L'effetto delle immagini mentali sulle voglie
Diete

L'effetto delle immagini mentali sulle voglie

Uno dei principali problemi che devono essere affrontati nella perdita di peso è il controllo delle voglie, in particolare quella di cibo spazzatura. Sappiamo tutti che l'aumento di peso è fortemente associato al consumo di cibi ad alto contenuto calorico, insieme alla bassa quantità di energia utilizzata nelle attività quotidiane. Questo squilibrio nell'output di input calorico risulta principalmente nell'aumento di peso, oltre ad aumentare il rischio nello sviluppo di varie condizioni mediche come il diabete, l'ipertensione e persino il cancro. Ma hai mai pensato a quello che quelle immagini mentali fanno davvero per il tuo appetito?

Uno studio interessante sulle voglie di cibo

Anche se sono attualmente riconosciuti diversi approcci alla perdita di peso, alcune persone hanno ancora difficoltà con il desiderio di alcuni cibi spazzatura. È possibile che questi particolari prodotti alimentari abbiano una lunga storia con questo individuo; le voglie di cioccolata o gelato potrebbero essere dovute al suo ruolo di cibo di conforto.

Secondo un recente rapporto medico, le immagini mentali degli alimenti potrebbero effettivamente controllare le proprie voglie e potenzialmente servire come un ulteriore approccio alla prevenzione dell'aumento di peso. Utilizzando una popolazione di studio di 100 adulti, a metà dei soggetti sono state mostrate immagini di 300 ml o 500 ml di zuppa. Qualche minuto più tardi, ai partecipanti allo studio fu data la quantità opposta di zuppa che fu loro mostrata.

The Reaction of Mental Images

Naturalmente, coloro che ricevettero la minor quantità di zuppa riportarono la fame dopo aver consumato la zuppa. Tuttavia, tre ore dopo l'esperimento, questi stessi individui ricevettero nuovamente la stessa quantità di zuppa che avevano ricevuto in precedenza, ma non si lamentarono della fame o di qualche forma di desiderio. Per il gruppo a cui è stata mostrata una ciotola più grande di zuppa ma in realtà ha ricevuto una quantità inferiore, questi individui hanno raggiunto facilmente la sazietà, con la maggior parte di loro che non ha terminato l'intera porzione di zuppa.

I risultati dello studio e la teoria dell'immagine mentale

I risultati di questo studio hanno mostrato che c'era un'enorme differenza tra zuppa "percepita" e zuppa "attuale" fornita. Sembra che inizialmente, un individuo avrebbe notato che la quantità di zuppa che hanno ricevuto non era la stessa di quello che vedono nelle immagini. Tuttavia, l'intervallo di tempo tra la prima e la seconda porzione di zuppa apparentemente addestrato il partecipante allo studio per elaborare le informazioni dalle immagini e quindi placare le loro voglie o morsi della fame.

Questo recente rapporto medico funge da primo resoconto sulla manipolazione delle voglie nel consumo di cibo. Gli autori dello studio ritengono che questa forma di memoria episodica possa effettivamente aiutare a contenere le voglie in coloro che lottano con problemi di aumento di peso. I risultati dello studio sono l'esatto opposto del detto "fuori dalla vista, lontano dalla mente", in cui penseremmo che l'assenza di cibo spazzatura e altri sontuosi prodotti alimentari aiuterebbero a controllare le nostre voglie.

Junk Food Cravings - The Possible Mechanism

Gli autori del rapporto hanno anche spiegato il possibile meccanismo dietro questo controllo mentale della fame e delle voglie. Hanno detto che questo meccanismo psicologico potrebbe essere simile all'amnesia, in cui un individuo può trovarsi di fronte a una persona cara, ma non riconosce chi è quella persona. In termini di fame e sazietà, allenare la mente attraverso l'uso di immagini reali può anche diminuire il desiderio di consumare determinati prodotti alimentari, in particolare il cibo spazzatura, che è fortemente implicato con problemi di peso. Questo allenamento mentale può anche aiutare a ridurre l'apporto calorico, aumentando le probabilità di perdita di peso

The Healthy Truth: Ultimate playlist di allenamento
L'alternativa allo zucchero può prevenire il diabete di tipo 2: Studio

Lascia Il Tuo Commento