Potresti sviluppare questo disturbo?
Salute

Potresti sviluppare questo disturbo?

Svegliarsi con una nuova tazza di caffè è una routine per molti di noi. Non possiamo uscire dal letto senza di essa!

Avere altre due o tre tazze per passare la giornata sembra normale, ma il tuo consumo quotidiano di caffè potrebbe essere dannoso per la tua salute?

La tua dipendenza dal caffè potrebbe significare che hai "disturbo da uso di caffeina" - una malattia recentemente riconosciuta e oggetto di un recente studio condotto dall'università americana a Washington, DC

La caffeina è difficile da evitare. Può essere trovato in caffè, tè, bibite, cioccolata, farmaci da banco e in molti alimenti come additivo. È la droga più utilizzata al mondo, basata su proprietà stimolanti, ed è quasi impossibile non ingerirla. Laura Juliano, professore di psicologia e coautore dello studio della American University, ha scoperto che i sintomi dell'astinenza dalla caffeina sono causa di allarme e le persone con disturbo da caffeina richiedono un trattamento.

LETTURA CORRETTA: Perché il caffè che hai appena comprato può contenere Tossine

Che cosa è il disturbo da uso di caffeina?

È ufficiale: il disturbo da caffeina è stato riconosciuto dall'American Psychiatric Association (ASA) nella primavera del 2013 ed è stato incluso come disturbo nella quinta edizione del Diagnostico e Manuale Statistico dei Disturbi di Salute Mentale (DSM).

Un comportamento è considerato un disturbo basato su una combinazione di sintomi che un paziente dice al proprio medico. Nel caso del disturbo da uso di caffeina, i sintomi di astinenza come sonnolenza, ansia e cambiamenti di umore classificano un disturbo della caffeina con il disturbo.

Non stiamo suggerendo che il caffè sia cattivo - molti studi dimostrano che il suo stimolante di caffeina può migliorare l'umore, reazione tempo, memoria, vigilanza e funzione cognitiva generale. Ma alcune persone sono più sensibili alla caffeina e il sovra-utilizzo può portare a sintomi debilitanti.

Juliano, che è anche un consulente per DSM, osserva che la caffeina non è difficile da mollare per la maggior parte di noi, ma le persone con il disturbo lo trova estremamente difficile da ridurre o eliminare l'assunzione di caffeina.

Infatti, smettere di fumare è stato paragonato a smettere di fumare. Eccessivi utilizzatori di caffeina, proprio come i fumatori che vogliono prendere l'abitudine, necessitano di assistenza per ridurre o interrompere l'uso di caffeina.

Un gruppo chiamato Caffeine Addiction Affects suggerisce vari trattamenti per chi ha problemi di caffeina: un programma di trattamento olistico, terapia ipnotica, creando un piano per aumentare i minerali e le vitamine e aumentare l'esercizio fisico e l'assunzione di acqua per migliorare la disintossicazione.

Ricerca sulla dipendenza da caffeina

La ricerca ha esaminato i precedenti riassunti della ricerca sull'uso della caffeina. I risultati hanno mostrato che gli utilizzatori di caffeina avevano un'alta dipendenza dal farmaco e una varietà di sintomi che erano sia fisici che psicologici. Questi utenti avevano provato a rinunciare alla caffeina ma non ci riuscivano, hanno continuato a usare caffeina anche se hanno avuto problemi e tutti hanno manifestato sintomi da astinenza.

I ricercatori hanno riconosciuto che sono necessari ulteriori studi per comprendere appieno il disturbo da caffeina.

La ricerca ha anche scoperto che le donne in gravidanza non dovrebbero superare i 200 mg di caffeina al giorno, in quanto possono rappresentare dei rischi per il loro bambino. La tazza di caffè da otto once contiene 137 mg di caffeina, mentre una tazza decaffeinata ne ha solo 5 mg.

Le persone con ansia o insonnia, che hanno la pressione alta o problemi cardiaci, dovrebbero anche mantenere l'assunzione di caffeina al minimo, a circa 200 mg al giorno.

Anziani: questa cosa aiuta a mantenere i muscoli forti
Perdita dei denti? Potresti essere a rischio di malattie cardiache

Lascia Il Tuo Commento