Successo del vaccino antinfluenzale legato alla risposta del sistema immunitario, all'etnia e ai fattori ereditari
Malattie

Successo del vaccino antinfluenzale legato alla risposta del sistema immunitario, all'etnia e ai fattori ereditari

Il successo del vaccino antinfluenzale è legato alla risposta del sistema immunitario, all'etnia e ai fattori ereditari. La ricerca condotta da Wayne Marasco ha scoperto che la risposta immunitaria, l'origine etnica e i fattori ereditari possono tutti contribuire a rendere efficace il vaccino antinfluenzale.

I risultati possono aiutare a prevedere meglio quali gruppi di persone saranno maggiormente a rischio per l'influenza e chi risponderà meglio al vaccino. Marasco ha detto: "Questo cambierà la nostra comprensione di come raggiungere la reattività universale del vaccino in una popolazione".

Lo studio si è concentrato sulle variazioni di IGHV1-69 , che è uno dei 50 geni che portano informazioni su anticorpi per combattere la malattia. Gli anticorpi da IGHV1-69 possono potenzialmente aiutare a migliorare i vaccini contro l'influenza e creare una vaccinazione più universale. L'influenza cambia ogni anno. Il compito del vaccino è individuare la "testa" del virus e bersagliarlo per prevenire l'influenza. Ma la radice non cambia. Targeting del gambo può aiutare a creare vaccini più duraturi contro diversi ceppi influenzali.

Circa il 15-20% della popolazione non presenta la variazione corretta di IGHV1-69 , il che significa che non possono essere protetti efficacemente contro l'influenza, anche con il vaccino. In questi individui, altre variazioni genetiche sono utilizzate per produrre anticorpi influenzali, ma i ricercatori devono ancora identificarli.

I ricercatori hanno analizzato campioni di sangue di individui che hanno ricevuto il vaccino antinfluenzale del 2007 e hanno scoperto che la protezione dall'influenza variava in base a variante di IGHV1-69 l'individuo aveva, così come quante copie avevano.

I ricercatori credono che esplorare tutte le variazioni di IGHV1-69 possa aiutare a migliorare l'influenza sparato per le masse.

Come il virus influenzale influenza il sistema immunitario

Quando qualcosa di estraneo entra nel corpo - virus, batteri - il sistema immunitario lo bersaglia per distruggerlo, eliminarlo o combatterlo. Un modo in cui lo fa è creando anticorpi, che poi fanno circolare il flusso sanguigno fino a venire a contatto con gli antigeni. Quando gli anticorpi entrano in contatto con gli antigeni, li classificano come innocui o dannosi da soli o innescano una risposta immunitaria che invia più anticorpi.

A volte, però, un virus può sopraffare gli anticorpi, portando a una malattia. Nel caso dell'influenza, può diffondersi invadendo il sistema immunitario cambiando i suoi antigeni, in modo che gli anticorpi non possano riconoscerli e quindi non attivano una risposta immunitaria.

Spesso gli antigeni dell'influenza cambiano in presenza di più di un virus. Gli antigeni originali cambiano completamente e diventano irriconoscibili agli anticorpi conosciuti. Quando ciò accade, è ciò che provoca la sintomatologia dell'influenza.

Quando viene somministrato il vaccino antinfluenzale, il nuovo ceppo dell'influenza dell'anno viene iniettato nel corpo, in modo che il sistema immunitario possa creare anticorpi. Ma se il ceppo è diverso da quello con cui sei stato vaccinato, continuerai ad ammalarti.

Anche se il vaccino antinfluenzale non è sempre accurato al 100% rispetto a quale ceppo dell'influenza sarà più prevalente, è ancora la tua miglior difesa contro le tensioni comuni.

Effetto della marijuana sui polmoni
Le analisi del cancro alla prostata fanno più male che bene?

Lascia Il Tuo Commento