I sintomi della sindrome dell'intestino irritabile rispondono alla medicina del raffreddore da fieno
Salute

I sintomi della sindrome dell'intestino irritabile rispondono alla medicina del raffreddore da fieno

In un recente studio condotto da ricercatori di KU Leuven, Belgio, la causa del dolore addominale nei pazienti con sindrome dell'intestino irritabile (IBS) è stata identificata. Questo ha gettato nuova luce sul trattamento di questa condizione. Un farmaco finora usato per trattare la febbre da fieno è stato selezionato per trattare la condizione basata su questo nuovo fattore causale e la malattia sta rispondendo positivamente alla nuova linea di trattamento.

La lamentela più comune da parte dei pazienti IBS è che i loro intestini sono estremamente sensibile e ha una bassa soglia del dolore. Per fare un esempio, questo è proprio come la nostra pelle è super-sensibile all'acqua calda dopo la solarizzazione. Fino ad ora nessuno di nuovo è stato la causa della sensibilità extra. Era opinione comune tra la comunità medica che le viscere dei pazienti con IBS avessero maggiori quantità di istamina, ma era così. Il legame specifico con l'ipersensibilità era ancora un enigma.
Ma ora un gruppo di ricerca guidato dal Prof. Guy Boeckxstaens, che è professore di gastroenterologia presso un KU Leuven, ha ora dimostrato che (1) l'istamina ha un impatto sul recettore del dolore TRPV1 e (2) L'istamina rilasciata nell'intestino dei pazienti IBS rende l'ipersensibilità al TRPV1. I ricercatori hanno scoperto che l'istamina IBS interferisce con il recettore dell'istamina 1, che si trova sui nervi che contengono TRPV1.

Ancora più importante, hanno scoperto che bloccando il recettore dell'istamina 1, potevano prevenire l'effetto sensibilizzante dell'istamina su TRPV1. Tutti questi risultati aiutano a identificare il vero motivo alla base dell'aumentata percezione del dolore dei pazienti con IBS.

Ora che la causa dell'ipersensibilità nei pazienti con IBS era chiaramente determinata, il passo successivo dei ricercatori era quello di trovare una soluzione al problema. Hanno progettato un nuovo studio clinico nei pazienti con IBS per valutare l'effetto dell'ebastina, una sostanza che blocca il recettore dell'istamina 1 sui nervi. Ebastina, come alcuni di voi potrebbero già sapere è comunemente usato nel trattamento della febbre da fieno.

Il team è stato entusiasta di scoprire che in uno studio contro un gruppo di controllo, i pazienti che hanno seguito un ciclo di ebastina di 12 settimane avevano significativamente meno addominali dolore rispetto ai pazienti dal gruppo di controllo. Il passo successivo è uno studio di follow-up in cui i ricercatori testeranno l'effetto dell'ebastina su un gruppo più ampio costituito da 200 pazienti con IBS.

Attualmente la sindrome dell'intestino irritabile colpisce il 10-15% della popolazione. L'attuale modalità di trattamento / gestione è di portare il modello di defecazione il più vicino possibile alla normalità. Il team è fiducioso che il loro studio possa migliorare la prognosi di questa condizione irritante e portarlo al livello successivo.

Fonti:
//www.eurekalert.org/pub_releases/2016-01/kl-hfm011416.php

Rimedi casalinghi naturali per la gestione della preistpertensione
Zuppa di pollo, pastinaca e carote

Lascia Il Tuo Commento