L'infiammazione cerebrale associata alla sclerosi multipla può causare depressione: Studio
Organi

L'infiammazione cerebrale associata alla sclerosi multipla può causare depressione: Studio

L'infiammazione cerebrale associata alla sclerosi multipla può causare depressione, secondo la ricerca. Più alti tassi di depressione sono stati osservati tra sclerosi multipla pazienti - rispetto alla popolazione generale. Anche la risposta immunitaria anormale, uno dei sintomi caratteristici della sclerosi multipla, è stata collegata alla depressione. I ricercatori ritengono che questo potrebbe essere un meccanismo patologico condiviso, che aiuta a spiegare l'associazione tra sclerosi multipla e tassi di depressione.

I risultati aggiungono prove per sostenere che l'infiammazione dell'ippocampo altera la sua funzione e contribuisce a sintomi depressivi. L'ippocampo è associato al mantenimento della depressione e alla patologia da sclerosi multipla.

I ricercatori hanno combinato due tecniche complementari di imaging cerebrale per studiare la relazione tra risposta immunitaria dell'ippocampo, connessioni funzionali e sintomi depressivi in ​​13 pazienti con sclerosi multipla e 22 controlli sani. Le tecniche di imaging includevano tomografia a emissione di positroni (PET) e risonanza magnetica funzionale (fMRI).

L'imaging PET ha rivelato l'attivazione immunitaria nell'ippocampo, ha spiegato il primo autore il dott. Alessandro Colasanti. Ha aggiunto: "Abbiamo anche scoperto che una maggiore infiammazione era associata a sintomi più gravi di depressione."

FMRI ha rivelato che l'attivazione immunitaria nell'ippocampo altera la sua connessione con altre regioni del cervello.

"Questo studio, che combina due complementari avanzati I metodi di imaging cerebrale suggeriscono che l'infiammazione dell'ippocampo influisce sulla funzione cerebrale e causa depressione. "- spiega Colasanti.

I risultati dello studio rivelano che l'infiammazione dell'ippocampo potrebbe contribuire a tassi più alti di depressione tra i pazienti con sclerosi multipla. I ricercatori suggeriscono che l'infiammazione del cervello può essere un'opzione terapeutica efficace per la depressione nella sclerosi multipla.

Il legame tra sclerosi multipla e depressione

È risaputo che chi vive con la sclerosi multipla ha un rischio maggiore di sviluppare depressione, rispetto alla popolazione generale, quindi ci deve essere una sorta di collegamento sottostante tra le due condizioni.

La depressione spesso deriva da situazioni altamente stressanti, quindi è abbastanza ovvio perché i pazienti con sclerosi multipla possono essere soggetti a depressione - sperimentando un il drastico cambiamento della vita a causa della sclerosi multipla e la convivenza con i sintomi possono essere piuttosto stressanti.

D'altra parte, la sclerosi multipla può contribuire alla depressione in quanto distrugge il rivestimento protettivo attorno ai nervi, che sono responsabili dell'invio di segnali per regolare l'umore. Pertanto, quando questi nervi si danneggiano, possono verificarsi cambiamenti di umore.

Infine, la depressione può anche essere un effetto collaterale di terapie e trattamenti di sclerosi multipla come gli steroidi.

Trattamento per la depressione nella sclerosi multipla

È importante per trattare la depressione nella sclerosi multipla immediatamente, più a lungo si attarda e maggiore è l'impatto che può avere sulla condizione principale. La depressione nella sclerosi multipla può non solo peggiorare i sintomi, ma può indurre il paziente a prendere decisioni dannose - tali come interrompere il loro trattamento, per esempio.

I sintomi della depressione nella sclerosi multipla includono tristezza, perdita di energia, sensazione di disperazione, perdita di piacere nelle attività amate, difficoltà di concentrazione, pianto incontrollabile, difficoltà nel prendere decisioni, irritabilità e un aumentato bisogno di sonno

I trattamenti più comuni per la depressione nella sclerosi multipla includono l'uso di antidepressivi, terapie comunicative come la terapia cognitivo comportamentale y o la psicoterapia e l'erba di San Giovanni, che può essere efficace in lieve depressione, parlate sempre con il vostro medico prima di iniziare un integratore naturale come trattamento.

Quanto prima inizi il trattamento per la depressione, maggiori saranno le tue possibilità di migliorare i risultati della sclerosi multipla.

Lettura correlata:

Sclerosi multipla, altre malattie autoimmuni possono essere prevenute con un nuovo farmaco derivato dalle piante: Studio

Un team internazionale di ricercatori ha recentemente scoperto un nuovo farmaco derivato dalle piante che può fermare la progressione della sclerosi multipla (SM), che è la malattia autoimmune più comune che colpisce il sistema nervoso centrale.

Quasi 3 milioni di adolescenti americani sono affetti da depressione annualmente

Quasi tre milioni di adolescenti americani sono affetti da depressione ogni anno, secondo un nuovo rapporto del governo. Paolo del Vecchio, direttore del Centro per i servizi di salute mentale presso l'amministrazione statunitense dei servizi per l'abuso di sostanze e la salute mentale (SAMHSA.

Fonti:
//www.alphagalileo.org/ViewItem.aspx?ItemId=165908&CultureCode = it
//www.biologicalpsychiatryjournal.com/article/S0006-3223 (15) 01.025-2 / abstract
//www.webmd.com/multiple-sclerosis/guide/ms-depression
//www.mssociety.org.uk/what-is-ms/signs-and-symptoms/mental-health/depression
//my.clevelandclinic.org/services/neurological_institute/mellen -center-multiple-sclerosi / paziente istruzione / hic-depressione-e-ms

Segni rivelatori di scarsa circolazione sanguigna
Preoccupato per l'apnea ostruttiva del sonno? Lo smartphone può analizzare il ciclo sonno-veglia

Lascia Il Tuo Commento