I sintomi di perdita di memoria non vengono segnalati ai medici da pazienti adulti più anziani
Salute

I sintomi di perdita di memoria non vengono segnalati ai medici da pazienti adulti più anziani

Molti anziani non segnalano sintomi di perdita di memoria ai loro medici. Questo potrebbe ritardare il trattamento precoce della demenza impedendo o il morbo di Alzheimer.

Il nuovo studio ha esaminato i dati del governo federale di oltre 10.000 persone e ha scoperto che solo un adulto su quattro trasmette i loro problemi di memoria al proprio medico. Inoltre, più i pazienti erano anziani, minori erano le probabilità di riferire al medico i loro problemi di memoria non soddisfacenti.

La ricerca condotta da Mary Adams ha detto: "I controlli di routine sono un'occasione persa per valutare e discutere i problemi di memoria per la maggior parte delle persone anziane adulti. "

I ricercatori ritengono che lo stigma possa essere un fattore importante per spiegare perché i pazienti trattengono problemi di memoria dai loro medici. Il dott. Gisele Wolf-Klein, direttore della geriatrica della Northwell Health, ha aggiunto: "Poiché la demenza è purtroppo una malattia fin troppo comune, gli adulti più anziani conoscono bene i suoi segni e sintomi che hanno dolorosamente osservato da molto tempo. vicino o un familiare. "

" Questa realtà porta alla negazione e all'elusione, sia da parte del paziente che del medico. Finché non ne parliamo, forse è solo un normale invecchiamento ", ha aggiunto il Dr. Wolf-Klein.

Segnalare i problemi di memoria è importante perché non solo può essere un sintomo di demenza, ma può anche essere un segno di depressione, che è una condizione curabile.
Dr. Wolf-Klein ha dichiarato: "I pazienti possono incontrare prontamente i familiari e i consulenti legali anziani, che possono aiutarli nel prendere decisioni personalizzate per la loro cura, piuttosto che affidarsi alle decisioni dell'ultimo minuto completate dai membri della famiglia in un momento in cui i pazienti ora non hanno capacità.”

Dr. Bruce Polsky, presidente del dipartimento di medicina dell'ospedale universitario di Winthrop, ha aggiunto: "Anche una lieve perdita di memoria associata al morbo di Alzheimer può essere migliorata con alcuni dei farmaci ora disponibili, sebbene questi farmaci non fermino la progressione della malattia. In alcuni casi, anche le modifiche dello stile di vita, come la cessazione dell'abitudine al fumo, possono essere utili. "

" Sebbene sia difficile per le persone valutare se la propria sottile perdita di memoria sia "normale" o meno, si può discutere apertamente con il proprio medico e, in alcuni casi, il test può portare a risposte che potrebbero portare a un trattamento ea un miglior funzionamento ", ha concluso Polsky.

Giocare a sport delle scuole superiori può ridurre le visite mediche negli anni d'oro
Mortalità per infarto più bassa nelle donne in menopausa, ma malattie cardiache e rischio di ictus possono essere più alte

Lascia Il Tuo Commento