L'enzima legato all'aumento di peso può portare a un nuovo trattamento per la perdita di peso
Diete

L'enzima legato all'aumento di peso può portare a un nuovo trattamento per la perdita di peso

Se tu avessi la scelta, probabilmente sceglierai di essere magro e sano per il resto della tua vita. Questo è molto più facile da mantenere nei nostri giorni più giovani, come quando invecchiamo, tendiamo a perdere questa motivazione, aumentando di peso e ingrassando nonostante il nostro desiderio di non farlo. Mentre molto di questo può essere attribuito alla mancanza di forza di volontà di mettere giù cibo malsano ed esercizio fisico regolarmente, una nuova ricerca potrebbe aver trovato un legame più biologico con l'aumento di peso. Un enzima trovato nel nostro corpo potrebbe essere il vero colpevole dietro l'aumento dei girovita.

Un team di ricercatori dell'NHBI (National Heart, Lung, and Blood Institute) ritiene di aver isolato un enzima nei topi associati all'obesità e perdita di capacità di esercizio a metà della vita. Denominato DNA-PK, questo enzima può essere un punto di studio per l'eventuale sviluppo di nuovi farmaci per la perdita di peso, secondo i ricercatori.

Lo studio nei topi ha iniziato alimentando due gruppi di topi con diete ipercaloriche, e poi dando un farmaco che inibisce l'enzima DNA-PK in un gruppo e non lo dà all'altro. Quello che hanno scoperto è che il gruppo inibito dall'enzima ha visto un aumento del 40% in peso rispetto all'altro.

"La nostra società attribuisce l'aumento di peso e la mancanza di esercizio a mezz'età [circa 30-60 anni] principalmente a scelte di vita povere e mancanza di forza di volontà ", ha detto l'autore principale dello studio Dr. Jay Chung, capo del Laboratorio di obesità e ricerca sull'invecchiamento dell'Istituto.

Si stima che l'aumento di peso medio tra i 20 ei 50 anni sia di circa 30 sterline nonostante il tendenza usuale di mangiare di meno man mano che invecchiamo.I ricercatori hanno scoperto che l'attività del DNA-PK aumenta negli animali con l'età e si pensa che aiuti nella conversione di nutrienti dal cibo che mangiamo in grasso.
"I nostri studi indicano che il DNA-PK è uno dei fattori che determinano il declino metabolico e di fitness che si verifica durante l'invecchiamento, il che rende difficile rimanere magra e fisicamente in forma e aumenta la suscettibilità alle malattie metaboliche come il diabete. L'identificazione di questo nuovo meccanismo è molto importante per migliorare la salute pubblica ", ha detto Chung.

Mentre questo getta nuova luce sui processi biochimici che promuovono l'aumento di peso, i ricercatori sottolineano che gli studi sugli animali non sempre si traducono bene nell'uomo L'obesità è stata collegata a una serie di malattie croniche come le malattie cardiache e il diabete di tipo 2 e trovare un nuovo modo per ridurre questo rischio può salvare molte vite a lungo termine.

Mentre molte ricerche studiano il DNA - L'enzima PK deve ancora essere fatto, scoprendo che ha aperto la porta alla possibilità di un nuovo tipo di farmaco per la perdita di peso, ma per il momento, la migliore linea d'azione è ancora la riduzione delle calorie e un maggiore esercizio.

I 3 prodotti alimentari essenziali che non ti aspetteresti
Nuovo superfood per il cuore

Lascia Il Tuo Commento