Conoscere le cause ei sintomi del disturbo da alimentazione incontrollata
Diete

Conoscere le cause ei sintomi del disturbo da alimentazione incontrollata

Siamo stati tutti tentati dalle seconde porzioni di un piatto preferito, o ci dirigiamo al buffet a un ristorante per la terza volta - vuoi ottenere il valore dei tuoi soldi e provare tutto, giusto? Ma cosa succederebbe se ti sentissi costretto a divorare piatti dopo aver mangiato del cibo? Una dozzina di ciambelle o un sacco pieno di biscotti? Hai continuato a mangiare e non puoi smettere...

Che cos'è il disturbo da alimentazione incontrollata?

Il disturbo da alimentazione incontrollata è un disturbo alimentare grave in cui si consumano spesso quantità eccessive di cibo. Che cos'è il disturbo da alimentazione incontrollata? Quando quelle seconde o terze aiutate associate all'alimentazione eccessiva superano la linea e diventano parte della vostra routine, questo potrebbe essere il disturbo da alimentazione incontrollata.

Uno dei fatti degni di nota riguardo al disturbo da abbuffate è di solito l'ingozzamento è fatto in segreto, spesso di notte. Le persone ne sono imbarazzate. Giurano di fermarsi, e poi ricorrono alla notte mangiando sotto il radar di familiari o amici. In effetti, i segni e i sintomi del disturbo da alimentazione incontrollata possono essere difficili da individuare.

Cause di disturbo da alimentazione incontrollata

Se si soffre di disturbo da alimentazione incontrollata, il trattamento può essere d'aiuto. È fondamentale comprendere le cause del disturbo da alimentazione incontrollata e la sua complessità, insieme ad altre questioni relative al disturbo da alimentazione incontrollata.

Innanzitutto notare: chiunque può sviluppare disturbi da alimentazione incontrollata, indipendentemente dall'età, sesso, razza o peso. Uno dei fatti importanti sul disturbo da alimentazione incontrollata per ottenere risultati chiari è che questa non è una preoccupazione solo per gli adolescenti che stanno cercando di essere di una certa forma e dimensione per adattarsi ai loro coetanei. È molto più complicato di "dieta" - è un meccanismo di coping per affrontare le sfide della vita; è un modo per esercitare un certo controllo. A differenza della bulimia o dell'anoressia, i binge eaters non vomitano il cibo, fanno molto esercizio fisico o mangiano solo piccole quantità di solo determinati alimenti.

Il disturbo alimentare da Binge è considerato il disturbo alimentare più comune negli Stati Uniti. Le donne sono leggermente più a rischio per il disturbo da alimentazione incontrollata rispetto agli uomini, ma anche gli uomini possono ottenerlo. Le statistiche mostrano che oltre 6 milioni di americani - circa il 2% degli uomini e il 3,5% delle donne - avranno questa condizione ad un certo punto nel corso della loro vita. Gli uomini sono più inclini ad averla nella mezza età.

Quindi, se qualcuno e tutti sono a rischio, quali sono le questioni di fondo in gioco? Quando si tratta di identificare le cause del disturbo da alimentazione incontrollata, ci sono tre aree che i ricercatori e terapeuti considerano: Biologico, psicologico, sociale e culturale. Scopriamolo qui:

1. Biologico: Sono in corso studi per esaminare in che modo le sostanze chimiche del cervello e il metabolismo - il modo in cui il tuo corpo digerisce il cibo e fa uso di calorie - influenzano il disturbo da alimentazione incontrollata. C'è anche una ricerca che suggerisce che i geni possono essere determinanti nel consumo incontrollato. Non è raro scoprire che il disturbo si verifica in diversi membri della stessa famiglia.

Un altro collegamento al disturbo è l'obesità. Le persone che sono inclini all'obesità, a causa della genetica o di altri fattori, hanno maggiori probabilità di sviluppare disturbi da alimentazione incontrollata rispetto a quelli che non sono obesi.

Tuttavia, solo perché qualcuno è in sovrappeso non significa che binge o mangia troppo. Allo stesso modo, solo perché qualcuno è sottopeso o di peso normale non significa che non binge o mangia troppo.

2. Psicologico: Sappiamo che l'umore e la depressione hanno un impatto significativo sulla nostra salute. Quando si tratta di cause di disturbo da alimentazione incontrollata, circa la metà di quelli con il disturbo sono depressi o depressi in passato. Inoltre tende ad essere associato con l'ansia, come fobie e disturbo di panico, e disturbi di uso di sostanze.

Le abbuffate tendono ad essere innescate da una serie di cose, tra cui restrizioni dietetiche, fame e stati d'animo negativi. Ma cerchiamo di essere chiari: i mangiatori Binge non sono pigri. Come con l'anoressia, i mangiatori compulsivi e compulsivi sono spesso dei perfezionisti a cui piace lavorare senza sosta, il che li rende più suscettibili alle abbuffate e all'eccesso di cibo. Essere un binge eater e gestire il mangiare è un duro lavoro.

3. Sociale e culturale: Anche i fattori di rischio ambientale hanno un impatto. Se qualcuno ha una storia di vittima di bullismo o abusi fisici o sessuali, sono più a rischio. Il disturbo può anche derivare da eventi traumatici della vita, come la morte di una persona cara o la perdita di posti di lavoro. Ancora una volta, il binge eating riguarda il far fronte e avere un certo controllo nella tua vita, specialmente di fronte alle avversità.

