Il trattamento del danno renale potrebbe invertire la fibrosi
Salute

Il trattamento del danno renale potrebbe invertire la fibrosi

Ricercatori dell'Università del Texas hanno scoperto una potenziale nuova terapia per trattare il rene fibrosi, che porta a danni ai reni. Il processo cellulare embrionale è chiamato transizione da epitelio a mesenchimale (EMT).

"Il nostro lavoro dimostra che le cellule renali danneggiate rispondono mediante EMT per proteggersi da ulteriori danni ma, nel processo, sviluppano danni a lungo termine a causa della fibrosi, una forma di guarigione delle ferite cronica ", ha detto il presidente di Cancer Biology, Raghu Kalluri. "Ogni cellula renale adulta si comporta come una cellula embrionica, perdendo la capacità di svolgere compiti importanti che mantengono funzionale l'organo."

La fibrosi può anche essere vista nei tessuti tumorali e nella progressione dei tumori. La fibrosi renale è una risposta del sistema immunitario del corpo. Questa condizione produce cicatrici, che ostruiscono l'organo che porta al danneggiamento. La fibrosi renale può aumentare il rischio di cancro, ma si sa poco sulla causa esatta della fibrosi.

Kalluri ha affermato che una precedente ricerca condotta nel 2003 ha dimostrato che l'EMT potrebbe essere mirato a invertire la malattia renale e la fibrosi. Ha detto che questo studio va oltre, mostrando come nello sviluppo della terapia anti-fibrosi. "Rivela che l'inibizione dell'EMT nei TEC (cellule epiteliali tubulari) durante il danno renale cronico rappresenta una potenziale terapia anti-fibrosi", ha detto. "Sarebbe un progresso significativo nel modo in cui questa malattia viene trattata e potrebbe potenzialmente salvare molte vite."

Le cellule epiteliali rivestono il tessuto di organi come i reni. I ricercatori hanno scoperto che eliminando Twist1 e Snai1 - i geni che utilizzano i TEC - la salute del TEC potrebbe essere ripristinata. Queste cellule sono vitali per la riparazione e la rigenerazione dei tessuti feriti. La ricerca è stata condotta su topi.

Kalluri ha concluso, "I nostri esperimenti offrono prove per la rilevanza funzionale e l'importanza di un programma EMT nella progressione della lesione renale cronica e supportano l'idea che il programma EMT, pur essendo indispensabile per la la corretta crescita degli embrioni, è dannosa in questo contesto e quindi una valida strategia terapeutica per proteggere il parenchima funzionale nella fibrosi renale. "

Le cellule del parenchima sono i tessuti funzionali di un organo. La fibrosi colpisce i tessuti strutturali. La terapia EMT dovrebbe in teoria proteggere i tessuti funzionali dai legamenti infiammati (o fibrotici). La fibrosi non colpisce solo i reni, ma può anche interessare il fegato, il cuore, i polmoni e la pelle. Si stima che il 40 per cento delle morti di reni siano il risultato di una fibrosi.
I risultati sono stati pubblicati in Nature Medicine .

Fonti:
//www.mdanderson.org/ Sala stampa / news-releases / 2015 / new-therapy-reverse-rene-danni-identified.html

Prevalenza predittiva di malattia renale basata sull'esistenza di proteine ​​nel sangue
Le prescrizioni sono più pericolose dell'abuso di droghe?

Lascia Il Tuo Commento