Difficoltà uditive negli anziani legate a cambiamenti nei processi di attenzione nel cervello
Salute

Difficoltà uditive negli anziani legate a cambiamenti nei processi di attenzione nel cervello

Difficoltà uditive nelle persone anziane legate ai cambiamenti nei processi di attenzione nel cervello. I ricercatori hanno registrato le onde alfa nel cervello di bambini tra i 20 ei 30 anni e tra i 60 ei 70 anni mentre eseguivano un compito uditivo.

I partecipanti hanno ascoltato due numeri pronunciati e hanno dovuto premere un pulsante se il secondo numero era più alto o più basso del primo. I numeri sono stati presentati con rumore di fondo.

Durante il test dell'udito, i ricercatori hanno manipolato la qualità acustica rimuovendo alcune frequenze dal segnale vocale. Lead di ricerca Malte Wöstmann ha detto, "Le voci poi suonano come artificialmente discorso del computer generato. "

I ricercatori hanno anche variato intenzionalmente la prevedibilità, nel senso che se il primo numero era molto basso c'era una maggiore probabilità che il secondo numero fosse più alto. Con una migliore prevedibilità, i partecipanti sono stati più veloci nell'attività, ma i risultati sono cambiati una volta modificata la qualità acustica. I partecipanti più anziani hanno ottenuto buoni risultati con una migliore qualità acustica.

L'effetto della qualità acustica per i partecipanti più anziani si è riflesso anche nelle onde alfa. Con una migliore qualità del parlato, l'ampiezza dell'onda alfa era molto più bassa per i soggetti di studio più anziani, implicando quell'attenzione nei turni anziani agli aspetti acustici del segnale vocale.

Wöstmann ha concluso, "Penso qui, ad esempio, di la possibilità di adattare gli apparecchi acustici all'attività cerebrale dell'ascoltatore in modo individuale e dinamico, al fine di migliorare la comprensione del parlato in situazioni difficili. "

Consigli preventivi per gli anziani con perdita uditiva

Se hai più di 50 anni, non devi cadere vittima di perdere l'udito. Ci sono semplici misure preventive che puoi provare per assicurarti di conservare l'udito ed evitare gli effetti collaterali che possono causare la perdita dell'udito. Ecco cosa puoi fare per la prevenzione della perdita dell'udito:

  • Diventa consapevole del rumore pericoloso e agisci per proteggere le tue orecchie: eventi sportivi, concerti e petardi generano suoni forti e pericolosi. Se stai partecipando a un evento che sai essere rumoroso, assicurati di indossare indumenti protettivi come tappi per le orecchie o di allontanarti dalla fonte del rumore.
  • Se lavori in un cantiere rumoroso, assicurati di indossare sempre un equipaggiamento protettivo sopra le orecchie ed evitare l'esposizione prolungata a suoni forti.
  • Mantenere i volumi su TV, radio o altri dispositivi a un livello moderato, specialmente se si utilizzano le cuffie. Più vicino è il suono, più basso è il volume.
  • Acquista apparecchi e prodotti che generano meno rumore.
  • Vai per i controlli di routine dell'udito, soprattutto quelli più vecchi.

Il Better Hearing Institute suggerisce che un terzo della perdita uditiva può essere evitato con strategie di prevenzione. Anche se pensi che sia troppo tardi o sei troppo vecchio, seguire questi suggerimenti può aiutarti a conservare il tuo udito per molti anni ancora a venire.

Cancro del colon-retto ereditario: rilevamento di mutazioni genetiche ora migliorate
7 Sintomi che non dovresti mai ignorare

Lascia Il Tuo Commento