Mantieni il tuo cervello sano con cioccolata calda
Organi

Mantieni il tuo cervello sano con cioccolata calda

Per molti di noi, il pensiero della cioccolata calda ricorda ricordi d'infanzia felici di essere trattati con la sua spumeggiante dolcezza a freddo giorni, o sorseggiarlo per il suo calore assonnato prima di andare a dormire. Tuttavia, un team di ricerca della Harvard Medical School ha recentemente dimostrato che per noi anziani è stato un caso continuare a indulgere anche nella cioccolata calda. Sembrerebbe che questa bevanda lenitiva e deliziosa non sia solo un dolce trattamento, ma potrebbe anche contenere la chiave per aumentare il flusso di sangue al cervello, perfezionare la funzione cognitiva e migliorare la memoria.

Cioccolata calda e alimentazione cerebrale

La prima la bevanda simile al cioccolato è stata sviluppata dai Maya circa duemila anni fa. La bevanda divenne popolare in Europa prima di essere modificata e farsi strada nel Nord America. Oggi possiamo ottenerlo in vari modi; fatto con latte, acqua calda fumante, o in forma di cioccolato bianco o scuro.

Una squadra ad Harvard ha preso sessanta persone settantenni che erano relativamente in buona salute mentale e non soffrivano di demenza. Ai partecipanti allo studio è stato chiesto di bere due tazze di cioccolata calda ogni giorno per trenta giorni. Durante questo periodo, i partecipanti non dovevano consumare altro cioccolato. Alla fine del mese, a ciascuna persona è stato somministrato un test di memoria e un'ecografia per misurare la quantità di flusso sanguigno al cervello. Dei sessantanove, diciotto che avevano alterato il flusso di sangue al loro cervello all'inizio dello studio, hanno mostrato un miglioramento del flusso dell'8,3% entro la fine dello studio. Coloro che hanno iniziato con regolare flusso di sangue al cervello non hanno mostrato miglioramenti o cambiamenti.

È interessante notare che i partecipanti con un migliore flusso sanguigno nel cervello hanno anche mostrato miglioramenti nei test della memoria. Ciò ha spinto i ricercatori a condurre scansioni MRI su alcuni partecipanti allo studio per rilevare eventuali danni cerebrali. Le scansioni hanno rilevato che le persone con problemi di flusso sanguigno avevano effettivamente esibito danni in alcune aree del cervello prima dello studio della cioccolata calda. Gli autori dello studio dicono che stanno imparando di più sul flusso di sangue nel cervello e sulla sua connessione al pensiero cognitivo. Ritengono che possa svolgere un ruolo importante nei diversi livelli di demenza, compreso l'Alzheimer.

Lo studio, pubblicato nella American Academy of Neurology è un passo importante che potrebbe guidare ulteriori studi nell'area del sangue flusso e cervello.

Precedente Supporting Brain Research

Tale ricerca che propone benefici per la salute e il cervello del cacao difficilmente esce dal campo sinistro. I ricercatori dell'Università dell'Aquila in Italia hanno fatto il collegamento nel 2012 dopo un esperimento con 90 persone anziane. Le loro scoperte suggeriscono che i flavanoli, un composto trovato nel cacao, hanno contribuito a migliorare la funzione cerebrale quando ingeriti a livelli elevati. In questo studio, sono stati condotti tre test separati per misurare le comunicazioni verbali, la capacità visiva e l'attenzione dei partecipanti.

Il consumo di cioccolato

Il cioccolato contiene anche una sostanza chimica chiamata triptofano, che colpisce il cervello. Gli studi dimostrano che produce alti livelli di serotonina per stimolare sentimenti di euforia. Il cioccolato è anche noto per aiutare a prevenire l'invecchiamento precoce, come i suoi antiossidanti aiutano a combattere i radicali liberi. Mentre tutto ciò è incoraggiante, tieni presente che le bevande al cioccolato e al cioccolato tendono a contenere un'alta quantità di zucchero, che può avere molti effetti negativi sulla salute se regolarmente esagerato. Parli con il medico prima di vedere se include la cioccolata la dieta su base regolare è l'approccio migliore per aumentare la salute del cervello.

Sintomi di schizofrenia innescati dalla privazione del sonno e da modelli di sonno irregolari: Studio
Evita questi cibi se vuoi dormire bene la notte

Lascia Il Tuo Commento