I disturbi immunitari possono essere associati ad un aumentato rischio di demenza: Studio
Organi

I disturbi immunitari possono essere associati ad un aumentato rischio di demenza: Studio

A recente studio ha trovato un'associazione tra malattie autoimmuni e un rischio maggiore di sviluppare demenza. Le malattie autoimmuni causano il sistema immunitario di una persona ad attaccare il loro corpo, e gli esempi comuni includono psoriasi, sclerosi multipla e morbo di Crohn.

Lo studio ha rivelato che 18 su 25 diverse malattie autoimmuni studiate "hanno mostrato un'associazione statisticamente significativa con demenza," secondo il co-autore Dr. Michael Goldacre dell'Università di Oxford. Il Dr. Goldacre e il suo team hanno affermato che mentre un'associazione è stata trovata, non c'era alcuna indicazione che la malattia autoimmune causasse la demenza.

Per condurre lo studio, i ricercatori hanno esaminato i dati di oltre 1,8 milioni di persone che vivevano in Inghilterra che erano state ospedalizzate a causa di una malattia autoimmune tra il 1998 e il 2012. Rispetto ai pazienti che sono stati ricoverati in ospedale per altre condizioni, quelli che sono stati ammessi per un disturbo autoimmune sono risultati avere il 20% in più di probabilità di tornare in ospedale in futuro con una diagnosi di demenza.

Il team ha anche scoperto che all'interno di questo 20% che è stato riammesso in seguito per demenza, solo il 6% è stato diagnosticato con malattia di Alzheimer mentre c'era una maggiore correlazione tra malattie autoimmuni e lo sviluppo di demenza vascolare. La demenza vascolare causa un declino delle capacità cognitive a causa di problemi che riducono o bloccano il flusso di sangue al cervello, che a sua volta priva le cellule cerebrali dell'ossigeno e dei nutrienti tanto necessari.
In particolare, il rischio di demenza varia in base a quale malattia autoimmune il paziente ha avuto. Quelli con sclerosi multipla sono stati trovati per avere quasi il doppio del rischio di sviluppare la demenza, mentre l'artrite reumatoide è stata collegata con un aumento del 13 per cento. La psoriasi era legata ad un aumento del 29%, mentre il lupus era associato ad un aumento del 46% e il morbo di Crohn con un aumento del dieci percento.

Riguardo a queste associazioni, il dott. Goldacre commentò, "Come [malattia autoimmune ] influenzano il cervello? Non sappiamo, anche se altri hanno suggerito che l'infiammazione cronica, forse l'effetto autoimmune, o forse entrambi, potrebbero avere un ruolo nell'Alzheimer. "

Sebbene questo studio non dimostri una relazione causale tra malattie autoimmuni e un rischio più elevato di sviluppando la demenza, ulteriori ricerche su questo collegamento possono portare a una migliore comprensione della causa e alla prevenzione della demenza.

Artrite reumatoide innescata da squilibrio ormonale estrogeno e progesterone nelle donne: Studio
Perdita di memoria e demenza possono essere previsti dagli occhi

Lascia Il Tuo Commento