I dati mobili aiutano a tenere traccia delle malattie infettive
Salute

I dati mobili aiutano a tenere traccia delle malattie infettive

Mentre è in corso un dibattito sulla questione del rilevamento dei dati dei telefoni cellulari, c'è non si può negare il fatto che i dati dei telefoni cellulari potrebbero aiutarci a capire come le malattie infettive si diffondono ogni anno.

In un recente studio condotto dai ricercatori dell'Università di Princeton e dell'Università di Harvard, sono stati utilizzati dati anonimi provenienti da oltre 15 milioni di persone per monitorare la diffusione della rosolia in Kenya. In questo studio primo nel suo genere, il team è stato in grado di prevedere i modelli di malattia stagionale dai dati del telefono.

Due fattori hanno spinto i ricercatori nello studio. Con l'avvento dell'aumento dell'uso del cellulare, ci sono insiemi di dati estremamente complessi accessibili a milioni di persone. E grazie al movimento e alla mobilità dei telefoni cellulari, ora è concepibile che le registrazioni telefoniche possano aiutare nella previsione di alcuni trend relativi alla salute.

Secondo l'autore principale C. Jessica Metcalf, che è anche assistente professore di ecologia e biologia evolutiva e affari pubblici alla School of Public and Public Affairs di Princeton, Woodrow Wilson, "Una delle opportunità uniche dei dati di telefonia mobile è la capacità di capire come cambiano i modelli di viaggio nel tempo. E la rosolia è una ben nota malattia stagionale che è stata ipotizzata per essere guidata dalle dinamiche della popolazione umana, rendendola un buon sistema per testare. "

I ricercatori hanno voluto determinare se la diffusione stagionale della rosolia potesse essere prevista con l'aiuto degli utenti di telefonia mobile che viaggiano in tutto il paese. Come parte dello studio, i ricercatori hanno analizzato l'utilizzo del telefono cellulare e il movimento utilizzando i record disponibili di oltre 15 milioni di utenti di telefonia mobile in Kenya tra giugno 2008 e giugno 2009.

In un minuzioso esercizio, i ricercatori hanno utilizzato le posizioni delle celle cellulari e il tempo in cui ogni comunicazione telefonica colloca anche, per accertare un sito giornaliero per ogni utente del telefono. Utilizzando i dati, sono stati anche in grado di tracciare il numero di viaggi giornalieri effettuati da ogni persona tra le province. Nel corso del programma, oltre 12 miliardi di chiamate e messaggi di testo sono stati registrati in modo anonimo e collegati a una località in Kenya.

Quando i ricercatori hanno confrontato l'analisi con un set di dati estremamente accurato sull'incidenza della rosolia in Kenya, hanno scoperto che le tendenze del movimento mobile in linea con i dati sull'incidenza della rosolia. In entrambe le analisi di incidenza del telefono e della rosolia, la malattia è aumentata a settembre, febbraio e, in alcuni punti, maggio.

I ricercatori sono fiduciosi che i dati futuri dei telefoni cellulari potrebbero essere utilizzati per comprendere meglio le tendenze dei movimenti stagionali nelle persone, in particolare quelli che sono pertinenti per lo studio e la comprensione delle origini delle malattie infettive dell'infanzia.

I risultati dimostrano che i dati del telefono cellulare possono essere utilizzati efficacemente come uno strumento per capire di più su molte epidemie infettive. I ricercatori sperano di utilizzare la loro tecnica di tracciamento dei dati per saperne di più sul morbillo e altre infezioni, come il colera e la malaria, che sono governate dal movimento umano.

Fonti:
//wws.princeton.edu/ notizie-e-eventi / news / articoli / cellulare-dati-can-track-infettive-malattie

La connessione tra prodotti lattiero-caseari e rischio di ictus
I coniugi vivono davvero più a lungo?

Lascia Il Tuo Commento