Deterioramento della vista da glaucoma temporaneamente prevenuto dal cervello
Salute

Deterioramento della vista da glaucoma temporaneamente prevenuto dal cervello

Il glaucoma è una malattia dell'occhio in cui l'alta pressione del fluido danneggia il nervo ottico, causando un deterioramento della vista. Mentre è curabile, la prognosi dipende dal rilevamento tempestivo e dalla gravità della condizione. Poiché il danno al nervo ottico è permanente, la condizione è generalmente progressiva e può addirittura portare a una completa perdita della vista. Tuttavia, un nuovo studio mostra che il cervello tenta di prevenire questo deterioramento ritardando la degenerazione del nervo ottico.

Ruolo del cervello nel glaucoma

Uno studio del 2010 ha rilevato che il segno iniziale di lesione da glaucoma si è verificato nel cervello. Pertanto, il glaucoma era una malattia che presentava somiglianze con altre malattie correlate all'età e al sistema nervoso centrale. Come altre malattie del sistema nervoso centrale, la degenerazione del glaucoma è progressiva. Una volta che le cellule nervose che trasmettono i segnali (gli assoni) degenerano, la retina è interessata, così come il cervello.

Uno studio più recente pubblicato negli Atti dell'Accademia Nazionale delle Scienze (PNAS) ha esplorato il legame tra il cervello e il glaucoma inoltre afferma che "il cervello combatte". La ricerca è stata condotta da un gruppo guidato da David Calkins, vicepresidente del Vanderbilt Eye Institute.

Uno studio recente

Con il mirano a identificare nuovi trattamenti per le malattie neurodegenerative, i ricercatori hanno tentato di capire la risposta dei neuroni allo stress e se questa risposta potrebbe essere adattata per ritardare la loro progressione. Per esplorare questa possibilità, i ricercatori hanno studiato il glaucoma sperimentale. Hanno modellato la condizione umana nei topi per studiarla.

I ricercatori hanno osservato la relazione tra la perdita di sinapsi e i segnali degli assoni. Nel processo, hanno scoperto il meccanismo con cui il cervello preserva la vista nonostante lo stress del glaucoma.

Hanno scoperto che un aumento della pressione oculare ha effettivamente portato ad un aumento dell'eccitabilità delle cellule gangliari. I gangli sono cellule nervose presenti sulla superficie interna della retina. I ricercatori hanno osservato che il loro funzionamento, soprattutto in risposta alla luce, è migliorato quando si è verificato un aumento della pressione oculare. Ciò indica che possono adattarsi per mantenere i segnali al cervello e preservare la visione.

Le cellule nervose hanno estensioni chiamate dendriti che si connettono con altre cellule per ricevere e trasmettere segnali. Di solito sono danneggiati e distrutti a causa del glaucoma. Il dott. Calkins ha spiegato che i canali del sodio che di solito sono lontani dai neuroni si avvicinano a loro una volta che i dendriti sono stati cancellati. Questi canali potenziano quindi il segnale degli assoni al cervello per un breve periodo di tempo, preservando così la visione.

Secondo Calkin, questo adattamento è "un equilibrio tra malattia e adattamento" in cui i neuroni combattono per mantenere i segnali tra regioni del cervello e nel processo, rallentano la progressione del glaucoma.

Significato dello studio

In precedenza, i medici credevano che una perdita dell'attività retinica dimostrasse che non vi fosse alcuna connessione tra la retina e il cervello. Questo studio, tuttavia, dimostra che questo è sbagliato e dimostra come le malattie neurodegenerative non siano un "percorso a senso unico". Questo fornisce ai ricercatori nuove ispirazioni per trovare un modo per combattere altri disturbi neurodegenerativi come il morbo di Alzheimer e il morbo di Parkinson. risultati significativi sono in connessione con il glaucoma, che è una delle principali cause di cecità irreversibile oggi. Il nuovo studio guiderà i ricercatori a sviluppare trattamenti che aiuteranno il nervo ottico a continuare a segnalare anche con il progredire del glaucoma, in modo che la visione possa essere mantenuta.

Suggerimenti per migliorare la concentrazione
6 Motivi per urina puzzolente

Lascia Il Tuo Commento