Cottura alla griglia e altre cotture ad alta temperatura aumenta il rischio di diabete di tipo 2 e ipertensione
Salute

Cottura alla griglia e altre cotture ad alta temperatura aumenta il rischio di diabete di tipo 2 e ipertensione

Un nuovo studio di Harvard TH Chan School of Public Health ha trovato una correlazione tra la cottura della carne su una fiamma aperta e lo sviluppo del diabete di tipo 2 (T2D). I dati sono stati esaminati da 113.561 donne e 24.679 uomini da tre studi separati. Tra questi c'erano quasi 8.000 casi diagnosticati di T2D.

Quello che hanno scoperto è che nei partecipanti che consumavano carne almeno due volte a settimana, c'era una maggiore prevalenza di T2D quando c'era anche una maggiore frequenza di carne in cottura su un open fiamma o ad alte temperature.

"Indipendentemente dalla quantità di consumo, la cottura a fiamma aperta e / o ad alta temperatura per carne rossa e pollo è associata ad un aumento del rischio di T2D tra gli adulti che consumano carne animale regolarmente", scrivono gli autori.

Rischio griglia e alta pressione sanguigna

Per quelli di voi che amano le bistecche rare, c'è una nuova rivendicazione per le vostre preferenze BBQ. Un altro studio ha anche trovato un collegamento tra la carne che cuoce eccessivamente e un aumentato rischio di ipertensione.

Lo studio consisteva in dati provenienti da 86.777 donne e 17.104 uomini raccolti attraverso tre studi separati. All'inizio degli studi nessuno dei partecipanti aveva la pressione alta e ha fornito ai ricercatori informazioni e preferenze di cottura dettagliate. I pazienti sono stati seguiti per 12-16 anni dopo l'inizio dell'esperimento e alla fine, ci sono stati 37.123 casi di ipertensione.

Per quei partecipanti che hanno documentato di consumare carne due volte a settimana, sia che fosse pollo, rosso carne o pesce, c'erano diversi livelli di rischio di ipertensione sulla base del metodo di cottura usato dai partecipanti, rispetto ai partecipanti che consumavano carne una volta alla settimana o meno.

Quelli che grigliavano, arrostivano o arrostivano la carne mostravano un aumento del 17% del rischio di sviluppare la pressione alta. Coloro che hanno cucinato bene la carne hanno mostrato un aumento del rischio del 15 per cento di sviluppare la pressione alta. Nei partecipanti che avevano il più alto apporto di ammine aromatiche eterocicliche (HAA, sostanze chimiche formate quando le proteine ​​della carne sono carbonizzate o esposte a temperature elevate), c'era un aumento del rischio di ipertensione che era del 17% più alto di quelli con la più bassa assunzione di HAA.

"Le sostanze chimiche prodotte dalla cottura di carni ad alte temperature inducono stress ossidativo, infiammazione e insulino-resistenza negli studi sugli animali, e questi percorsi possono anche portare ad un elevato rischio di sviluppare la pressione alta", ha detto Gang Liu, autore principale dello studio. "I nostri risultati suggeriscono che può aiutare a ridurre il rischio di ipertensione se non si mangiano questi alimenti ben cotti ed evitare l'uso di metodi di cottura a fiamma aperta e / oa temperatura elevata, compresi grigliare / grigliare e grigliare, "

In definitiva, i risultati di entrambi gli studi mostrano solo relazioni di correlazione tra consumo di carne, metodi di cottura e preferenze e lo sviluppo di T2D o ipertensione. Dopo tutto, la correlazione non equivale alla causalità e ulteriori ricerche saranno necessarie per provare definitivamente questi collegamenti e le loro cause.

Ecco un ottimo modo per ridurre il colesterolo
Il colesterolo ha trovato un ruolo chiave nell'aiutarci a respirare

Lascia Il Tuo Commento