapianti di rene riducono il rischio di morte precoce
Salute

Nuovi farmaci per trapianti di rene riducono il rischio di morte precoce

Un nuovo farmaco per prevenire il rigetto può essere ridotto anche dopo il trapianto il rischio di morte prematura nei trapiantati di rene. Lo studio ha esaminato i pazienti sottoposti a trapianto di rene e gli è stato somministrato belatacept (marchio: Nulojix). I ricercatori hanno scoperto che nel corso di sette anni, il 43% dei pazienti aveva meno probabilità di morire o sperimentare insufficienza renale da donatore. I risultati sono stati confrontati con i risultati di un altro studio per un precedente farmaco noto come ciclosporina.

Belatacept è stato approvato nel 2011 dalla FDA sulla base di una sperimentazione clinica di tre anni che ha rivelato che potrebbe aiutare a prevenire il rigetto. Il nuovo studio conferma che belatacept è più efficace della ciclosporina.

Dr. Eliot Heher ha co-scritto un editoriale in cui ha affermato: "Quando è stato approvato belatacept, c'era la promessa che avrebbe portato benefici a lungo termine", ha detto, "ma fino ad ora non avevamo i dati."

La ciclosporina ha lo scopo di prevenire il rigetto di organi, ma a lungo termine può aumentare il rischio di insufficienza d'organo del donatore insieme all'aumento della pressione sanguigna, delle malattie cardiache e del diabete. Belatacept, d'altra parte, funziona in modo diverso e non ha portato a tali complicazioni.

Anche se sono stati apportati miglioramenti per aumentare il tempo durante il quale funziona un rene donatore, l'organo trapiantato ha comunque fallito. Tali risultati hanno messo in discussione i motivi per cui questi trapianti falliscono, portandoli alla conclusione sul ruolo svolto dai farmaci antirejection in questi casi.
Un'altra forma di rifiuto è che nel tempo il sistema immunitario inizia a creare anticorpi contro l'organo trapiantato, quindi causando il fallimento. Tipicamente, questo si verifica nel 20% dei pazienti entro cinque anni. Con belatacept, questo è stato ridotto al cinque percento.

Anche se ci sono molti benefici a belatacept, ha alcune cadute, tra cui un più alto rischio di infezione e un potenziale rischio di cancro, che si è verificato in cinque pazienti in prova che stavano prendendo belatacept. Infine, belatacept non è conveniente come altri farmaci, dato che deve essere somministrato per via endovenosa mensile, mentre altri farmaci si presentano sotto forma di pillola.

I ricercatori credono ancora che belatacept sia un'alternativa efficace ad altri farmaci antirigetto.

Fonti :
//consumer.healthday.com/diseases-and-conditions-information-37/misc-kidney-problem-news-432/new-kidney-transplant-drug-reduces-risk-of-earlier- morte-studio-707452.html

I pazienti affetti da psoriasi hanno minori possibilità di trattamento biologico
Effetti spaventosi della TV sulla salute sessuale maschile

Lascia Il Tuo Commento