Tasso di mortalità elevato nei pazienti con medici più anziani
Salute

Tasso di mortalità elevato nei pazienti con medici più anziani

È un mantra comune per le persone vedere gli anziani come più esperti grazie al loro maggiore numero di anni vivi, che sono pensati per tradurre in esperienza di vita. Mentre questo è vero per alcuni aspetti, il medico può essere l'eccezione. Secondo un nuovo studio, i pazienti trattati da medici ospedalieri più anziani, noti come ospedalisti, hanno una probabilità più alta di morire rispetto a quelli trattati da medici più giovani.

I ricercatori dello studio ammettono che la differenza di mortalità osservata tra giovani e il vecchio dottore non era incredibilmente alto, ma era abbastanza modesto da essere clinicamente significativo. La mortalità dei pazienti era vista essere dell'1,3 percento diversa tra i medici di 40 anni e più (10,8 percento di mortalità) rispetto ai medici di 60 anni e oltre ( Tasso di mortalità del 12,1%). Ciò significa che c'è stata una morte aggiuntiva per ogni 77 pazienti trattati da medici di età uguale o superiore a 60 rispetto a quelli trattati da medici di 40 anni.

"Questa differenza non è semplicemente statisticamente significativa, ma clinicamente importante - è paragonabile alla differenza nei tassi di mortalità osservati tra i pazienti ad alto rischio di malattie cardiache che sono trattati con farmaci per il cuore e quelli che non ne ricevono ", ha detto che lo studio s l'investigatore Anupam Jena, il professore associato di Ruth L. Newhouse della Health Care Policy presso la Harvard Medical School e un medico di medicina interna al Massachusetts General Hospital.
I ricercatori continuano a dire che l'età del medico non è stata trovata differenza nei risultati di mortalità per coloro che gestivano un gran numero di pazienti. L'aumento del numero potrebbe avere un effetto protettivo, permettendo ai medici di mantenere le loro abilità in clinica affilate. Il pensiero è che i nuovi medici sono in un certo senso esposti a molti più casi quando iniziano la loro carriera, mentre altri medici che hanno praticato per molti anni possono iniziare a lasciare che la loro abilità clinica diminuisca. I ricercatori dicono che fino a quando un dottore continua a trattare i pazienti ad alti volumi, l'età in modo irrilevante.

I ricercatori sottolineano che questo studio è puramente osservativo e che non prova una relazione di causa ed effetto tra l'età del medico e gli esiti dei pazienti. Lo studio si è incentrato solo sugli ospedalieri, con i risultati che probabilmente non si traducono in medici nei campi di specializzazione. Trovano interessante la correlazione e giustificano ulteriori indagini per scoprire i fattori precisi che sono collegati a questo più alto tasso di mortalità.

"I medici più anziani portano inestimabile ricchezza di conoscenze e profondità di esperienza, ma le loro capacità cliniche possono iniziare a restare indietro I risultati del nostro studio suggeriscono l'importanza cruciale della formazione medica continua durante l'intera carriera del medico, indipendentemente dall'età e dall'esperienza, " ha detto Anupam Jena.

L'uso delle classiche sostanze psichedeliche trovate per scoraggiare il comportamento criminale
Il rischio di attacchi di cuore e ictus aumenta con l'età cardiaca più elevata nella U. S

Lascia Il Tuo Commento