Il segreto sporco che potrebbe salvarti $ 2,300 A Year
Malattie

Il segreto sporco che potrebbe salvarti $ 2,300 A Year

La scorsa settimana, ho parlato della spaventosa scarsità di cibo, della scarsità d'acqua e della diminuzione delle risorse ambientali che ora affrontiamo nella corrente di una popolazione in rapida crescita. Ho anche discusso alcune alternative alimentari nuove, gustose e nutrienti che entrano nel mercato, che dovremo presto esplorare se vogliamo superare questa terribile situazione. Leggi il mio articolo di apertura della settimana scorsa, da dove verrà il tuo prossimo hamburger.

Ma questa settimana, smettiamola di concentrarci su ciò che stiamo mangiando... e diamo un'occhiata a ciò che siamo non .

Se sei come il nordamericano medio, potresti essere scioccato nello scoprire che, senza pensarci due volte, hai buttato via circa 255 chili di cibo perfettamente commestibile nel cestino l'anno scorso. Probabilmente, a causa di acquisti eccessivi eccessivi, di cuocere troppo, di accumulare più cibo nel piatto che in realtà mangiato, avanzi trascurati nel frigorifero, date di scadenza poco chiare sui pacchetti di cibo o deterioramento effettivo del cibo, stai donando una media di circa $ 2.300 denaro contante guadagnato ogni anno alle catene di supermercati aziendali in tutta la nazione, senza alcun motivo se non aggiungendo alle discariche delle città e un problema crescente di gas serra. Sembra uno spreco di denaro, vero?

E questo è solo l'inizio della storia. Il quadro più ampio che sto per condividere con voi rivela un groviglio scioccante di politiche inefficienti e pratiche sprecate in ogni fase dell'industria alimentare, che drenano ogni anno ancora più soldi dalla tasca, attraverso costi nascosti non ti accorgi nemmeno che stai assorbendo.

Sto per condividere un piccolo segreto molto sporco con te - uno che l'industria alimentare cerca molto duramente di tenere nascosto: Queste pratiche standard di enormi quantità di rifiuti alimentari vengono segretamente mantenute per mantenere i prezzi di mercato . Secondo l'ex presidente del commerciante Joe, "come gestore regionale della drogheria, se vedi un negozio che ha scarti molto bassi nelle sue sostanze deperibili, sei preoccupato".

Attualmente, il 40 per cento di tutto il cibo coltivato negli Stati Uniti finisce nel cestino, mentre vicino a la metà di tutto il cibo prodotto in tutto il mondo finisce con lo spreco . Sono 1,3 miliardi di tonnellate di cibo non consumato in tutto il mondo. Invece di usare quel cibo per nutrire centinaia di migliaia di persone affamate in tutto il mondo, non contribuisce a svuotare le nostre risorse naturali, a gonfiare i nostri prezzi alimentari, a far aumentare le nostre tasse e la produzione sfrenata di emissioni nocive di gas serra. > Diamo un'occhiata ad alcune di queste pratiche incredibilmente scioccanti di spreco e inefficienza che si verificano in ogni fase del nostro ciclo alimentare, costringendoti a pagare prezzi molto più alti di quanto dovrebbero essere, e allo stesso tempo costringendo milioni di persone nel mondo andare inutilmente affamato. Voglio anche condividere alcune cose che puoi iniziare a fare -

adesso - per salvare i tuoi sudati guadagni anche nel cestino. Quando i campi agricoli cadono fuori moda

