Rischio di tumore del colon-retto correlato a IBD generato da infiammazione cronica, terapia immunosoppressiva
Salute

Rischio di tumore del colon-retto correlato a IBD generato da infiammazione cronica, terapia immunosoppressiva

Il rischio di cancro del colon-retto correlato alla malattia infiammatoria dell'intestino è causato da infiammazione cronica e terapia immunosoppressiva. La revisione è stata condotta dal Dr. Laurent Beaugerie dell'Hôpital Saint-Antoine di Parigi e dal Dr. Steven H. Itzkowitz della Icahn School of Medicine del Monte Sinai.

Nel comunicato stampa, i ricercatori hanno detto: "Tra le malattie infiammatorie croniche che spesso richiede l'uso prolungato di immunosoppressori, [la malattia infiammatoria dell'intestino] è un modello intrigante perché gli immunosoppressori possono ridurre l'incidenza dei tumori correlati all'infiammazione attraverso i loro effetti anti-infiammatori o promuovere tumori correlati all'immunosoppressione. "

Individui con intestino infiammatorio malattia (IBD) hanno un rischio 1,5 volte più elevato di sviluppare il cancro del colon, rispetto alla popolazione generale.

Un precedente studio di meta-analisi ha scoperto che un migliore controllo dell'infiammazione, insieme a colonscopie frequenti e l'uso di 5-aminosalicilati chemiopreventivi (5-ASAs), promosso una diminuzione del più alto rischio di cancro del colon nei pazienti con IBD. Tuttavia, altri studi hanno fornito conclusioni contrastanti riguardo all'effetto preventivo dei 5-ASA.

Circa il 15 per cento dei tumori del colon sono diagnosticati entro i primi sette anni di diagnosi IBD. È anche noto che l'infiammazione cronica gioca un ruolo nel cancro associato alla colite.

I dati sul morbo di Crohn suggeriscono che i pazienti con Crohn hanno un rischio maggiore di 20-30 per cento di adenocarcinoma dell'intestino nelle lesioni ileali dopo otto anni di diagnosi, rispetto al grande pubblico L'unica misura preventiva nei pazienti di Crohn è quella di rimuovere le lesioni ileali.

La malattia infiammatoria intestinale e il suo legame con il cancro del colon-retto

Ogni anno vengono diagnosticati 147.000 nuovi casi di cancro del colon, con 57.000 morti. La malattia infiammatoria intestinale, come la colite ulcerosa e il morbo di Crohn, causa l'infiammazione in qualsiasi parte del sistema digestivo dalla bocca fino all'ano. Gli individui con IBD hanno un rischio più elevato di cancro del colon-retto rispetto al pubblico.

Due fattori principali che influenzano il rischio di cancro del colon nei pazienti con IBD sono la durata della malattia e la misura in cui il colon è coinvolto. Il rischio di tumore del colon non inizia ad aumentare nei pazienti con IBD fino a 8-10 anni dopo la diagnosi. Inoltre, se l'intero colon è infiammato o colpito, ciò aumenta anche il rischio di cancro al colon.

Una complicanza dell'IBD è una malattia epatica cronica, che svolge anche un ruolo nel rischio di cancro del colon. Questa forma di malattia del fegato coinvolta nell'IBD porta all'infiammazione dei dotti epatici che aiutano a drenare la bile. Se la bile non può essere drenata, il rischio di cancro al colon può aumentare.

I segni comuni del cancro del colon-retto comprendono:

  • Variazioni nella frequenza del movimento intestinale
  • Diarrea, costipazione o sensazione come se l'intestino non si svuotasse completamente
  • Feci rosse o rosse molto scure che indicano sangue
  • Feci più strette del solito
  • Mal di stomaco generale
  • Perdita di peso involontaria
  • Affaticamento costante
  • Vomito

Se si dispone di IBD e inizio per notare questi sintomi, parlare immediatamente con il medico per sottoporli a test per il tumore del colon-retto e iniziare subito il trattamento.

Rischio di fibrillazione atriale, danno della camera cardiaca legato al consumo moderato di alcol: Nuovo studio
Nuovi farmaci per l'emicrania sulla strada

Lascia Il Tuo Commento