Dolore muscoloscheletrico: cause, diagnosi e trattamento
Salute

Dolore muscoloscheletrico: cause, diagnosi e trattamento

Il dolore muscoloscheletrico è la sensazione di disagio o dolore delle strutture del corpo che colpiscono ossa, muscoli, legamenti, tendini e nervi. I sintomi del dolore vanno da lievi a gravi e possono essere di natura acuta o cronica. Il dolore muscoloscheletrico può essere locale, interessando solo una piccola area del corpo, o essere diffuso, con sintomi dolorosi che colpiscono un'area diffusa.

Il dolore lombare è il tipo più comune di dolore muscolo-scheletrico, ma le cause della condizione possono essere abbastanza vario. L'usura, il trauma o anche l'immobilizzazione prolungata possono causare dolore muscoloscheletrico.

Varie cause e sintomi del dolore muscoloscheletrico

Il dolore muscoloscheletrico può essere causato da un numero qualsiasi di fattori che influenzano il corpo. Questi includono uno dei seguenti:

Dolore osseo

Possibile a causa di osteomielite (infezione ossea), disturbi endocrini o tumori, è spesso caratterizzato da un dolore profondo, penetrante o sordo. La causa più comune di dolore si verifica a seguito di un infortunio.

Dolore muscolare (mialgia)

Può verificarsi a causa di spasmi o crampi dovuti alla contrazione muscolare prolungata. Questo è un fenomeno comune sperimentato quando si sostiene un "charley horse" o una contrazione muscolare dolorosa sostenuta del vitello. Il dolore muscolare può essere dovuto a lesioni, perdita di flusso sanguigno al gruppo muscolare, infezione o tumore.

Dolore ai tendini e ai legamenti

Le cause comuni includono tendinite, tenosinovite, epicondilite laterale o mediale e lesioni del tendine. La causa più comune di dolore ai tendini e ai legamenti si verifica dopo lesioni acute, ad esempio da un incidente sportivo che causa una distorsione. Il dolore è spesso descritto come acuto, diventando esacerbato quando il tendine interessato viene allungato o spostato. Il riposo è spesso sufficiente per alleviare il dolore ai tendini e ai legamenti.

Bursae

Un piccolo sacco pieno di liquido il cui scopo è quello di fornire un'ammortizzazione protettiva intorno alle articolazioni. Il dolore di Bursa può essere causato da trauma, uso eccessivo, gotta o infezione. Il dolore è in genere peggiore quando si sposta l'articolazione colpita e alleviata dal riposo.

Dolore articolare (artralgia)

Può essere dovuto a una moltitudine di cause diverse che possono o meno essere il risultato di motivi infiammatori, come è il caso di artrite. L'artrite infiammatoria, come osservato nei casi di artrite reumatoide, artrosi e infezioni da artrite, non solo causa dolore muscolo-scheletrico ma può anche influenzare la parte dell'osso all'interno il comune, che porta a compilazioni aggiuntive. Il dolore è peggiore quando l'articolazione interessata viene mossa, con alcuni casi di dolore alle articolazioni che origina da strutture vicine all'articolazione quali legamenti, tendini e borse.

Fibromialgia

Una malattia caratterizzata da dolore muscoloscheletrico diffuso, così come da affaticamento, problemi di sonno e problemi di memoria e di umore. Il dolore in questa condizione può essere causato dal dolore nei muscoli, nei tendini o nei legamenti. I sintomi sono spesso descritti come affetti da sensibilità in più sedi che possono essere difficili da descrivere per le persone affette, ma di solito non sono correlati a nessuna particolare articolazione.

Compressione nervosa

Tali condizioni includono sindrome del tunnel carpale, sindrome del tunnel cubitale e sindrome del tunnel tarsale. Il dolore spesso si irradia lungo un percorso fornito dal nervo e può essere descritto come sensazione di bruciore, formicolio e / o intorpidimento.

Correlati: sindrome del tunnel carpale può essere attivata da smartphone

dolore riferito (dolore che viaggia)

Alcuni disturbi di vari organi interni possono essere percepiti come dolore muscoloscheletrico in altre parti del corpo. Ad esempio, un disordine della milza o della cistifellea può causare dolore alla spalla, un infarto può causare dolore al braccio o un calcoli renali può essere avvertito come dolore alla schiena.

Diagnosi del dolore muscoloscheletrico

Una volta che un dottore presenta un possibile dolore muscolo-scheletrico, la prima cosa che viene acquisita è una storia dettagliata dei sintomi. Questo includerà anche tutta la storia medica pertinente per avere un'idea migliore delle origini del dolore. Successivamente, verrà eseguito un esame fisico per vedere se l'area è sensibile al tatto e quanto diffusi sono i sintomi. A seconda della gravità del tuo particolare infortunio, il medico può o meno voler ordinare ulteriori test. Questi test includono:

Analisi del sangue

Alcune condizioni, come artrite reumatoide s, possono presentare evidenza della condizione di biomarker nel sangue. Questo può aiutare con la diagnosi e il trattamento. Tuttavia, gli esami del sangue non forniscono sempre informazioni utili nella maggior parte dei dolori muscolo-scheletrici e sono raccomandati solo se esiste il sospetto di una condizione di base.