Secondo l'organizzazione caritatevole

Nutrire l'America , oltre 6 miliardi di chili di frutta e verdura matura, sana, gustosa e perfettamente commestibile sono lasciate non raccolte, invendute o scartate perché - beh - non sono appena state ' abbastanza carina Cetrioli piegati, fragole deformi, patate impurite, bulbi d'aglio a spicchi, zucchine siamesi, carote tozze, mele ammaccate, pomodori troppo grandi e altri "brutti anatroccoli" non fanno il taglio di rivenditori di prodotti alimentari estetici e di acquirenti, anche se sono altrettanto gustosi, sani e nutrienti. Inoltre, gli agricoltori sono anche costretti a lasciare completamente intatti diversi campi di particolari colture alimentari, quando i prezzi di mercato sono troppo bassi in questa stagione per giustificare i costi di raccolta. Questi fattori economici e di marketing sono responsabili di lasciare

interi campi di raccolti sani e non sfruttati nella fattoria, nonché di accumulare mucchi di cibo buono e commestibile lasciato a marcire nei campi, nelle discariche e nelle discariche. Secondo il NRDC, circa il 20 percento di tutte le colture ortofrutticole sono lasciate indietro nella fattoria; per alcune colture, questo numero è più vicino al 50% in alcune stagioni. La nostra filosofia del mercato alimentare: più è più

Del cibo che lascia le fattorie e le piante da imballaggio, molti autocarri di questi prodotti deperibili sono persi prima ancora di arrivare al mercato (a causa di temperature di stoccaggio improprie, ritardi nei porti, ri- spedizioni instradate, ecc.). Poi, una volta arrivato il cibo, vengono buttati fuori anche tutti gli articoli che hanno subito danni alla confezione durante il trasporto accidentato.

Nei negozi, le politiche di marketing e di overstocking entrano in gioco. I rivenditori sono costretti ad acquistare dimensioni della cassa preimpostate, anche se la quantità di cibo in un caso supera quella che il negozio può effettivamente vendere. Inoltre, i droghieri di grandi dimensioni hanno una politica di mantenere i loro display completamente riforniti verso l'alto in ogni momento; si ritiene che pile imponenti traboccanti di prodotti siano visivamente più attraenti per i clienti rispetto a quelli che sono più modestamente stoccati. Ciò porta ad altri prodotti alimentari inutilmente danneggiati, scartati quotidianamente, che sono fuoriusciti dall'alto, vengono rovesciati dai clienti, sono schiacciati o ammaccati sul fondo del cumulo o che hanno superato la loro durata di conservazione. E i banchi alimentari preparati nei supermercati soffrono di questa stessa politica azionaria; per mantenere appetibile la vetrina, viene preparato più cibo di quello effettivamente venduto, causando spesso il 25-50% di questi deliziosi cibi pronti per essere gettati nella spazzatura alla fine di ogni giornata.

In cima di queste cene quotidiane con cassonetti e produrre cibi con etichette passate per le vacanze e le promozioni, nuovi prodotti alimentari che non vendono bene e cibi perfettamente commestibili che superano le loro date di scadenza (che sono stabilite molto prima delle date di scadenza degli alimenti), risultando in quello che una grande catena di supermercati ha scoperto di essere oltre $ 100 milioni di dollari persi nel cassonetto della spazzatura, ogni anno.

E come pensi che le catene di negozi compensino tutto questo spreco di cibo giornaliero e per milioni di dollari di dollari che devono pagare ogni anno per trasportare tutto in discarica? La risposta è che ci fanno

noi per pagarlo, sotto forma di prezzi incredibilmente alti per cibi che non sono in nessun modo superiori per gusto, freschezza, salute o nutrizione rispetto agli articoli che i negozi buttano via ogni giorno. E le tue perdite di denaro non si fermano qui... Attenzione agli acquirenti... No, davvero. Inizia a prestare attenzione.

Alla fine della giornata, forse il peggior colpevole di spreco alimentare è il consumatore finale. Fino al 50 percento del cibo che

fa finalmente arriva al supermercato viene infine gettato via da noi , le persone che lo hanno strapagato in primo luogo. E non solo ti costa una media di $ 2.300 dollari ogni anno, ma, come una delle nazioni con la più alta produzione di rifiuti alimentari del pianeta, ti costa anche migliaia di dollari di tasse annuali per lo smaltimento dei rifiuti urbani e per i servizi di manutenzione dei rifiuti. Come siamo arrivati ​​a questo? E cosa possiamo fare per fermarci da queste abitudini così negligenti, costose e globalmente dannose? Realizza la bellezza è solo la pelle profonda

