L'educazione può essere la migliore difesa contro il morbo di Alzheimer
Organi

L'educazione può essere la migliore difesa contro il morbo di Alzheimer

Siamo tutti dimenticati di tanto in tanto, ma ci sono alcune cose che non dimenticheremo mai, come il luogo in cui siamo cresciuti e i volti delle persone più vicine a noi. Tuttavia, questo non è il caso di chi soffre di morbo di Alzheimer, una malattia progressivamente debilitante che fa sì che le persone colpite perdano le loro memorie.

La causa del morbo di Alzheimer è in gran parte sconosciuta, con molti dei i trattamenti proposti non sono all'altezza delle aspettative. Tuttavia, forse trovare una pillola magica non è la strada migliore per il trattamento in quanto una nuova ricerca rileva che l'incidenza della malattia di Alzheimer nel Regno Unito sta diminuendo e si ritiene che sia dovuta a miglioramenti nell'educazione, riduzione del fumo e dieta ed esercizio migliori.

Un disturbo progressivo

La malattia di Alzheimer è una forma di demenza, una condizione neurodegenerativa cronica che porta a difficoltà nel ricordare eventi recenti e passati, inclusi problemi di linguaggio, problemi comportamentali e difficoltà con se stessi -cura. Quasi il 70 percento di tutti i casi di demenza sono dovuti alla malattia di Alzheimer, con una stima di 5,1 milioni di americani colpiti.

La malattia di Alzheimer è una condizione debilitante che colpisce non solo l'individuo ma anche un peso per la famiglia e le persone care. I pazienti affetti da demenza non sono in grado di prendersi cura di se stessi. Gestire le finanze, cucinare i pasti e persino fare la spesa è un compito estremamente difficile per i malati di Alzheimer che necessitano di supervisione costante per aiutare a compensare.

"Molti studi hanno dimostrato che alcuni fattori di rischio sono più comuni nelle persone con malattia di Alzheimer, ma determinando se questi fattori in realtà causano l'Alzheimer è più difficile.Ad esempio, molti studi hanno dimostrato che più anni passano nell'educazione a tempo pieno, minore è il rischio di Alzheimer, ma è difficile capire se questo è un effetto dell'istruzione che migliora la funzione cerebrale, o se le persone che sono più istruite tendono a provenire da contesti più ricchi e quindi hanno una riduzione di altri fattori di rischio che causano la malattia di Alzheimer, " afferma il professor Hugh Markus del Dipartimento di Neuroscienze Cliniche presso l'Università di Cambridge.

Analisi del DNA e dei fattori di rischio associati

Per identificare i fattori che causano più probabilmente la malattia di Alzheimer, i ricercatori hanno esaminato il DNA di 17.000 pazienti per varianti genetiche e li hanno confrontati con i fattori di rischio ambientale associati allo sviluppo della malattia. Questi fattori includevano legami genetici con i risultati educativi o geni legati al fumo.

L'associazione più forte è stata trovata con il livello di istruzione. Questo in sostanza ha detto ai ricercatori che il miglioramento dell'istruzione può ridurre il rischio di malattia di Alzheimer e può avere un effetto significativo sulla riduzione del numero di persone che ne soffrono.

Associazioni tra altri fattori di rischio ambientale come fumo, vitamina D e alcol il consumo di caffè si è dimostrato inconcludente.

I ricercatori continuano a dire che al momento, i modi esatti in cui l'educazione potrebbe ridurre l'Alzheimer non sono noti, ma esiste un legame definito. È possibile che quell'istruzione contribuisca a migliorare il cablaggio e le reti cerebrali, ma questo è qualcosa che richiederebbe più ricercatori a scoprirlo.

Uso della protezione solare - Anche in inverno
Il beneficio del sonno che non sapevi

Lascia Il Tuo Commento