Altri fattori di rischio, non sorprendentemente, includono più esposizione a commenti negativi su forma, peso e alimentazione. Lo sforzo per la perfezione - e l'amore e l'accettazione - è un potente influencer. Gli atleti d'elite, ad esempio, sono a maggior rischio di sviluppare disordini alimentari in generale.

Sintomi di disturbo da alimentazione incontrollata

I segni e i sintomi del disturbo da alimentazione incontrollata potrebbero non essere facilmente evidenti. Ma ecco una carrellata dei numerosi segni comportamentali ed emotivi di cosa cercare, secondo la Mayo Clinic:

  • Mangiare insolitamente grandi quantità di cibo
  • Mangiare anche quando sei pieno o non hai fame
  • Mangiare rapidamente durante gli episodi di abbaio
  • Mangiare fino a quando non si è scomodamente pieni
  • Mangiare frequentemente da solo
  • Sentire che il proprio comportamento alimentare è fuori controllo
  • Sentirsi depresso, disgustato, vergognoso, colpevole o turbato per il proprio consumo
  • Vivere la depressione e l'ansia
  • Sentirsi isolati e avere difficoltà a parlare dei propri sentimenti
  • Dieta frequente, possibilmente senza perdita di peso
  • Perdere e ingrassare ripetutamente, chiamato anche "yo-yo dieta"

Dopo una baldoria, si può provare a dieta o mangiare pasti normali. Ma limitare la tua alimentazione può semplicemente portare a più abbuffate, creando un circolo vizioso.

Complicazioni correlate al disturbo da alimentazione incontrollata

Altre questioni correlate al disturbo da alimentazione incontrollata includono problemi di gestione del peso cronico. Con il cibo come complice nel comportamento di dipendenza, il binge eating può portare ad un aumento di peso e rendere difficile perdere i chili di troppo e tenerli fuori per sempre.

Quando guardiamo a come superare il disturbo da alimentazione incontrollata, i programmi di supporto per la perdita di peso possono essere di grande aiuto Mentre le persone lottano con diete rigorose, vuoi chiedere al tuo dottore o altro operatore sanitario un piano di alimentazione salutare che includa i tuoi cibi preferiti, ragionevolmente! Esistono anche programmi specializzati di perdita di peso per le persone con disturbi alimentari.

Come per altri disturbi alimentari, il disturbo da alimentazione incontrollata mette le persone a più alto rischio per gravi problemi di salute. Abbiamo parlato di altri problemi di salute mentale o emotiva, come depressione e ansia. Il disturbo bipolare può anche risultare o essere collegato al disturbo. Le persone affette da disturbo da alimentazione incontrollata hanno maggiori probabilità di sviluppare problemi di abuso di sostanze.

Ovviamente, l'obesità porta la sua stanza di guerra: coloro che sono in sovrappeso o obesi sono anche a rischio di problemi correlati, tra cui:

  • cardiopatia
  • ipertensione
  • diabete di tipo 2
  • colesterolo alto
  • malattia della colecisti
  • cancro

Il disturbo può essere una spirale discendente, rendendo la diagnosi e il trattamento così fondamentali per proteggere la salute e qualità della vita.

Come superare il disturbo da alimentazione incontrollata

La psicoterapia può aiutare ad affrontare i problemi emotivi che, a loro volta, aiutano a trasformare le persone verso pensieri e abitudini più sani. Lavorare con un nutrizionista o iscriversi a un programma di perdita di peso per le persone con disturbi alimentari può anche essere estremamente utile. Le impostazioni del gruppo di supporto possono fare molto bene.

Potrebbe essere necessario combinare la terapia con i farmaci prescritti. Alcuni farmaci, tra cui antidepressivi, farmaci antiepilettici e possibilmente alcuni farmaci che inducono la vigilanza e la veglia, come i sali di anfetamina, possono aiutare.

Tenetelo a mente, come con qualsiasi disturbo alimentare, conferenze, critiche e discorsi di incoraggiamento concentrandosi su cosa dovrebbero e non dovrebbero fare gli abbuffati, non aiutare, per non parlare di motivare un cambiamento permanente. Sanno già cosa dovrebbero e non dovrebbero fare. Cambiamenti e risultati duraturi provengono dalla compassione e da una comprensione più profonda della malattia e di come funziona. In altre parole, commentare le loro scelte alimentari e di esercizio non aiuta. Porta i professionisti!

Se tu o qualcuno che conosci sta vivendo i sintomi, non aspettare. Non puoi combattere da solo. Il disturbo da alimentazione incontrollata è una malattia grave che richiede un intervento professionale. Ora che hai i fatti sul disturbo da alimentazione incontrollata e un aiuto per capire i segni ei sintomi del disturbo da alimentazione incontrollata, è tempo di agire.


Lettura correlata:

Anziani: disturbi alimentari non solo per gli adolescenti

Lo vedi sempre sui giornali scandalistici: foto di modelli quasi scheletrici e celebrità, con le ossa sporgenti dalle orbite e le gabbie toraciche esposte in bikini. La spinta a imitare questi corpi "ideali" è un precursore dei disordini alimentari. Hai sentito molto parlare degli adolescenti, ma anche gli anziani sono a rischio pericoloso. Leggi di più qui.

Non hai fame o mangi abbastanza? Riduci l'appetito

Considera questo: ti siedi ad una cena calda di pollo arrosto e patate che sembrano perfettamente cotte e ben croccanti. Ma sai che avrai problemi a masticare e ad abbassarti. Scopri di più su questa sfida comune per gli anziani e su cosa fare.

Alcune mode di salute non sono così sane come appaiono
3 Reasons L'obesità è ancora un'epidemia

Lascia Il Tuo Commento