Gli effetti dell'alcol sui feti in via di sviluppo possono essere trasmessi attraverso più generazioni
Salute

Gli effetti dell'alcol sui feti in via di sviluppo possono essere trasmessi attraverso più generazioni

Le donne incinte sono una delle le persone più protette e curate per gli individui nella società, e giustamente, perché portano la prossima generazione nei loro corpi. La gravidanza può causare un forte tributo a una donna, causando mal di schiena, gonfiore di estremità e costante affaticamento.

Oltre a tutto questo, le donne incinte hanno il compito di tenere il loro bambino non nato al sicuro da eventuali danni, tra cui lesioni dirette e tossine esposizione. Questo significa anche che devono prendere a calci abitudini dannose come fumare o bere, in quanto possono danneggiare il feto in crescita.

La salute fetale a rischio

Purtroppo, non tutte le mamme aderiranno presto a questo piano di protezione, continuando le loro abitudini durante la loro gravidanza. Un nuovo studio rileva che le donne che bevono alcol [etanolo] durante la gravidanza non solo influenzano negativamente il bambino, ma influenzano anche lo sviluppo del cervello che porta a esiti negativi per i futuri nipoti.

"Tradizionalmente, l'esposizione all'etanolo prenatale (PrEE) dal consumo materno di l'alcol, si pensava che avesse un impatto solo sulla prole esposta direttamente, sull'embrione o sul feto nell'utero, ma ora abbiamo prove che gli effetti dell'esposizione prenatale all'alcol potrebbero persistere trans-generazionale e avere un impatto negativo sulle prossime generazioni di prole che non sono mai stati esposti all'alcol ", ha dichiarato Kelly Huffman, professore di psicologia all'Università della California, Riverside.

Consumare alcol durante la gravidanza può avere tutta una serie di effetti dannosi sul bambino in via di sviluppo. Alcuni di questi includono:

  • Piccola testa, faccia piatta, occhi stretti
  • Problemi di crescita
  • Problemi di apprendimento e comportamento
  • Difetti di nascita
  • Problemi di legame o alimentazione del bambino

L'alcol influisce sul cervello di un feto

Le precedenti ricerche del team hanno dimostrato che la PrEE colpisce una parte del cervello chiamata neocorteccia. In questa regione, il comportamento e la cognizione sono controllati negli esseri umani. Se la neocorteccia viene danneggiata, può portare a comportamenti anormali e ad aumentare l'ansia nella prole esposta.
Studi successivi su topo hanno trovato prove evidenti che l'esposizione in etero in utero genera effetti neurobiologici e comportamentali nelle generazioni successive. hanno rilevato che il peso corporeo e le dimensioni del cervello erano significativamente ridotte in tutte le generazioni di animali prea rispetto ai controlli, tutte le generazioni di topi preda mostravano ansietà, comportamenti depressivi e deficit motorio-sensoriali dimostrando i forti effetti transgenerazionali del prenatale esposizione ad etanolo in un modello murino di FASD [disturbo dello spettro alcolico fetale], suggeriamo che il FASD può essere una condizione ereditaria negli esseri umani ", ha detto Huffman.

I ricercatori sperano che i risultati di questo studio possano rafforzare ulteriormente una madre -se lei e la sua determinazione a tenere a mente la salute del suo bambino durante la gravidanza. Sapendo che gli effetti dell'esposizione all'etanolo persistono attraverso le generazioni, influenzando più di una sola vita, è davvero un pensiero che fa riflettere.

Problemi al collo associati al fumo, importanza di smettere di fumare
I comuni antidolorifici possono causare perdita dell'udito nelle donne

Lascia Il Tuo Commento