  1. . La maggior parte delle persone crede erroneamente che la mela più rossa, più lucida, più rotonda e più simmetricamente sia anche la mela più gustosa, sana, nutriente e soddisfacente. Le catene di alimentari di fascia alta traggono vantaggio da questi presupposti, eliminando tutti i prodotti alimentari che non soddisfano questi standard di qualità di super-modello e vendendo la "perfezione" al doppio del prezzo. Ma nulla potrebbe essere più lontano dalla verità - proprio come gli esseri umani, frutta e verdura sono disponibili in tutti i tipi di forme, colori e dimensioni, nessuno dei quali ha nulla a che fare con la freschezza, la qualità, il gusto o la salute. Riduci sostanzialmente le bollette alimentari acquistando in piccoli negozi di alimentari, che vendono prodotti meno artistici - ma ugualmente gustosi e nutrienti - a prezzi molto più bassi. Ricorda che taglierai o cucinerai con la maggior parte di quel cibo, quindi non lo vedrai mai completamente quando lo mangi comunque. Acquista nei mercati degli agricoltori
  2. . I mercati degli agricoltori ritagliano molti uomini medi, insieme a tutte le pratiche dispendiose che impiegano per gonfiare i prezzi dei prodotti alimentari. Ciò consente ai mercati degli agricoltori di vendere alimenti più freschi, più sani e prodotti più naturalmente a prezzi inferiori. E poiché gli agricoltori non devono conformarsi ai rigidi codici di bellezza dei dettaglianti nelle loro bancarelle alimentari, non devono nemmeno aumentare ulteriormente i loro prezzi per compensare tutti gli sprechi inutili di cibo. Ciò consente ai mercati degli agricoltori di offrirti cibo di alta qualità, fresco e nutriente per molto meno di quello che paghi al supermercato. Interrompere l'acquisto all'ingrosso e l'acquisto di impulsi
  3. . I pacchetti "Economy", le vendite speciali e le promozioni sui negozi di beni deperibili sono sempre allettanti come un modo per risparmiare denaro. Ma stai solo risparmiando denaro se puoi consumare completamente tutto quel cibo prima che si rovini o ti stanco di mangiarlo. Quindi, prima di acquistare in blocco o acquistare un oggetto di vendita che non avevi inizialmente programmato di mangiare (o non sei abbastanza sicuro di cosa fare), chiediti: quanto di questo cibo mangerò realisticamente dalla mia famiglia e da me nei prossimi 7 giorni ? E non fare mai acquisti affamati; Ciò porterà all'acquisto di impulsi e ad acquistare più di quanto normalmente faresti. Diventa un commesso di negozio nella tua stessa cucina.
  4. Fai una lezione dai tuoi impiegati locali. Proprio come spingono continuamente gli alimenti più vicino alla scadenza nella parte anteriore degli scaffali e prodotti più freschi sul retro, organizzano il frigorifero e gli armadi allo stesso modo. È fin troppo facile dimenticare i cibi sul retro del frigorifero, ricordandoli solo quando cominciano a emettere un odore sgradevole e devono essere gettati via. Quindi ogni volta che torni dal mercato, metti gli oggetti che hai appena comprato sul retro del tuo frigorifero e della dispensa, e tieni gli oggetti più vecchi, aperti e preparati in primo piano, in modo da poterli usare per primi. Think Ahead.
  5. Presentarsi al negozio senza il piano pasti settimanale deciso e mappato su una lista della spesa porta a sopravvalutare la quantità di cibo di cui hai bisogno, acquistando oggetti che potresti avere già a casa, e un surplus di il cibo che finisce nella spazzatura alla fine della settimana. Prima di partire per il negozio, preparare un piano alimentare per i prossimi 7 giorni, scrivere una lista della spesa di quantità di cibo precise che si richiedono e fare un controllo dell'inventario del frigorifero, del congelatore, della dispensa e degli armadi prima di partire in modo da poter elimina gli elementi elencati che hai già. Crea amici con il tuo congelatore
