Molecola che causa fibrosi cutanea, un sintomo di sclerodermia, identificato
Salute

Molecola che causa fibrosi cutanea, un sintomo di sclerodermia, identificato

È stata identificata una molecola che causa la fibrosi della pelle, una condizione che comporta l'indurimento del tessuto cutaneo. I risultati potrebbero essere rilevanti anche per altri organi, come cuore, polmoni e fegato.

Il responsabile della ricerca, il dott. Shyni Varghese, ha dichiarato: "Abbiamo identificato un nuovo componente che non è stato precedentemente studiato come fattore contribuendo alla fibrosi. Questa scoperta ci fornisce una nuova comprensione di come la fibrosi si forma e potrebbe aiutarci a sviluppare strategie terapeutiche più efficaci di quelle esistenti. "

La fibrosi è una condizione in cui i tessuti connettivi si induriscono, in modo simile alla formazione di tessuto cicatriziale dopo una lesione. La fibrosi può contribuire alla perdita della funzione negli organi poiché le fibre continuano a indurirsi e diventare rigide. Non è ancora chiaro come questo processo si sviluppi.

I ricercatori hanno scoperto che una molecola - la fibulina-5 - gioca un ruolo nella fibrosi nei modelli murini. Questa molecola si trova nella formazione di elastina, che protegge la pelle e le permette di riprendersi. L'elastina è stata ampiamente ignorata e l'obiettivo principale della ricerca sulla fibrosi è stato sul collagene.

Il biologo Dr. Colin Jamora ha dichiarato: "Gli studi clinici per testare l'efficacia di potenziali terapie per molte patologie conosciute sono stati deludenti. Il nostro studio indica un nuovo modo di indirizzare questa malattia debilitante. "

Concentrando la ricerca sui ricercatori di elastina è stato possibile scoprire fibulin-5. Livelli più elevati di fibulin-5 sono stati trovati in topi geneticamente modificati per sviluppare la fibrosi. Elevate quantità di fibulina-5 portavano a quantità anormalmente elevate di elastina che aumentavano l'infiammazione e l'irrigidimento della pelle.

I ricercatori rimossero la fibulina-5 e scoprirono che proteggeva e addirittura preveniva la fibrosi.

Varghese disse "La manipolazione dei livelli di fibulina-5 potrebbe essere una strategia terapeutica per il trattamento della fibrosi cutanea."

Jamora ha aggiunto: "Con ulteriori studi, stiamo cercando di dare speranza a una malattia che contribuisce a circa il 30% di tutti i decessi in tutto il mondo. "

I risultati sono stati pubblicati in Nature Communications .

Fonte:
//www.sciencedaily.com/releases/2015/10

Perché il colesterolo è in realtà un bene per te
Disturbo dell'articolazione temporo-mandibolare: sintomi, trattamento ed esercizi utili

Lascia Il Tuo Commento