Aiutare gli altri a ridurre gli effetti dello stress: Studio
Salute

Aiutare gli altri a ridurre gli effetti dello stress: Studio

Offrire una mano agli altri, specialmente durante le vacanze, possono migliorare la nostra salute riducendo gli effetti negativi dello stress. L'autrice dello studio, la dott.ssa Emily Ansell, ha dichiarato: "La nostra ricerca dimostra che quando aiutiamo gli altri possiamo anche aiutare noi stessi. I giorni stressanti di solito ci portano ad avere uno stato d'animo peggiore e una cattiva salute mentale, ma i nostri risultati suggeriscono che se facciamo piccole cose per gli altri, come tenere una porta aperta per qualcuno, non ci sentiremo così male nei giorni stressanti. "

Quando siamo stressati, è normale raggiungere gli altri per il supporto; d'altra parte, raggiungere gli altri per aiutare a ridurre lo stress e domare le preoccupazioni quotidiane. Il dott. Ansell ha aggiunto: "Le festività natalizie possono essere molto stressanti, quindi pensa di dare indicazioni, chiedere a qualcuno se ha bisogno di aiuto o tenere quella porta dell'ascensore nel mese successivo. Potrebbe finire per aiutarti a sentirti un po 'meglio. "

I ricercatori hanno riportato i loro sentimenti ed emozioni sugli smartphone. C'erano 77 partecipanti che hanno registrato i loro sentimenti nel corso di 14 giorni.

Gli smartphone hanno richiesto un compito quotidiano che doveva essere completato, e ai partecipanti è stato anche chiesto di riportare le loro emozioni quotidiane e livelli di stress. Inoltre, è stato loro chiesto di riferire su qualsiasi comportamento utile che avevano completato quel giorno, come tenere una porta aperta o aiutare una persona con qualsiasi lavoro. Infine, i partecipanti hanno risposto a una short-form di 10 item della scala degli effetti positivi e negativi in ​​cui hanno valutato il loro benessere mentale per il giorno usando una scala di scorrimento da zero a 100.

I risultati hanno mostrato che coloro che aiutavano le persone avevano migliorare la salute mentale e rispondere meglio allo stress. Coloro che hanno riportato un comportamento meno utile hanno ridotto il benessere mentale, insieme a una scarsa risposta allo stress. Nel complesso, i ricercatori hanno scoperto che più una persona è stata utile agli altri, maggiore è la protezione che hanno ricevuto dagli effetti dello stress.

"Era sorprendente quanto gli effetti fossero forti e uniformi nelle esperienze quotidiane. Ad esempio, se un partecipante si impegnava in comportamenti prosociali in giorni stressanti, non c'era essenzialmente alcun impatto dello stress sulle emozioni positive o sulla salute mentale quotidiana. E c'è stato solo un leggero aumento delle emozioni negative dallo stress se il partecipante si è impegnato in comportamenti prosociali ", ha aggiunto il Dr. Ansell.

I ricercatori suggeriscono che devono essere condotti studi aggiuntivi per vedere se la relazione è vera tra diverse razze e etnie e se un aumento del comportamento di aiuto può funzionare per migliorare la salute mentale. Il dott. Ansell ha concluso: "Ciò contribuirebbe a chiarire se la prescrizione di comportamenti prosociali può essere utilizzata come potenziale intervento per affrontare lo stress, in particolare in individui con umore depresso o stress acuto."

Fonte:
//www.eurekalert.org/pub_releases/2015-12/afps

La nuova tossina in agguato nella tua borraccia
Il declino vestibolare con conseguente scarso equilibrio è evidente negli anziani: Studio

Lascia Il Tuo Commento