Mangiare cibi allergenici e allattamento al seno può aiutare a proteggere i bambini dalle allergie alimentari
Salute

Mangiare cibi allergenici e allattamento al seno può aiutare a proteggere i bambini dalle allergie alimentari

Le allergie alimentari spesso si traducono in una risposta immunitaria anormale a certi tipi di alimenti, che si tratti di arachidi, uova o glutine. La maggior parte delle reazioni tendono ad essere lievi, tipicamente con prurito e orticaria, ma una grave allergia provoca anafilassi, una grave reazione allergica che causa mancanza di respiro, bassa pressione e gonfiore della lingua.

Non è chiaro il motivo per cui alcune persone sviluppano le allergie alimentari e altre no. Tuttavia, una nuova ricerca dall'ospedale pediatrico di Boston ha rilevato che le madri che mangiano cibi allergenici durante la gravidanza e allattano al seno il bambino possono proteggerle dalle allergie alimentari.

a topi gravidi

Lo studio in questione ha esaminato topi gravidi che hanno consumato cibi che provocano allergie come uova e arachidi. Si scoprì che questi topi trasferivano anticorpi protettivi alla loro prole attraverso il loro latte materno, che induceva i topi a produrre cellule immunitarie specifiche, rendendoli tolleranti nei confronti di cibi allergenici.

Questa scoperta respinge in precedenza il consiglio che dice alle madri di evitare cibi allergenici

"Se le madri dovessero mangiare cibi allergenici durante la gravidanza o evitarle è stato controverso. Diversi studi hanno trovato risultati diversi, in parte perché è difficile negli studi umani sapere quando madri e bambini hanno incontrato per la prima volta uno specifico cibo, ma in un modello di topo possiamo controllare l'esposizione al cibo ", afferma Michiko Oyoshi, Ph.D., della Boston Children's Division of Allergy and Immunology.

Oltre a fornire protezione contro le allergie alimentari, il anche la produzione di altre cellule immunitarie correlate alle allergie (IgE e mastociti) è stata attenuata. Inoltre, la protezione dalle allergie fornita dal latte materno è stata vista estendersi a prole non imparentata non esposta agli allergeni alimentari nell'utero.

Topi alimentati con latte materno

I topi venivano anche nutriti con latte materno umano con sistemi immunitari umanizzati, che sono adattati rispondere agli anticorpi umani. È stato anche riscontrato che il latte materno umano fornisce un effetto protettivo, il che suggerisce che il risultato osservato in questo studio potrebbe tradursi in neonati umani.

"Abbiamo ancora visto protezione dall'esposizione in utero, ma la protezione era migliore quando i topi Sono stati esposti anche attraverso l'allattamento al seno.Se si combinano entrambi in esposizione utero e l'allattamento al seno, si ha un'induzione ottimale della tolleranza alimentare ", dice Oyoshi.

Studio per affrontare l'effetto nelle donne e nella loro prole

Ulteriori studi pianificano di scoprire se questa relazione è vera nelle madri umane che allattano. Verranno prelevati campioni di latte materno, confrontando il latte di madri i cui lattanti sono ad alto rischio rispetto al basso rischio di allergie alimentari. Questo livello di rischio è stato valutato esaminando le allergie nei fratelli più grandi e osservando se il bambino ha fattori di rischio precoci come l'eczema.

Mentre questo studio è attualmente in corso, i ricercatori sottolineano che mangiare noccioline o altri alimenti allergenici potrebbe non garantire un bambino sano, poiché i fattori genetici e ambientali giocano un ruolo. Tuttavia, raccomandano alle madri di mangiare ogni tipo di cibo per creare anticorpi contro tutto, il che può dare al tuo bambino la migliore possibilità contro le allergie.

Tutti i grassi trans sono cattivi o sono buoni per la salute?
Disturbo da stress post-traumatico (PTSD): cause, sintomi e rimedi naturali

Lascia Il Tuo Commento