La dieta ricca di fibre può ridurre il rischio di osteoporosi, altre malattie infiammatorie croniche delle articolazioni
Salute

La dieta ricca di fibre può ridurre il rischio di osteoporosi, altre malattie infiammatorie croniche delle articolazioni

Secondo un documento di ricerca pubblicato di recente nel rivista Nature Communications, il rischio di malattie delle articolazioni infiammatorie e il rischio di osteoporosi può essere ridotto passando a una dieta ricca di fibre. Le malattie infiammatorie delle articolazioni e l'osteoporosi causano danni alle ossa e possono essere molto dolorose e debilitanti, per non dire altro. Una volta che queste condizioni diventano croniche, si può fare ben poco per trattarlo. Tuttavia, il miglioramento della salute delle ossa può ridurre il rischio di queste malattie, e ciò è ottenibile non solo attraverso un adeguato esercizio fisico, ma anche una dieta adeguata.

Ricerca svolta presso la Friedrich-Alexander-Universität Erlangen-Nürnberg (FAU) ha disegnato una correlazione tra dieta e salute delle ossa. I ricercatori hanno scoperto che una dieta ricca di fibrepuò avere un impatto positivo sui pazienti affetti da malattie infiammatorie croniche articolari e può aiutare a rendere le ossa più forti.

Come è una dieta ricca di fibre legata alla salute delle ossa?

È risaputo che una dieta ricca di fibre fa bene alla salute intestinale. È stato anche stabilito che abbiamo una varietà di batteri intestinali che sono di natura benigna. Questi batteri sono anche chiamati " flora intestinale. " Non solo combattono gli agenti patogeni nel tratto intestinale, ma aiutano anche nella digestione spezzando la fibra in componenti separati che possono essere assorbiti dal nostro corpo come nutrimento. Nel processo, i batteri intestinali producono acidi grassi a catena corta, che forniscono energia e stimolano il movimento degli intestini, migliorando così il metabolismo.

La stimolazione del metabolismo causata da questi batteri ha un impatto positivo sul sistema immunitario, prevenendo l'insorgenza di malattie autoimmuni come artrite reumatoide. Inoltre, sono anche di natura anti-infiammatoria e possono essere collegati alla riduzione del gonfiore articolare.

Le ricerche svolte presso l'Università Friedrich Alexander di Erlangen-Norimberga (FAU) hanno anche scoperto che i batteri intestinali producono gli acidi grassi propionati e butirrato, che si trovano nei fluidi articolari. Hanno stabilito un legame tra la produzione di questi acidi nel tratto gastrointestinale e l'artrosi- una condizione in cui la quantità di fluido tra le articolazioni si deteriora - influenzando la loro funzionalità e causando dolore

Ricerca effettuata sotto la direzione del Dr. Mario Zaiss (del Dipartimento di Medicina 3-Reumatologia e Immunologia presso l'Università di Erlangen-Norimberga ) ha mostrato come una dieta ricca di fibre può influenzare la qualità dei batteri intestinali in tal modo che producono più acidi grassi. Questa ricerca ha anche dimostrato come questi acidi grassi presenti nel midollo osseo possano prevenire il degrado osseo e ridurre il rischio di osteoporosi e artrite.

Il legame tra salute delle ossa e dei batteri intestinali dimostra che una dieta ricca di fibre può migliorare la densità ossea, aiutarci a mantenere le articolazioni sane e ridurre il rischio di malattie infiammatorie delle ossa e osteoporosi. I risultati di questa ricerca serviranno da base per ulteriori ricerche nel campo che mirano a sviluppare terapie per queste condizioni. Fino ad allora, il dott. Zaiss consiglia di avere a colazione muesli e frutta e verdura per mantenere sani i batteri intestinali che influiscono sulla salute generale e sulla salute delle nostre ossa e delle articolazioni in particolare.

Leggi anche: Dieta per l'osteoporosi : Alimenti da mangiare ed evitare

Condividi questa informazione

Donne a maggior rischio di morire per attacco di cuore - Scopri come modificare le tue probabilità
Punture di pulci contro morsi di cimici, differenza di sintomi e trattamenti

Lascia Il Tuo Commento