Il rischio di sclerosi multipla aumenta con il lavoro a turni a causa del ritmo circadiano e del disturbo del sonno
Organi

Il rischio di sclerosi multipla aumenta con il lavoro a turni a causa del ritmo circadiano e del disturbo del sonno

Il rischio di sclerosi multipla (SM) aumenta con il lavoro a turni a causa di ritmo circadiano e interruzione del pattern di sonno. Lo studio è stato condotto da ricercatori svedesi che hanno scoperto un'associazione tra la sclerosi multipla e il lavoro a turni. I ricercatori hanno scoperto che coloro che intraprendono un lavoro fuori orario prima dei 20 anni hanno un rischio maggiore di sviluppare la sclerosi multipla a causa della loro interruzione del ritmo circadiano.

La precedente ricerca ha associato il lavoro a turni con cardiovascolare malattia, disturbi della tiroide e cancro. Il lavoro a turni è associato alla secrezione di melatonina e ad un aumento delle risposte infiammatorie, che possono promuovere la malattia. Una malattia autoimmune, la sclerosi multipla è correlata al sistema nervoso e fattori ambientali può svolgere un ruolo importante nell'insorgenza della condizione

I ricercatori hanno esaminato i dati di due studi basati sulla popolazione e hanno confrontato l'insorgenza della sclerosi multipla tra coloro esposti al lavoro a turni contro coloro che non sono mai stati esposti al lavoro a turni.

La ricercatrice capo Anna Karin Hedström ha dichiarato: "La nostra analisi ha rivelato un'associazione significativa tra il turno lavorativo in giovane età e l'insorgenza di SM. Data l'associazione è stata osservata in due studi indipendenti sostiene fortemente una vera relazione tra il lavoro a turni e il rischio di malattia. " I risultati hanno mostrato che quelli nella coorte di incidenti che aveva lavorato turni di lavoro per tre o più anni prima L'età di 20 anni presentava un rischio doppio di sviluppare la sclerosi multipla rispetto a coloro che non avevano mai lavorato a turni, così come i soggetti nella coorte prevalente che svolgevano turni di lavoro avevano un rischio di SM leggermente superiore al doppio di quelli che non avevano mai lavorato. "

I ricercatori suggeriscono che la distruzione del ritmo circadiano di una persona possa giocare un ruolo nello sviluppo della sclerosi multipla, ma sono necessarie ulteriori ricerche per determinare gli esatti meccanismi sottostanti.

Fattori chiave che aumentano il rischio di sclerosi multipla

La sclerosi multipla è una malattia autoimmunee, come con molte malattie autoimmuni, la causa esatta della condizione è sconosciuta. Ci sono fattori che possono contribuire al rischio di sviluppo di una persona sclerosi multipla. Alcuni di questi fattori di rischio includono :

Genetica: La sclerosi multipla sembra funzionare in famiglie.
Virus: Alcuni virus, come il virus Epstein-Barr (EBV), sono stati collegati allo sviluppo della sclerosi multipla.
Geografia: Le popolazioni che vivono più lontano dall'equatore o in aree con poca esposizione alla luce solare hanno una maggiore prevalenza di sclerosi multipla.
Dieta: Alcuni fattori dietetici può contribuire alla sclerosi multipla, compresi bassi livelli di vitamina D. D'altra parte, la caffeina, il tè verde e le ciliegie acide hanno dimostrato di ridurre il rischio di sclerosi multipla.

Alcuni di questi fattori di rischio non possono essere modificati, ma altri, come la geografia e la dieta, sono modificabili, il che significa che puoi lavorare attivamente per migliorarli come mezzo per ridurre il rischio di sclerosi multipla.

Inoltre, come rivela lo studio precedente, potrebbe essere saggio evitare lo spostamento lavorare se possibile, in quanto ciò può contribuire ad aumentare il rischio di sclerosi multipla

Morbo di Crohn, colite ulcerosa legata a ansia e depressione
4 Modi per migliorare la funzionalità epatica

Lascia Il Tuo Commento