  6. . Nonostante i nostri migliori sforzi di pianificazione, non siamo indovini: è spesso difficile stimare con precisione quanto tu e la tua famiglia mangeranno quella settimana, quanto cibo preparare per gli ospiti, quali piatti vi stancherete di mangiare, quanti pasti a il membro della famiglia inaspettatamente manca, quando potresti non avere appetito o quando puoi decidere di mangiare fuori. Quindi, investi in un congelatore grande, in buone borse freezer e in un etichettatrice. Se gli avanzi vengono lasciati in frigorifero per più di due giorni dopo la data di preparazione, sigillali in un sacchetto del freezer, etichettali con la data in cui sono stati cotti e conservali nel congelatore per essere mangiati in un'altra occasione. Scopri come funziona lo Scadenza.
  7. Contrariamente alla credenza popolare, le etichette delle date non sono regolamentate, non indicano la sicurezza alimentare, e "vendi per", "meglio per", "usa per" e "scade" per "le date non indicano tutte la stessa cosa. La confusione intorno a queste etichette data porta milioni di consumatori a gettare via cibi freschi e commestibili prima che abbiano effettivamente rovinato. Le date "vendi per" sono raccomandazioni al rivenditore di prodotti alimentari quando iniziare a rimuovere un prodotto dallo scaffale e sono impostate molto prima della data stimata di deterioramento del cibo. Le date "Best by" sono stabilite in modo indipendente dai produttori alimentari, indicando quando ritengono che il loro prodotto sarà al meglio in termini di gusto e consistenza; ancora, questa data non è una misura di quando il cibo si è guastato. Solo le date "da usare" e "scaduto da" devono essere prese in considerazione come problemi di sicurezza alimentare. Quindi non sentirti obbligato a buttare via un alimento in casa perché è stato superato il giorno di "vendita entro" o "data migliore"; in caso di dubbio, usa il database StillTasty per capire quali alimenti puoi mangiare in modo sicuro e quali scartare. Iniziare il compostaggio
  8. Se finisci con il cibo che si rovina, non gettarlo in la spazzatura e contribuire a maggiori tasse di smaltimento dei rifiuti, discariche sovraccariche e inquinamento atmosferico. Invece, usalo come mangime libero e sano per le tue piante creando il tuo compost. E non solo gli avanzi di cibo possono andare nel compost; puoi anche compostare fondi di caffè e filtri, bustine di tè, scatole di cartone e piatti di carta strappati, stuzzicadenti, rotoli di carta igienica e molte altre cose che potresti non aspettarti. Disprezza l'appetito americano Super-Size-Me.
  9. tua madre ti ha mai detto che i tuoi occhi sono più grandi del tuo stomaco ? Aveva ragione, ma probabilmente non perché i tuoi occhi sono troppo grandi - il problema è probabilmente il tuo piatto. Dal 1960 al 2007, il piatto medio per la cena si è espanso del 36 percento, portandoci ad accumulare molto più cibo per riempirlo e a mandare in seguito molti altri avanzi di lastre nel cestino. Non solo l'utilizzo di piastre più piccole ti aiuterà a ridurre la quantità di cibo che mangi, ma ti aiuterà anche a ridurre la quantità di rifiuti alimentari commestibili che inutilmente buttare via. Questi sono solo alcuni modi per fermare inutili sprechi alimentari commestibili dal continuare a influenzare i nostri portafogli, la nostra popolazione e il nostro ambiente. Siediti e prova a trovare qualche altro consiglio per risparmiare cibo ed economico, che abbia senso nella tua vita. È tempo che ognuno di noi si assuma la responsabilità del modo in cui viviamo le nostre vite oggi. È l'unico modo per impedirci di buttare via la possibilità di un futuro sano.

Distinti saluti,

Dr. Alwyn Wong

Insulino-resistenza e diabete più elevati con malattia polmonare
Il colore degli occhi ti mette a rischio di questo

Lascia Il Tuo Commento