L'obesità sana non esiste
Salute

L'obesità sana non esiste

Essere in sovrappeso è malsano e tutti lo sanno, eppure quasi 78 milioni di adulti e 13 milioni di bambini negli Stati Uniti soffrono ogni giorno degli effetti emotivi e negativi dell'obesità sulla salute. L'obesità è una vera epidemia in America, con sempre più persone che mangiano cibi malsani e fanno meno attività fisica. In una società in cui l'upsize del tuo pasto e bevanda ti costa solo pochi centesimi, le persone hanno difficoltà a rifiutare un tale patto, ma sfortunatamente, ciò comporta un aumento dei girovita. L'obesità è una delle principali cause di colesterolo alto, scarso controllo dello zucchero, diabete e ipertensione, ma questi sintomi possono non essere evidenti in alcuni individui obesi, che li ha fatti coniare il termine "obesi sani", ma secondo un nuovo studio, non esiste una cosa del genere.

Le summenzionate condizioni associate all'obesità hanno aumentato il rischio di malattie cardiovascolari e ictus, cause molto comuni di morte negli americani oggi. Coloro che si identificano come "sani obesi" non hanno i tipici problemi metabolici associati all'obesità, il che consente loro di sentire che le loro abitudini alimentari sono innocue.

Un recente studio ha coinvolto l'analisi di cartelle cliniche elettroniche di 3,5 milioni di persone dai 18 anni in su nel Regno Unito tra il 1995 e il 2015. Tutti questi individui erano inizialmente privi di malattie cardiache. I ricercatori hanno scoperto che rispetto alle persone con peso sano senza problemi metabolici, le persone obese sane avevano un rischio maggiore del 50 per cento di malattie cardiache, un rischio maggiore di ictus sette percento, rischio doppio di insufficienza cardiaca e un maggiore rischio di malattia delle arterie periferiche -una malattia del restringimento dei vasi sanguigni nelle braccia e nelle gambe. Inoltre, i ricercatori hanno scoperto che il rischio di malattie cardiache negli individui obesi è aumentato in base al numero di problemi metabolici che hanno avuto. Ciò significa che rispetto a un individuo sano di peso normale senza problemi metabolici, una persona obesa con tre anomalie metaboliche aveva quasi il triplo del rischio di malattia coronarica e quasi quattro volte il rischio di insufficienza cardiaca. Il rischio di ictus sarebbe anche del 58% più alto.

"Gli individui obesi metabolicamente sani sono a maggior rischio di cardiopatia coronarica, malattia cerebrovascolare e insufficienza cardiaca rispetto agli individui metabolicamente sani di peso normale.La priorità degli operatori sanitari dovrebbe essere quella di promuovere e facilitare la perdita di peso tra le persone obese, indipendentemente dalla presenza o assenza di anomalie metaboliche ", ha detto l'autore dello studio Dr. Rishi Caleyachetty, un epidemiologo presso il College of Medical and Dental Sciences dell'Università di Birmingham.

Il termine" obesità sana " non è un innocuo è un mito che non dovrebbe essere propagato, secondo i ricercatori. Nonostante non mostrino alcun sintomo metabolico al momento della diagnosi, questi soggetti hanno un rischio maggiore per il loro sviluppo in futuro, e dovrebbero essere messi al corrente.

Il legame tra allergie ed esaurimento
Mese della dieta mediterranea internazionale: diabete di tipo 2, artrite reumatoide, frattura dell'anca e infarto

Lascia Il Tuo Commento