Raggi X

Utilizzati per ottenere un'immagine dell'osso da escludere eventuali segni di frattura o anormalità. Questo test non è abbastanza sensibile per valutare il muscolo o altri tipi di tessuto.

Tomografia computerizzata (TC)

Questo test è in grado di ottenere maggiori dettagli su una frattura ossea o un problema osseo rispetto a una radiografia.

Risonanza magnetica (MRI)

Un grande test per ottenere maggiori dettagli sui tessuti molli come muscoli, borse, legamenti e tendini. Questo test può essere utilizzato anche per identificare le fratture ossee, ma non è così veloce o conveniente come ottenere semplicemente una radiografia.

Test dei fluidi articolari

Fatto inserendo un ago nell'articolazione ed estraendo il fluido articolare. Questo può essere utile per i casi di artrite settica o infettiva in cui un'infezione batterica ha infettato l'articolazione, causando dolore e complicanze. Può anche essere usato per diagnosticare la gotta. Il test del liquido articolare può anche essere chiamato artrocentesi.

Come trattare il dolore muscolo-scheletrico?

Trattamenti naturali

Riposo: Lo stress costante sui muscoli renderà difficile il processo di recupero. Non prendere il tempo per riposare spesso peggiora il dolore muscolo-scheletrico.

Ghiaccio: Questo può essere fatto semplicemente applicando ghiaccio sul ginocchio interessato per ridurre il dolore e il gonfiore. L'utilizzo di un impacco di ghiaccio è l'ideale, ma anche i cubetti di ghiaccio in un asciugamano o in una busta di verdure surgelate faranno la differenza. Si consiglia di ghiacciare la parte interessata del corpo per circa 15-20 minuti ogni due o quattro ore.

Compressione: Avvolgere l'area con lo sguardo medico può aiutare ad alleviare il dolore e favorire il recupero
Elevare l'articolazione : Questo può aiutare ad alleviare la pressione sull'articolazione del ginocchio e restituire il sangue alla parte superiore del corpo. La regola generale è alzare il ginocchio più in alto rispetto al livello del cuore e sostenere la gamba con l'uso di cuscini.

Esercizi di rafforzamento: Questo preparerà il tuo corpo a gestire meglio i dolori muscolari e il dolore. Lo stiramento inoltre manterrà i muscoli lunghi e agili.

Agopuntura: Una forma alternativa di medicina che comporta l'inserimento di aghi sottili in punti chiave del corpo e più spesso utilizzati per alleviare il dolore. Considerata la medicina tradizionale cinese, l'agopuntura è considerata una tecnica per bilanciare il flusso di energia o forza vitale conosciuta come qi o chi (pronunciato CHEE). Si ritiene che questa forza fluisca attraverso varie vie del corpo.

Altri trattamenti

Analgesici topici: Questi rimedi agiscono interrompendo la trasmissione chimica del dolore dalla zona interessata al cervello. Analgesici topici possono venire in creme, unguenti, gel o lozioni e vengono applicati direttamente sulla pelle nell'area del dolore muscolo-scheletrico.
Farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS): Un comune antidolorifico che può essere comunemente trovato in molte farmacie e negozi di alimentari. Sono progettati per ridurre il dolore e il gonfiore. Tuttavia, l'uso a lungo termine di questi farmaci può portare a danni al fegato e aumentare il rischio di attacchi di cuore. I FANS possono anche essere trovati in soluzioni d'attualità e non comportano tanto rischi quanto i formati orali. Tuttavia, questa forma di trattamento medico è preferibile rispetto all'uso di oppioidi per chi soffre di dolori muscoloscheletrici.

Cura chiropratica: Una divisione della medicina che si rivolge quasi esclusivamente al trattamento del dolore muscolo-scheletrico. I chiropratici usano tecniche come la manipolazione osteopatica e le mani sui riallineamenti spinale.

Tecniche di digitopressione: Ottenute attraverso un delicato massaggio dell'area interessata, contribuendo a ridurre il dolore e il dolore. È inoltre possibile incorporare l'olio di cocco per aiutare con il processo di massaggio in quanto è un efficace rimedio a base di erbe.

Iniezioni di corticosteroidi: Una terapia altamente efficace per ridurre l'infiammazione e il dolore, con alcuni casi di dolore cronico alleviato fino a un anno. Il dolore può anche diminuire con le iniezioni successive.

Mal di testa da menopausa: cause e trattamento
Oftalmoplegia (debolezza dei muscoli oculari): cause, segni e trattamento

Lascia Il Tuo Commento