Ipotiroidismo nelle donne: lista di controllo dei sintomi e raccomandazioni dietetiche
Diete

Ipotiroidismo nelle donne: lista di controllo dei sintomi e raccomandazioni dietetiche

Ipotiroidismo nelle donne è una condizione comune in cui la ghiandola tiroidea sottopelle necessari ormoni tiroidei che aiutano il corpo funzione. La tiroide è responsabile di molte funzioni, tra cui il metabolismo e la crescita dei capelli. Molti pazienti affetti da ipotiroidismo aumentano di peso, ad esempio perché il loro metabolismo rallenta.

Le donne soffrono di problemi correlati alla tiroide più spesso degli uomini, e la ragione di ciò non è ancora chiara. Gli ormoni riproduttivi possono svolgere un ruolo, poiché vi è un'evidente differenza tra questi uomini e donne. Inoltre, molte donne sperimentano problemi alla tiroide durante cambiamenti ormonali come la perimenopausa, il che dimostra che le differenze negli ormoni possono giocare un ruolo nella funzione tiroidea.

Finché i test della tiroide sono puntuali, trattare l'ipotiroidismo è semplice ed efficace, il che significa che puoi iniziare combattere i sintomi subito. Ecco una descrizione dei sintomi dell'ipotiroidismo nelle donne, insieme a raccomandazioni dietetiche che possono aiutare a migliorare la tiroide.

Sintomi dell'ipotiroidismo nelle donne: lista di controllo

Prestare molta attenzione ai sintomi può indurti a parlare con il tuo medico di avere la tua tiroide testato in modo che il trattamento possa iniziare. Ecco un elenco dei sintomi che dovresti cercare per indicare un problema con la tiroide.

  • Grave affaticamento, perdita di energia
  • Aumento di peso, difficoltà a perdere peso
  • Depressione, umore basso
  • Dolori articolari e muscolari
  • Mal di testa
  • Unghie secche e fragili
  • Capelli fragili, prurito del cuoio capelluto e perdita di capelli
  • Periodi irregolari, Sintomi PMS
  • Formazione del latte materno
  • Difficoltà del metabolismo del calcio
  • Difficoltà tollerante temperatura
  • costipazione
  • sonno eccessivo
  • bassa libido
  • gonfiore al viso e alle estremità
  • raucedine
  • lividi e problemi di coagulazione
  • colesterolo LDL alto - aumento del rischio di malattie cardiache
  • persistente herpes labiale, foruncoli e sblocchi
  • Sensazioni di formicolio nelle mani - simile a sindrome del tunnel carpale
  • Perdita di memoria, pensiero confuso, problemi di attenzione e concentrazione
  • Lentezza e linguaggio confuso

Molti di questi sintomi può imitare altre condizioni di salute - anche la menopausa stessa - ma è importante avere la tua tiroide checke d indipendentemente da escludere eventuali problemi alla tiroide. I test della tiroide sono abbastanza chiari in modo da avere una risposta precisa se la tiroide è la fonte dei sintomi o qualcos'altro.

Ipotiroidismo e menopausa

I problemi della tiroide possono presentarsi come menopausa, quindi può essere abbastanza difficile per distinguere tra i due, soprattutto se sei all'età di sperimentare la menopausa. L'unico modo per sapere con certezza se menopausa o ipotiroidismo è quello di sottoporsi al test e consultare il medico sui livelli di TSH, i livelli di ormone tiroideo e gli anticorpi tiroidei.

Inoltre, la menopausa può aumentare il rischio di ipotiroidismo. I trigger dell'ipotiroidismo durante la menopausa comprendono stress, alimentazione e cambiamenti ormonali. Inoltre, è noto che l'ipotiroidismo è più comune nelle donne anziane rispetto a quelle più giovani, spesso proprio nel periodo in cui si verifica la menopausa, quindi c'è una possibilità che spesso vedrete entrambi verificarsi insieme.

Ipotiroidismo e gravidanza

Tiroide la produzione di ormoni aumenta durante la gravidanza, poiché il feto si basa su questi ormoni per lo sviluppo del cervello. Se una donna incinta ha ipotiroidismo, esiste un maggior rischio di complicanze nel bambino poiché potrebbero non esserci abbastanza ormoni per supportare una crescita sana.

Se hai vissuto con ipotiroidismo prima del concepimento, finché rimani sul tuo piano di trattamento si può benissimo avere una gravidanza sana. Se sviluppi ipotiroidismo durante la gravidanza, iniziare subito il trattamento della tiroide riduce il rischio di complicanze.

Anche se non è raccomandato che tutte le donne che cercano di concepire facciano controllare la tiroide, ci sono alcune donne che sono considerate a rischio per lo sviluppo di ipotiroidismo e dovrebbe essere sottoposto a test. Questo include donne con una storia familiare di malattie della tiroide, diabetici di tipo 1, coloro che sono stati sottoposti a esposizione alle radiazioni sulla testa o sul collo, donne che hanno avuto aborti multipli, donne con problemi di infertilità, donne che sono obese e donne che vivono in carenza di iodio area

Anche dopo aver avuto il tuo bambino, la tua funzione tiroidea dovrebbe essere monitorata di routine per vedere se il tuo trattamento sta ancora funzionando in modo efficace.

Ipotetici consigli sull'ipotiroidismo

La dieta può fare molto per sostenere una tiroide sana. I cibi ricchi di iodio e ricchi di selenio sono i migliori per l'ipotiroidismo. Lo iodio è necessario per il normale funzionamento della tiroide, quindi quando la tiroide è sottoperformante, può essere d'aiuto lo stimolo dello iodio. Gli alimenti ricchi di iodio possono aiutare nei sintomi associati all'ipotiroidismo e assistere il metabolismo. Il selenio è anche molto benefico per la tiroide in quanto aiuta nella produzione di ormoni, quindi la tiroide non deve lavorare tanto. Seguendo una dieta di ipotiroidismo può quindi aiutare a sostenere una tiroide sana. Ecco alcuni dei principali alimenti che dovresti integrare nel tuo piano alimentare ipotiroidismo:

Alimenti ricchi di iodio per ipotiroidismo

  • Sale iodato
  • Alghe e frutti di mare
  • Pesce d'acqua salata
  • Sushi
  • Nori rotoli
  • Sale marino celtico

Alimenti ricchi di selenio per ipotiroidismo

  • Carne
  • Pollo
  • Salmone
  • Tonno
  • Grani interi non raffinati
  • Noci brasiliane
  • Latticini
  • Aglio
  • Cipolle

D'altra parte, ci sono cibi da evitare a causa del loro impatto negativo sulla salute della tiroide. Questi includono: soia, verdure crocifere, glutine, cibi grassi, cibi zuccherati, fibre in eccesso, caffè e alcol.

Insieme al piano di trattamento regolare definito dal medico, seguendo una dieta di ipotiroidismo può promuovere ulteriormente una tiroide sana e ridurre complicazioni correlate alla tiroide.

Principali motivi per cui l'acqua e l'idratazione sono imperativi
Condizioni di salute comuni potrebbero danneggiare il fegato

Lascia Il Tuo Commento