Incrementi di infiammazione delle malattie intestinali (IBD) e gastroenterite aumentano con ondata di calore: Studio
Mangiare Sano

Incrementi di infiammazione delle malattie intestinali (IBD) e gastroenterite aumentano con ondata di calore: Studio

Infiammazioni croniche infiammatorie intestinali (IBD) e gastroenterite incidenze aumentano con ondate di calore, secondo la ricerca. I risultati provengono da ricercatori svizzeri che spiegano: "Ci sono prove per un aumento delle ammissioni ospedaliere IBD dal quattro al sei per cento per ogni giorno in più in un periodo di ondata di caldo. Si stima che la presenza di un'ondata di calore aumenti il ​​rischio di gastroenterite infettiva del 4-7% per ogni giorno in più durante un periodo di riscaldamento. Nel gruppo di controllo non c'era evidenza di un effetto ondata di calore. "

I ricercatori hanno studiato 738 pazienti con IBD e 786 pazienti con gastroenterite infettiva per un periodo di cinque anni. I loro dati sono stati confrontati con altre infiammazioni intestinali croniche non infettive, come il controllo. Durante quei cinque anni, sono state identificate 17 ondate di calore.

L'autrice principale, la dott.ssa Christine N. Manser, ha dichiarato: "L'evidenza di pazienti con IBD con un significativo aumento del rischio di riacutizzazioni rispetto al gruppo di controllo mostra una causa ed effetto tra il clima e la malattia. Questo studio lega lo stress da calore ai sintomi digestivi supportando la variazione stagionale osservata nel decorso clinico della malattia infiammatoria intestinale e suggerisce che le infezioni microbiche dell'intestino potrebbero essere ulteriormente influenzate dai cambiamenti climatici. "

" Le ondate di calore sono note per causare stress fisico come evidente dall'aumentata frequenza di altri eventi di salute dipendenti dallo stress come attacchi di cuore. È stato dimostrato che lo stress sia fisico che mentale causano razzi di IBD e possono spiegare l'aumento delle ammissioni ospedaliere IBD durante le ondate di calore. Durante un'ondata di caldo, i pazienti con IBD devono essere consapevoli che esiste un aumentato rischio di riacutizzazione e contattare il proprio gastroenterologo in caso di aumento della frequenza delle feci o dolore addominale. Il pubblico dovrebbe sapere che un improvviso insorgere di dolore addominale e diarrea durante o subito dopo un'ondata di caldo potrebbe essere il sintomo di una gastroenterite infettiva ", ha concluso il Dr. Manswer.

Rimedi naturali per gestire le ondate di calore a casa

Familiarizza con questi cinque consigli per la prevenzione delle malattie legate al calore, e saprai esattamente cosa fare durante un'ondata di caldo e come trattare l'esaurimento da calore.

  1. Conosci il tuo corpo: Ci sono alcuni fattori personali che può rendere le persone più suscettibili alle malattie legate al calore. Gli anziani, i bambini piccoli e le persone con malattie croniche o malattie mentali sono più a rischio durante il caldo intenso, riferisce il CDC. Quelli con condizioni come obesità, malattie cardiache e cattiva circolazione, o persone che assumono determinati farmaci da prescrizione o che usano droghe o alcool, sono anche a maggior rischio.
  1. Accendi l'AC: L'aria condizionata è la prevenzione principale fattore contro la malattia e la morte legate al calore, secondo il CDC. Se hai l'aria condizionata, usala a casa quando serve. Se non lo fai, ma hai bisogno di una pausa dal caldo, trova uno spot locale che ce l'ha. Molte biblioteche pubbliche hanno l'aria condizionata, ad esempio, e molte città offrono centri di raffreddamento che le persone possono visitare quando è particolarmente caldo e umido all'esterno.
  1. Resta idratato e bagnato: Anche se non pensi di essere sete, è importante prendere molti liquidi quando fa caldo. Il CDC raccomanda di bere più acqua del solito, a intervalli regolari - non aspettare finché non hai sete di buttare giù un bicchiere. Se lavori o ti stai allenando all'aperto, bevi da due a quattro tazze d'acqua per ogni ora in cui sei là fuori. Evitare alcol e liquidi zuccherini, il CDC consiglia, in quanto possono essere disidratanti.

È anche possibile utilizzare l'acqua per rinfrescarsi - fare docce o bagni freschi se è necessario ottenere un certo sollievo dal calore.

  1. Indossare protezioni solari : Applicare la protezione solare spesso e correttamente: utilizzare più di quanto si pensi di aver bisogno, non perdere punti e riapplicare subito dopo il nuoto o sudorazione eccessiva o ogni due ore. Indossare indumenti leggeri che coprano le braccia e le gambe offre anche una protezione dai raggi UV, come indossare un cappello che copre il viso e la parte posteriore del collo. E stare all'ombra quando fuori - in particolare durante le ore pomeridiane quando il sole è al suo punto più alto nel cielo.
  1. Conoscere i segnali di pericolo: Sebbene la prevenzione sia la migliore strategia, è anche importante essere consapevoli dei sintomi che indicano una malattia correlata al calore, in modo da poter ricevere immediatamente assistenza medica in caso di malattia.

Se si verificano sintomi come sudorazione intensa, debolezza, svenimento, nausea o vomito, polso veloce, debole o pelle fredda, pallida e umida, il CDC consiglia di spostarsi in un luogo più fresco, sdraiandosi, allentando i vestiti, applicando fresco e panni bagnati sul tuo corpo e sorseggiando acqua.

Se continui a vomitare, cerca aiuto medico. E se si verificano sintomi più gravi come una temperatura corporea superiore a 103F, un impulso rapido e forte, possibile stato di incoscienza o pelle calda, rossa, secca o umida, chiamare il 911. Se si è in presenza di un'altra persona con questi sintomi, chiamare il servizio di emergenza, quindi spostali in un ambiente più fresco e utilizza panni o un bagno fresco per ridurre la temperatura corporea, ma non dare liquidi, attendere l'arrivo dell'aiuto.

7 Cibi che ti lasceranno stitico
Fai questo prima di un pasto per una migliore digestione

Lascia Il Tuo Commento